Yamaha: nuove colorazioni per gli esemplari YZF-R6, YZF-R3 e YZF-R125 [FOTO]

Un accentuato look sportivo

Nuovi cromatismi per le tre sportive della serie R di Iwata, appartenenti ai segmenti 600, 300 e 125

Filanti e sportive, le Yamaha YZF-R6, YZF-R3 e YZF-R125 sono proposte con nuove tonalità e grafiche che ne rimarcano l’indole dinamica.

Colori e grinta già dalla YZF-R125 2020

Partendo dalla più compatta Yamaha YZF-R125 2020, sono disponibili le colorazioni Yamaha Blue, Competition White e Tech Black. Proposto, come nel caso della YZF-R3, uno Sport Pack che include: kit frecce a LED, portatarga, protezione serbatoio, schermo endurance e tamponi paramotore, riprendendo le indicazioni. Segnalata anche l’innovativa app MyGarage tramite cui configurare virtualmente un esemplare dei tre diapason.
La YZF-R125 presenta un motore da 125 cc (124,7 cc per la precisione), legato a una configurazione sportiva che rimanda alle più potenti Supersport firmate dalla casa di Iwata. Il cuore raffreddato a liquido 4 tempi SOHC presenta un sistema con valvole ad attuazione variabile, VVA (Variable Valve Actuation) con una testata del cilindro a flusso elevato, che sostiene una potenza massima di 15 cavalli a 9.000 giri/minuto e un vertice di coppia pari a 11,5 Nm a 8.000 giri/minuto, riprendendo sempre i dati indicati.
La scocca filante abbraccia doppi fari LED e poggia su un telaio Deltabox in acciaio. La ciclistica comprende una forcella anteriore a steli rovesciati da 41 mm e un forcellone oscillante con leveraggi progressivi ed escursione da 114 mm. Il freno anteriore è costituito da un disco idraulico da 292 mm, quello posteriore della stessa tipologia da 220 mm. L’interasse ammonta a 1.355 mm, l’altezza minima della sella a 155 mm, quindi il peso in ordine di marcia risulta di 142 kg e la capienza serbatoio da 11,5 litri. Il quadro è concluso citando l’impiego di una gomma anteriore da 100/80-17 M/C e posteriore da 140/70-17 M/C.

Yamaha YZF-R3 2020

Salendo di categoria, si fa presente un peso in ordine di marcia di 169 kg per la compatta Supersport YZF-R3. L’aspetto appare sempre grintoso, connotativo per la gamma R di Yamaha. Un aspetto che rimanda all’esperienza della casa in MotoGP®. Spicca la carena dotata di una presa d’aspirazione dell’aria posta centralmente e che richiama proprio la YZR-M1 MotoGP® a cui sommare la configurazione con fari doppi a LED, che rimarcano la visione sportiva di questa nuova creazione legata al panorama R-series del marchio. Visione ora rafforzata dalle tonalità Yamaha Blue e Midnight Black.
La ciclistica è composta da una forcella telescopica a steli rovesciati da 37 mm, che assieme a un forcellone posteriore oscillante con escursione da 125 mm sostiene un vivace dinamismo. Elementi collegati a un telaio a diamante. Il quadro tecnico comprende anche un freno anteriore composto da un disco idraulico di 298 mm e uno retrostante con disco idraulico di 220 mm. Poggia su una gomma anteriore 110/70-17M/C 54H di tipo tubeless, come quella posteriore da 140/70-17M/C 66H. L’interasse risulta di 1.380 mm, l’altezza della sella ammonta a 780 mm, quindi il serbatoio come segnalato contiene 14 litri. Il propulsore è costituito da 2 cilindri. Un’unità 4 tempi raffreddata a liquido DOHC con 4 valvole da 321 cc, in grado di fornire 42 cavalli di potenza massima a 10.750 giri/minuto e una coppia di 29.6 Nm a 9.000 giri/minuto.

Yamaha YZF-R6 2020

La più spumeggiante di questo trio è la YZF-R6, disponibile anche in questo caso nelle colorazioni Yamaha Blue e Midnight Black.
Un’altra forma di espressione aerodinamica con una ciclistica che lavora in simbiosi con l’unità 4 tempi raffreddata a liquido DOHC composta da 4 cilindri paralleli inclinati in avanti e con 4 valvole da 599 cc, in grado di erogare 118,4 cavalli di potenza massima a 14.500 giri/minuto e una coppia di 61,7 Nm a 10.500 giri/minuto. Presenta un telaio Deltabox in alluminio, dunque una forcella anteriore a steli rovesciati da 43 mm e un forcellone posteriore oscillante con leveraggi progressivi. Funzionale anche la posizione ribassata del serbatoio da 17 litri e del manubrio a sostegno di ergonomia e prestazioni. Tra i dati in evidenza: un interasse di 1.375 mm, un’altezza della sella a 850 mm e un peso in ordine di marcia di 190 kg. Il freno anteriore è costituito da un doppio disco idraulico da 320 mm, mentre quello posteriore è a singolo disco idraulico da 220 mm, riprendendo sempre le indicazioni sul modello. La ruote anteriore risulta da 120/70 ZR17M/C (58W), quella posteriore da 180/55 ZR17M/C (73W). Entrambe tubeless, come segnalato.

Foto: Yamaha Motor

Yamaha: nuove colorazioni per gli esemplari YZF-R6, YZF-R3 e YZF-R125 [FOTO]
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati