Honda CB650R 2019: la nuova dimensione Neo Sports Café [FOTO]

Uno spunto maggiore rispetto alla CB650F

La nuova Honda CB650R fornisce una nuova prospettiva nel segmento delle naked di media cilindrata. Un concetto Neo Sports Café con un'anima briosa

Ricerca stilistica, peso più contenuto, una potenza che vivacizza, tante voci riassunte nel nuovo concetto Neo Sports Café di Honda: la nuova CB650R.

Le caratteristiche

Minimalismo e tecnologia strutturata sono gli elementi sinergici di questo nuovo concetto che segue gli esemplari CB1000R (a cui rimanda stilisticamente), quindi le meno spumeggianti CB300R e CB125R. Soecifici dettagli come il gruppo ottico circolare e le distintive luci Full-LED, oltre alle altre forme delle diverse componenti, la rendono riconoscibile. Così come peso e ciclistica contribuiscono a rafforzare questa fase di conoscenza e la stessa comunicazione con questo mezzo. Dialogo che avviene tramite un manubrio biconico in alluminio, l’opportuna triangolazione degli elementi (rispetto al CB650F il manubrio risulta spostato in avanti di 13 mm, più in basso di 8 mm, pedane arretrate di 3 mm e rialzate di 6 mm, quindi un’altezza della sella invariata a 810 mm), pensata per affrontare i percorsi misti e vivacizzati da curve o cambi di direzione, tenendo sotto controllo i vari parametri attraverso un quadro strumenti racchiuso in uno schermo LCD a retroilluminazione negativa con indicatore Shift-Up di cambiata e la marcia in uso. Il peso con il pieno risulta ridimensionato a 202 kg, riprendendo le indicazioni fornite.
Lo stesso motore quattro cilindri in linea risulta più prestante rispetto all’unità della precedente CB650F. Il propulsore DOHC da 649 cc a 16 valvole appare adesso più robusto ai medi regimi, considerando le indicazioni fornite, vantando una spinta superiore del 5% al di là dei 10.000 giri/minuto, salendo persino ai 12.000 giri/min., toccando quota 95 cavalli, mentre la coppia ammonta a 64 Nm ottenuta a 8.500 giri/minuto. Segnalata comunque una versione depotenziata di 35 kW, rivolta a possessori di patente A2.
Tra gli altri aspetti interessanti: una piastra inferiore di sterzo in alluminio, frizione assistita e antisaltellamento, un telaio in acciaio con struttura a diamante, controllo di trazione HSTC (Honda Selectable Torque Control), quindi una forcella a steli rovesciati Showa SFF (Separate Fork Function) da 41 millimetri. Il posteriore è caratterizzato da un ammortizzatore regolabile nel precarico molla su 7 posizioni che lavora sinergicamente con il forcellone in alluminio a bracci differenziati. In evidenza anche un impianto frenante costituito frontalmente da dischi flottanti di 310 mm e pinze a 4 pistoncini con attacco radiale, mentre dietro è localizzato un disco di 240 mm morso da un’unica pinza a pistoncino singolo. Soluzioni comprese all’interno di ruote ultraleggere a 5 razze sdoppiate rivestite da gomme 120/70-ZR17 davanti e 180/55-ZR17 nella zona retrostante.

Diverse opzioni per personalizzarla

Disponibile nelle tinte Matt Crypton Silver Metallic, Matt Jeans Blue Metallic, Graphite Black, Candy Chromosphere Red, la nuova Honda CB650R può essere arricchita con diversi accessori tra cui un funzionale cambio rapido Quickshifter, presa 12V, manopole riscaldabili, borsa serbatoio e altro. Si parte da 7.990,00 euro franco concessionario, IVA inclusa ma senza contemplare eventuali tasse e oneri straordinari locali, come segnalato dal costruttore.

Honda CB650R 2019: la nuova dimensione Neo Sports Café [FOTO]
5 (100%) 9 votes
Leggi altri articoli in Marchi moto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati