Honda a EICMA 2019: tante novità, dalla CBR1000RR-R Fireblade alla CMX500 Rebel [FOTO]

Sportive, Adventure, custom, scooter

Introdotta una variegata panoramica di modelli Honda, in occasione dell'importante esposizione milanese

Sono potenti le nuove regine della rinnovata proposta siglata Honda. Le CBR1000RR-R Fireblade e CBR1000RR-R Fireblade SP figurano all’interno di un nutrito schieramento di novità, in occasione di EICMA 2019.

Un ventaglio multiforme

Menzionati diversi modelli tra cui l’aggiornata CB1000R, la roadster di punta tra le Neo Sports Café, rivista dal punto di vista estetico grazie a particolari di tonalità argentea, come la striscia che decora il serbatoio. L’avantreno è dotato di piastre e risers neri, come scuro è contorno del faro, mentre le flange dei dischi risultano grigie. Nero ancora il monobraccio e scura è la molla dell’ammortizzatore. Rinnovata anche la CRF1100L Africa Twin, proposta anche nella più ruggente versione Adventure Sports. Novità introdotte già a settembre e presenti nei concessionari dalla fine di ottobre. Si tratta comunque di una prima apparizione nel corso di un’importante salone internazionale.
Al padiglione 22 introdotti anche i nuovi scooter Honda SH125/150i, interamente ridefiniti partendo da un rinnovato telaio studiato anche per trasmettere maggior maneggevolezza, in simbiosi con la rivista geometria delle sospensioni posteriori. Citato anche un ampio spazio sottosella da 28 litri (con presa USB), favorito anche dallo spostamento del serbatoio del carburante e spinto da un nuovo prestante motore eSP+ con testata a 4 valvole omologato Euro 5. Citato anche un controllo di trazione HSTC, sommato a un sistema Start&Stop e una funzionale Smart-Key attiva anche sullo Smart-Top Box. Proposti sul mercato con con parabrezza, paramani e il nuovo Smart-Top Box di serie, come segnalato.
Interessante, poi, la nuova custom CMX500 Rebel. Un esemplare Euro 5 rinnovato dal punto di vista estetico e contenutistico. In evidenza le luci full-LED, una strumentazione che presenta l’indicatore di marcia e dei consumi, frizione assistita con antisaltellamento, una sella riplasmata e un nuovo sistema di scarico con sensore LAF. Indicata anche una versione “Plus” caratterizzata da forcella con soffietti copristeli in gomma scura, sella con cuciture a diamante e carenatura che abbraccia il faro. Una moto rivolta anche a possessori di patente A2, dato che la potenza proposta dal bicilindrico di 500 cc, leggermente superiore rispetto al passato, ammonta a 46 cavalli (34 kW).

Potenza dinamica ed espressiva

Al vertice della proposta sportiva le nuove CBR1000RR-R Fireblade e CBR1000RR-R Fireblade SP. Un nuovo capitolo definito “Born to race” nell’arco di 28 anni d’evoluzione.
Affinata e filante l’aerodinamica, realizzata in collaborazione con i progettisti HRC, applicando diverse soluzioni valutate durante lo sviluppo della RC213V. Entrambe le versioni possono essere dotate di una livrea Grand Prix Red, che rimanda ai colori HRC, o in alternativa Matte Pearl Black. Introdotta anche una nuova piattaforma inerziale (IMU) Bosch a 6 assi, al posto della precedente a 5 assi, amplificando le valutazione dei vari parametri tra rollio, beccheggio, imbardata. In collaborazione con Akrapovič, poi, è stato sviluppato un nuovo terminale di scarico in titanio, con valvola parzializzatrice come segnalato.
L’esemplare rimanda alla RC213V MotoGP e all’esemplare stradale RC213V-S, con una lettera “R” in più e un propulsore a 4 cilindri in linea più performante, il più potente mai prodotto in serie dal costruttore, riprendendo le indicazioni. Con il prototipo RC213V condivide le misure di alesaggio e corsa e l’unità propone 217,5 cavalli di potenza massima a 14.500 giri/minuto e 113 Nm di coppia a 12.500 giri/minuto, rapportati a 201 kg con il pieno di benzina. Dati che suggeriscono prestazioni notevoli.
Proposta anche una variante SP, equipaggiata con sospensioni Öhlins elettroniche, rispetto alle Showa pluriregolabili, quindi un impianto frenante anteriore Brembo Stylema, invece che Nissin. La pinza posteriore resta Brembo per entrambe, già legata alla RC213V-S.

Foto: Honda Motor Europe

Leggi altri articoli in EICMA 2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati