Ducati Multistrada 1260 Enduro: esploratori per vocazione [FOTO]

Spinti da 158 cavalli di potenza massima

I fattori tecnici e un prospetto della Ducati Multistrada 1260 Enduro, il modello Travel realizzato dal costruttore emiliano e rivolto agli amanti di vari percorsi

L’idea di Travel Enduro di Ducati è riassunta dal modello Multistrada 1260 Enduro, spinto da un prestante propulsore Testastretta DVT 1262 e affinato dal punto di vista ergonomico, per rispondere alle richieste di coloro che amano viaggiare su più tipologie di strade.

Le caratteristiche

Il telaio a traliccio in tubi d’acciaio rientra in un equilibrio di elementi, pensando proprio all’utilizzo variegato e versatile di questa moto. Ridimensionata ad esempio la corsa delle sospensioni in paragone al modello 1200, ora di 185 mm e anche l’altezza della sella contenuta a 860 mm da terra (880 mm con accessorio sella alta, 840 mm con accessorio sella bassa, nello specifico). Le citate sospensioni sono semi-attive e regolabili (400 configurazioni, da quanto segnalato), gestite dalla soluzione Ducati Skyhook Suspension Evolution (DSS), verificando gli interventi tramite un’interfaccia HMI. Il muscoloso quadro è completato da un cruscotto TFT a colori e ad alta definizione, interruttori al manubrio retroilluminati, spegnimento automatico delle frecce, gomme Pirelli Scorpion™ Trail II da 120/70 R19 davanti e 170/60 R17 dietro, quindi firme luminose di tipo LED con sistema Ducati Cornering Lights, quindi una Ducati Link App tramite cui si possono impostare da remoto dei parametri come i Riding mode e un sistema Hand Free costituito da una chiave elettronica, segnalati sempre nell’equipaggiamento del mezzo. Di serie anche altre soluzioni tra cui Power Mode, ABS Cornering Bosch, Ducati Traction Control, Quick Shift up/down e Cruise control, riprendendo sempre quanto segnalato dal costruttore.
La spinta massima ammonta a 158 cavalli sviluppata a 9.500 giri/minuto, mentre la coppia risulta di 128 Nm a 7.500 giri/minuto. Valori legati al citato propulsore Ducati Testastretta DVT (Desmodromic Variable Timing, il sistema focalizzato sull’erogazione) da 1262 cm³ Euro 4, abbinato a sua volta a una trasmissione sei marce richiamata da una frizione multidisco in bagno d’olio con comando idraulico e soluzione di asservimento e antisaltellamento, da rapportare a un peso in ordine di marcia di 254 kg, sempre riprendendo le indicazioni segnalate. Si è intervenuto anche sull’impianto di scarico rivedendo il sistema di aspirazione, dando forma a un nuovo giro tubi e operando anche dentro il presilenziatore, oltre a inserire un nuovo silenziatore. Si fanno presente consumi di carburante da 5,5 litri/100 km ed emissioni da 130 g/km di CO2.
Una moto sviluppata per un impiego su strada e al di fuori di essa, sostenendo lunghe percorrenze, affrontando anche guadi sino a 465 mm e con “intervalli di manutenzione ordinaria a 15.000 km o un anno”, quindi “la registrazione del gioco valvole a 30.000 km”, come indicato dal costruttore. Tra gli aspetti in evidenza con l’impiego di un sistema Vehicle Hold Control, si possono effettuare partenze da fermo in pendenza sino a 24,5 gradi.
Proposta nelle colorazioni Ducati Red e Sand, si parte da 21.690 euro, prezzo franco concessionario inclusa IVA 22%, secondo quanto segnalato.

Foto: Ducati

Ducati Multistrada 1260 Enduro: esploratori per vocazione [FOTO]
3.9 (77.14%) 7 votes
Leggi altri articoli in Marchi moto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati