Benelli Leoncino 250: un ruggito legato a un cuore compatto [FOTO]

Il monocilindrico eroga 25,8 cavalli a 9.250 giri/minuto

Le caratteristiche del nuovo esemplare firmato Benelli, all'interno della gamma Leoncino

Benelli Leoncino 250 sembra un raccordato incastro di elementi, a cui sono legati dettagli stilistici e tecnologici connotativi.

Il modello

I tre schemi di colorazioni su base rossa, bianca e antracite vivacizzano la visione. Un aspetto esaltato anche dal gruppo ottico anteriore a LED, riplasmato rispetto a quello già ricercato della Leoncino 500. Il progetto poggia su un telaio a traliccio in tubi d’acciaio che rende la visione compatta e robusta, considerando anche l’integrazione del serbatoio da 12,5 litri (con 2 litri di riserva), il codino raccordato che sostiene il faro posteriore, la convergenza rastremata delle varie parti.
Presenta una forcella anteriore upside-down con steli da 41 millimetri e l’escursione della sospensione anteriore ammonta a 125 mm. Dietro figura un forcellone oscillante con mono-ammortizzatore centrale, in questo caso l’escursione risulta di 53 mm (senza rubber 60 mm). L’impianto frenante è costituito da un disco flottante anteriore con un diametro di 280 millimetri, legato a una pinza a quattro pistoncini, mentre nella parte posteriore è presente un altro disco di 240 mm associato a una pinza flottante a singolo pistoncino, sempre riprendendo le indicazioni del costruttore. Le ruote sono costituire da cerchi in lega di alluminio da 17 pollici che vestono coperture da 110/70-R17 e 150/60-R17 rispettivamente davanti e dietro. Il quadro strumenti è digitale, la posizione di guida rapportata alla compattezza del modello e a un’altezza della sella posta a 810 mm da terra.
Questa Leoncino 250 è animata da un propulsore monocilindrico Euro 4 di 249 cc, doppio asse a camme in testa, quattro tempi con raffreddamento a liquido e quattro valvole. Un’unità abbracciata dal già citato telaio e legata a un cambio sei marce, richiamato grazie a una frizione in bagno d’olio. La trasmissione finale risulta a catena, mentre l’avviamento è di tipo elettrico. Il motore esprime una potenza massima di 25,8 cavalli a 9.250 giri/minuto, ovvero 19 kW, esprimendo una coppia pari a 21 Nm a 8.000 giri/minuto. Una forza da rapportare a un peso in ordine di marcia di 162 kg, sempre riprendendo le indicazioni. Si segnalano consumi da 3,3 litri per 100 km ed emissioni da 75 grammi/chilometro di CO2. Una moto disponibile nei punti vendita legati a Benelli e proposta da 3.490 euro franco concessionario, in base a quanto indicato.

Foto: Benelli

Benelli Leoncino 250: un ruggito legato a un cuore compatto [FOTO]
3.5 (70%) 2 votes
Leggi altri articoli in Marchi moto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati