Honda Monkey 125: l’avventura di Gianclaudio Aiossa tra Reggio Calabria, Capo Nord e Roma [FOTO]

Più di 10.000 km percorsi in 18 giorni

Il raid dell'italiano Gianclaudio Aiossa in sella alla compatta del marchio giapponese

La proposta del moto-viaggiatore Gianclaudio Aiossa, rivolta a Honda, è apparsa suggestiva: raggiungere Capo Nord su una moto più congeniale a un contesto urbano, invece che su un esemplare da turismo. Cioè in sella a una Honda Monkey 125.

Il viaggio

Tutto ha preso forma lo scorso 5 luglio. Lo stesso Gianclaudio Aiossa ha raccontato il viaggio di oltre 10.000 km partendo da Reggio Calabria diretto verso Capo Nord. Una sfida altrettanto interessante quanto quelle precedenti già affrontate sempre su esemplari di Honda. Ad esempio come quella del 2015, raggiungendo l’Islanda su una Honda NC750X. Oppure quella dell’anno seguente alla Gibraltar Race su una Africa Twin, che gli ha permesso di esplorare anche l’intera penisola iberica prima di ritornare a Reggio Calabria. Quindi nel 2017 sempre alla Gibraltar Race, ancora su Africa Twin e lo scorso anno alla “20.000 Pieghe” e alla “Hard Alpi Tour Sanremo – Sestriere”, sulla più recente versione CRF1000L Africa Twin Adventure Sports. Nel 2019 ha già preso parte a marzo al raid Honda Adventure Roads in Sudafrica, come segnalato. Quindi un’esperienza profonda da viaggiatore.
Dopo essere partito da Reggio Calabria, il moto-viaggiatore italiano ha effettuato due tappe in Italia, altrettante in Germania, sostando successivamente una volta in Danimarca e in altre due occasioni in Svezia, prima di raggiungere Capo Nord in Norvegia. Nella fase conclusiva ha preferito riposarsi un paio d’ore a una tavolo presso un distributore di benzina. Scattate le foto ricordo davanti al globo, ulteriori 2 ore di sosta prima della nuova partenza verso il Bel Paese. Continuando in senso orario ha percorso i confini di Finlandia, Estonia, Lettonia, Lituania, Polonia, Repubblica Ceca, Austria, quindi è rientrato in Italia, facendo tappa prima a Ravenna riposandosi nel corso del weekend per poi raggiungere la sede Honda Motor Europe a Roma, sempre in sella all’esemplare di Honda Mokey 125 sul quale aveva caricato il proprio bagaglio da 40 kg. Un viaggio da 10.100 km completato in 18 giorni, come riferito, percorrendo nella maggior parte dei casi strade statali o secondarie considerando le caratteristiche stesse del mezzo.
Honda Mankey 125 presenta ruote da 12 pollici e un’unità monocilindrica 4T 125 cc che offre quasi 10 cavalli (9,4). A parte alcuni Paesi che consentono l’accesso anche a moto con cilindrata inferiore ai 150 cc, Gianclaudio Aiossa non ha potuto percorre autostrade e strade a scorrimento veloce nella maggior parte dell’itinerario, mantenendo solo in alcuni casi una velocità più sostenuta. Tra le caratteristiche della Monkey 125 figurano anche un’ampia sella e una notevole consistenza progettuale, dato che il rider non ha segnalato nessun problema di rilievo, semplicemente tre piccoli rabbocchi di olio e una gomma posteriore “spiattellata”. Dunque un obiettivo centrato con successo, catturando anche l’attenzione di chi a Capo Nord è giunto con moto da turismo.

Foto: Honda Motor Europe Ltd. Italia

Honda Monkey 125: l’avventura di Gianclaudio Aiossa tra Reggio Calabria, Capo Nord e Roma [FOTO]
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Marchi moto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati