Yamaha: tra gli esemplari di EICMA 2019 il nuovo TMAX 560 e la potente YZF-R1 [VIDEO LIVE]

Due differenti interpretazioni del dinamismo

Un doppio sguardo verso due interessanti novità mostrate da Yamaha Motor a EICMA
Yamaha: tra gli esemplari di EICMA 2019 il nuovo TMAX 560 e la potente YZF-R1 [VIDEO LIVE]Yamaha: tra gli esemplari di EICMA 2019 il nuovo TMAX 560 e la potente YZF-R1 [VIDEO LIVE]

Yamaha TMX 560 figura tra i modelli della casa di Iwata alla 77ª edizione di EICMA. Una delle novità introdotte dal costruttore, assieme all’elevata sportività della rinnovata YZF-R1, osservata anche nell’occasione.

Il nuovo maxi scooter dei tre diapason

Un esemplare con propulsore bicilindrico 560 cc Euro 5 rivisto dal punto di vista dell’aspirazione e caratterizzato da nuovi pistoni forgiati in alluminio e bielle riplasmate. Aumentate anche coppia e potenza, a quota 55,7 Nm a 5.250 giri/minuto e 35,0 kW a 7.500 giri/minuto. Il motore figura come elemento stressato, favorendo anche un baricentro basso. Lo scarico 2 in 1, poi, appare inclinato verso l’alto e presenta convertitori catalitici anteriore e posteriore con elementi in rodio e platino, in base alle indicazioni. Si segnala anche una nuova cinghia CVT che sostiene la trasmissione e altri affinamenti, con una messa a punto anche del Traction Control System (TCS).
Tra le caratteristiche anche un telaio pressofuso in alluminio a doppio trave, oltre a un aspetto aerodinamico distinguibile anche per i distintivi gruppi ottici LED. L’altezza della sella arriva a 800 millimetri, mentre l’interasse risulta di 1.575 millimetri. Diverse anche le soluzioni tecnologiche.

La nuova sportiva

Legata alla serie R, la ciclistica della Yamaha YZF-R1 è caratterizzata da una forcella Kayaba con steli da 43 mm e interventi specifici riguardanti la struttura interna, con un’escursione da 120 mm e ulteriori interventi in funzione della massimizzazione prestazionale. Potente l’impianto frenante con una coppia di dischi da 320 mm e pinze monoblocco oltre a pastiglie sviluppate con un nuovo materiale ad elevato attrito, quindi una serie di soluzioni che variano da un sistema di controllo dei freni, un Brake Control o BC, a una piattaforma inerziale a 6 assi IMU con sensori giroscopici focalizzati su beccheggio, imbardata e rollio. I vari aspetti sono riportati su uno schermo a cristalli liquidi a matrice attiva TFT (Thin Film Transistor), che comprende la strumentazione. La spinta è sviluppata da un propulsore a quattro cilindri crossplane Euro 5 di 998 cc che eroga 200 cavalli, come segnalato.

Foto: Yamaha Motor

Yamaha: tra gli esemplari di EICMA 2019 il nuovo TMAX 560 e la potente YZF-R1 [VIDEO LIVE]
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in EICMA 2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Caschi

LS2 Helmets: i nuovi caschi presentati a EICMA 2019

La casa spagnola ha presentato ben 4 nuovi modelli, da quello per la pista fino a quello per uso quotidiano
LS2 Helmets a EICMA 2019 non ha presentato solo tantissime novità dal punto di vista dell’abbigliamento. La casa spagnola, infatti,
EICMA 2019

EICMA 2019: sfiorati gli 800.000 visitatori

L'evento andato in scena dal 5 al 10 novembre
Un’edizione ricca la numero 77 dell’Esposizione Internazionale del Ciclo e Motociclo. Un’ulteriore crescita di visitatori sfiorando le 800.000 presenze, secondo