Ducati: un’esposizione dedicata alla “Anatomia della velocità” [FOTO]

Presente sino all'8 ottobre

Esposizione dedicata all'aerodinamica e alla sua importanza nell'attività sportiva. Una mostra visibile al Museo Ducati

Con grande piacere abbiamo potuto assistere al taglio del nastro della terza mostra temporanea nel museo di Borgo Panigale intitolata “Anatomia della Velocità”, un’esposizione che descrive, nei limiti della segretezza, gli studi sull’aerodinamica effettuati da Ducati in ambito racing e, a seguire, applicati anche sui modelli stradali.

Tecnica e stile

Figure di riferimento dell’evento: Claudio Domenicali, Amministratore Delegato Ducati, Luigi Dall’Igna, Direttore Generale Ducati Corse, Edoardo Lenoci, Responsabile Sviluppo Aerodinamico e Alessandro Valia, Tester Ufficiale Ducati.
Presenti all’evento persino i piloti ufficiali del MotoGP del team Ducati: Andrea Dovizioso, Danilo Petrucci e Michele Pirro.
“Sono veramente orgoglioso di poter inaugurare la terza mostra temporanea del Museo Ducati: l’aerodinamica rende le moto magiche. Con questa esposizione vogliamo coinvolgere anche gli appassionati in un processo di trasferimento di conoscenze tra corse e prodotto che da sempre è parte del nostro DNA – ha dichiarato Claudio Domenicali, AD Ducati. – Il nostro impegno è rivolto a rendere le Ducati sempre più tecnologiche, performanti, divertenti e sicure, e l’aerodinamica ricopre un ruolo sempre più rilevante. La Panigale V4 R è l’esempio lampante di questa nostra filosofia”.

Performance da MotoGP

Sicuramente, l’aerodinamica è una scienza che è sempre stata trascurata nell’ambito delle moto per tanti motivi, ma ciò che più ci fa sorridere sono le parole di Alessandro Valia che parla piuttosto di magia e della continua collaborazione tra Ducati Motor e Ducati Corse tentando di spiegarci a parole le sue sensazioni in pista ed i benefici che un pilota ricava alla guida della nuova V4 R: stabilità in frenata, comfort termico e minor affaticamento per il pilota contro i flussi d’aria.
La mostra si presenterà con un cartellone in tre sezioni. La prima riguardante i concetti dell’aerodinamica, la seconda spiegherà la metodologia di Ducati corse (e del suo sviluppo), mentre la terza sarà una carrellata di appendici aerodinamiche dal 2015 ad oggi (anche se, in realtà, nel 2010 avevano già capito in che direzione andare, posizionando quelle due piccole ali sulla DESMOSEDICI GP10, guidata da Nicky Hayden).
Ad esplicare al meglio questi concetti, una fantastica esposizione in una sala dedicata in cui si potrà vedere la fantastica Ducati Desmosedici GP16, affiancata dalle due carene con cui Ducati ha corso nel MotoGP 2015 e del MotoGP 2017.

L’iniziativa

E’ la prima azienda italiana ad introdurre una novità così importante ed è quindi con orgoglio che Ducati vuole condividere con gli appassionati delle corse la propria conoscenza facendo sì che chi verrà a visitare questa mostra porti a casa un pezzo di scienza ed anche un pezzo del mondo Ducati, mirando dunque a farci crescere culturalmente e a diffondere il proprio sapere. Una sorta di Open Source.
Nel museo di Borgo Panigale non si parla più, quindi, solo di passato ma anche di futuro e, soprattutto, di rapida e continua evoluzione.
L’esposizione temporanea “Anatomia della Velocità” apre al pubblico il 30 maggio 2019 e rimane visitabile, al prezzo del biglietto d’ingresso al Museo Ducati, fino a martedì 8 ottobre 2019.
Maggiori informazioni sulle tariffe e gli orari del Museo sono disponibili sulla pagina dedicata del sito.

Ducati: un’esposizione dedicata alla “Anatomia della velocità” [FOTO]
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Eventi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati