KTM: a EICMA 2019 tre novità tra alte prestazioni e indole esplorativa [FOTO]

Introdotta una nuova 1290 Super Duke R

Assieme all'evoluta potente naked, anche le inedite KTM 890 Duke R e 390 Adventure

Segnalati tre nuovi esemplari KTM sotto i riflettori della nuova edizione di EICMA: 1290 Super Duke R, 890 Duke R e 390 Adventure.

Esperienza sportiva su asfalto o sterrato

Variegata la produzione 2020 della casa austriaca, considerando tra gli esemplari in evidenza anche la prima elettrica Minicross KTM SX-E 5, un esemplare da competizione rivolto ai giovanissimi. Importante il legame tra il marchio e le competizioni, non solo considerando i risultati conquistati dagli alfieri del Red Bull KTM Factory Racing Team con i fuoriclasse Tony Cairoli e Jorge Prado, a cui sono stati dedicati due esclusivi modelli KTM 450 SX-F Cairoli e 250 SX-F Prado in serie limitata; ma anche l’attività in Moto2™ e Moto3™. Anticipata nell’occasione anche la quarta tappa dello European KTM ADVENTURE RALLY in Grecia, a giugno del prossimo anno. Restano nevralgiche le iniziative e l’innovazione costante, valutando altri segmenti e una visione sempre più globale.

Le novità di Mattighofen

In evidenza, come accennato, la nuova potente KTM 1290 Super Duke R. L’altrettanto nota “The Beast”, interamente rinnovata. Una naked caratterizzata da sovrastrutture rimodellate e una ciclistica legata a un propulsore LC8 ancora più potente. Tra gli aspetti interessanti: un peso più contenuto e affinamenti della parte elettronica, con piattaforma inerziale e sensore di piega 6D. Presenta un telaio di nuova generazione a traliccio in acciaio al cromo-molibdeno, oltre a un telaietto posteriore composto in alluminio e materiali compositi. Segnalato anche un forcellone monobraccio con monoammortizzatore fissato a un nuovo leveraggio e sospensioni WP Apex gestibili, oltre a un impianto frenante Brembo con pinze Stylema. L’unità LC8 da 1301 cc propone 180 cavalli di potenza e 140 Nm di coppia, da rapportare a un peso a secco di 189 kg. Sgravato di 6 kg, come indicato, rispetto alla precedente versione. Si parte da 18.720 euro, immatricolazione esclusa riprendendo il listino.
Passando alla nuova KTM 890 Duke R, rappresenta un’evoluzione di tipo sportivo del concetto 790 Duke, grazie a un propulsore maggiormente prestante. Una moto distinguibile dalle dedicate grafiche, le colorazioni, un manubrio più basso e piatto, oltre a pedane arretrate. Nuova l’unità LC8c da 890 cc che sviluppa 121 cavalli di potenza massima e 99 Nm di coppia. Valori da considerare assieme a un peso a secco che ammonta a 166 kg. Tra gli altri aspetti citati: sospensioni WP APEX regolabili, freni siglati Brembo con pinze Stylema e pompa MCS, un’elettronica con piattaforma inerziale e sensore di piega 6D. Secondo listino da 11.900 euro, immatricolazione esclusa.
Quindi la nuova KTM 390 Adventure, un modello rivolto a possessori di patente A2 introdotto nella rispettiva panoramica firmata dalla casa di Mattighofen. Un esemplare dal peso contenuto, il valore a secco ammonta a 158 kg, che ne favorisce la versatilità d’impiego in città e in ambito extraurbano. Presenta rimandi stilistici che la accomunano alla più potente 790 Adventure e fattori tecnici che la collegano alla 390 DUKE. Tra i fattori sottolineati anche soluzioni elettroniche come MTC, cornering ABS, display TFT interattivo, faro anteriore di tipo LED e oltre 50 accessori KTM PowerParts. La potenza è espressa da un motore derivato dalla 390 Duke, riprendendo sempre il comunicato, che esprime 44 cavalli e 37 Nm di coppia. Presenta un telaio a traliccio in acciaio al cromo-molibdeno derivato dalla 390 Duke, una forcella WP APEX da 43 mm con cartuccia aperta, gestibile in compressione ed estensione, oltre a un monoammortizzatore WP APEX regolabile nel precarico e in estensione. L’escursione delle sospensioni risulta da 170 mm all’anteriore e 177 mm al posteriore. L’altezza della sella ammonta a 855 mm, con un kit di abbassamento delle sospensioni che rimodula l’altezza di 25 mm. La capacità del serbatoio ammonta a 14.5 litri, con un’autonomia stimata di oltre 400 Km, secondo quanto indicato. Completano il quadro dei cerchi in lega da 19 pollici e 17 pollici vestiti con gomme Continental TKC 70, come segnalato. Si parte, secondo listino immatricolazione esclusa, da 6.550 euro.

Foto: KTM

Leggi altri articoli in EICMA 2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati