Yamaha: il ritorno di JvB-moto con il progetto CP3 [FOTO]

Linee pulite e concettuali

Una reinterpretazione della XSR900 secondo Jens vom Brauck

“Yard Built”, un’espressione che segnala speciali caratterizzazioni di esemplari Sport Heritage Yamaha realizzati da esperti collaboratori in diverse parti del mondo, offrendo nuove visioni come questa nuova creazione CP3 proposta da JvB-moto.

Le caratteristiche

La visione di Yamaha XSR900 tradotta da JvB-moto nella citata CP3, oltre a rappresentare un’inedita concept segnala come è possibile personalizzare il modello dei tre diapason attraverso l’introduzione di una serie di componenti: “Copriruota, parafango anteriore, manubrio conico e alzata affusolata, faro anteriore e coperchio a LED, indicatori LED anteriori e posteriori, coperture del serbatoio del carburante, kit di spostamento del tachimetro, freni, pedane, seduta, scarico, sezione della coda fatta a mano con fanalino posteriore a LED, portatarga”. In base alle indicazioni diffuse, JvB-moto si aspetta che queste possano far parte di un kit di personalizzazione della XSR900, che potrebbe essere disponibile per la prima parte del prossimo anno.
La tinta racing blu scuro, gli accennati copriruota in fibra di carbonio che sormontano pneumatici Pirelli Super Corsa, i potenti dischi della zona anteriore Behringer, i poggiapiedi Lightech che contribuiscono nello sgravo del peso, un nuovo sedile e diversi altri aspetti di questa CP3, sono coniugati con forme sostanzialmente essenziali che rimandano a un certo passato, in particolare alle concept degli anni ’70 e ’80, considerando quanto segnalato dallo stesso Jens vom Brauck. Un ciclistica unita al cuore formato da tre cilindri di 850 cc della XSR900, le cui tonalità sono amplificate da uno scarico Termignoni.

Un nuovo concetto

Introdotta alla recente “Yard Built Night” ad Amburgo, assieme all’altra creazione tedesca Hookie Co. Grasshopper, la CP3 e l’altro esemplare “Yard Built” offrono un’idea delle possibili personalizzazioni di XSR900 e XSR700, riprendendo sempre quanto segnalato nell’occasione.
La CP3 rappresenta anche un ritorno sotto i riflettori per JvB-moto e dunque di Jens vom Brauck, uno dei collaboratori di lunga data di Yamaha, già in evidenza nel 2015 con VMAX “Infrared”, in occasione del 30° anniversario del modello, quindi con la “Super 7” partendo dalla XSR700 con diverse differenti opzioni di personalizzazione proposte da KEDO Germany, anche in questo caso caratterizzata da uno stile essenziale e filante.

Foto: Yamaha

Yamaha: il ritorno di JvB-moto con il progetto CP3 [FOTO]
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Marchi moto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati