Ducati Panigale V2: la “piccola” super sportiva [FOTO]

Un due cilindri capace di erogare 155 CV Euro 5

In occasione della presentazione dei modelli 2020, Ducati ha tolto i veli alla nuova Panigale V2, l’erede della 959 rivista completamente e capace di numeri da capogiro.

Partiamo dall’estetica. Le linee, rispetto alla “vecchia” versione sono state completamente riviste in favore di un look che ricorda, neanche troppo velatamente, la sorella maggiore V4. La moto è equipaggiata con un’elettronica altamente raffinata, l’ormai famigerata piattaforma inerziale a sei assi, che garantisce il massimo delle prestazioni in pista e quindi per uso sportivo, ma anche comodità per l’utilizzo stradale grazie alla taratura delle sospensioni. il telaio monoscocca è avvolto dalle nuove carene massimizzate dal punto di vista aerodinamico e che vanno a “nascondere” il bicilindrico Superquadro. La panigale V2 è equipaggiata con il forcellone monobraccio e un nuovo scarico.

Il motore è il Superquadro 955 cm³, ora conforme alla normativa Euro 5, eroga maggiore potenza (+ 5 CV) e coppia (+
2 Nm). Il Superquadro Euro 5 con una potenza massima di 155 CV a 10.750 giri/minuto e una coppia massima di 104 Nm a 9.000 giri/minuto mantiene inalterato il suo carattere: è sfruttabile e godibile su strada, così come sa essere efficace in pista senza mai mettere in difficoltà. Il controllo del gioco valvole è previsto ogni 24.000 km e il tagliando con cadenza 12.000 km o 12 mesi.

Il nuovo pacchetto elettronico eleva gli standard di sicurezza attiva e di controllo della dinamica del veicolo grazie all’aggiunta della funzionalità “cornering” applicata all’ABS, al quickshift, ora anche con funzionamento in scalata, ai controlli di trazione, freno motore e impennata. Come di consueto, tutti i controlli sono integrati nei tre Riding Mode (Race, Sport e Street) e modificabili tramite il nuovo cruscotto TFT a colori da 4,3” con grafica e interfaccia studiate per rendere intuitiva la navigazione del menù, la regolazione dei settaggi, oltre che più immediata l’identificazione del Riding Mode selezionato.

Leggi altri articoli in Marchi moto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati