MiMoto: dopo Milano e Torino, il servizio approda anche a Genova

Flotta da 100 eScooter nei primi mesi dal lancio

Segnalato l'arrivo a Genova del servizio di scooter sharing elettrico Made in Italy
MiMoto: dopo Milano e Torino, il servizio approda anche a GenovaMiMoto: dopo Milano e Torino, il servizio approda anche a Genova

MiMoto, il servizio di scooter sharing elettrico, giunge a Genova dopo essere già operativo a Milano e a Torino.

Il servizio nel capoluogo ligure

Proposto in partnership strategica con IrenGo, risulta un modo alternativo e a emissioni zero per spostarsi in città. Si segnala una flotta di 100 eScooter nei primi mesi dal lancio, all’interno di un servizio interamente eco-sostenibile, rapido, “easy-to-use” ovvero sfruttando un mezzo funzionale e dal peso contenuto a 80 kg, quindi con tariffe automatiche (con la logica di “Più Noleggi, Meno Paghi”: 0.01 € l’iscrizione con 5 € di noleggio inclusi e una tariffa di listino al minuto di 0.26 €, oraria di 4,90 € e giornaliera 19.90 €), riprendendo quanto segnalato. Citata anche una particolare offerta legata ai clienti Iren entro il 31/12/2019, con minuti di utilizzo del servizio.
Ogni mezzo MiMoto è omologato per due passeggeri e dotato di due caschi, profumatori igienizzanti nel bauletto e sono disponibili anche delle cuffie igieniche usa e getta, come segnalato.
Inoltre si tratta di un sistema free floating, cioè “senza vincoli di parcheggio o di stazioni di ricarica e senza chiavi”. In sostanza, una volta localizzato l’eScooter attraverso un’apposita App sviluppata per dispositivi iOS e Android, si prenota il veicolo, si può usarlo e terminato il noleggio lo si può lasciare in un punto, purché sia consentito dal codice della strada e nell’area stabilita per il servizio. Parlando della copertura, oltre a tutto il centro del capoluogo ligure, sono inclusi i principali punti d’interesse come Albaro, San Vincenzo, Foce, Boccadasse, etc. L’area operativa iniziale risulta un “work in progress”, gestita anche in base alle esigenze dell’utenza e della cittadinanza.
In base alle informazioni diffuse, in poco meno di due anni dal lancio a Milano e a un anno dall’attivazione a Torino, oltre 70.000 utenti hanno usato il servizio di MiMoto. In particolare giovani con una notevole presenza femminile. Già percorsi circa 2 milioni di km, evitando oltre 350 mila kg di emissioni di CO2, sempre riprendendo quanto segnalato.

Foto: MiMoto

MiMoto: dopo Milano e Torino, il servizio approda anche a Genova
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Mobilità elettrica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

MiMoto sbarca su Moovit: l’unione fa la forza

La mappa che raccoglie tutti i trasporti pubblici e i servizi di sharing mobility insieme agli scooter gialli con l'obiettivo di rivoluzionare la mobilità urbana
Da una parte una mappa, Moovit, che aggrega tutti i trasporti pubblici e i servizi di sharing mobility, dall’altra gli