BMW S 1000 RR: una sportiva per caratteri audaci [FOTO E VIDEO]

La roboante spinta di 207 cavalli

Un quadro del nuovo esemplare al vertice della produzione sportiva a due ruote di BMW Motorrad. Tecnologia e finezze collegate a un potente cuore quattro cilindri

Sono 207 i cavalli espressi dal motore quattro cilindri della nuova BMW S 1000 RR, un valore che suggerisce una grande forza. Un’energia da apprezzare al massimo in pista.

Le principali caratteristiche

Un’estetica rastremata, compatta, affinata per rispondere alla grande progressione fornita dal cuore pulsante. La nuova BMW S 1000 RR presenta una struttura telaistica leggera e tecnologica, studiata pesando anche all’ergonomia del pilota. Un concetto “All in one”, come segnalato dallo stesso brand bavarese, sottolineato in particolare dalla zona posteriore che funge da porta-targa e sostegno per le luci retrostanti che può essere rimossa, come gli spessi specchietti che contengono le luci direzionali per ottenere una configurazione più similare a una moto da corsa. Contemporaneamente emerge una grande cura dal punto di vista estetico e aerodinamico. Un’attenzione rimarcata dai fari LED, che presentano un design piuttosto incisivo. Si può optare tra una veste Motorsport o un’altrettanto caratterizzante Racing Red Uni.
L’attento studio di estetica e contenuti è collegato all’ottimizzazione del rapporto peso/potenza, così come la ciclistica d’insieme. Diverse componenti sono state affinate per massimizzare ogni aspetto, tra cui il citato peso, adottando ad esempio un nuovo sistema di distribuzione (ShiftCam), valvole di aspirazione in titanio forate, un’evoluta frizione in bagno d’olio e auto-rinforzante anti-saltellamento a dischi multipli (-20 N), da quanto segnalato.
Con l’adozione di un pacchetto M (opzionale) si può dunque configurare una moto sportiva per affrontare qualsiasi pista. Il peso risulta ulteriormente contenuto di 3,5 kg circa, arrivando a 193,5 kg e la dotazione comprende ruote in carbonio M, una batteria sempre M come lo sono anche sedile, sospensioni rialzate e fulcro forcellone, quindi la caratterizzante vernice Motorsport. Assieme alle modalità di guida già di serie Rain, Road, Dynamic e Race vi sono anche quelle Pro, nello specifico tre Race Pro configurabili, oltre a sofisticati sistemi di assistenza come ad esempio DTC +/-Shift, DDC (Dynamic Damping Control), settaggio ABS, gestione di impennata e altro. Le differenti impostazioni possono essere gestite tramite un Multicontroller legato al manubrio con rimando allo schermo TFT 6,5″ che comprende la strumentazione digitale.

Un cuore potente

Lo stesso motore contribuisce all’ottimizzazione della massa complessiva. Una nuova unità quattro cilindri che propone una spinta massima pari a 207 cavalli a 13.500 giri/minuto, grazie a un’erogazione più funzionale e progressiva permessa dall’accennata tecnologia BMW ShiftCam, focalizzata sull’opportuna apertura della valvola e sulla stessa corsa della valvola tramite l’albero a camme.
La spinta è notevole quanto la coppia di 113 Nm a 11.000 giri/min., con una curva di coppia pari almeno a 100 Nm su un regime da 5.500 a 14.500 giri/min., secondo le indicazioni. Una nuova evoluzione del concetto RR, dopo la prima generazione, che beneficia anche del citato sistema opzionale Dynamic Damping Control (DDC) che coincide con la simbiosi tra un telaio elettronico e una soluzione di ammortizzazione meccanica, per ottenere il massimo sostegno in funzione di situazione di marcia e programma, tramite una disposta parallela degli elementi. Valutando un’azione nell’arco 10 ms, sempre riprendendo quanto indicato. Considerando, inoltre, la presenza di un forcellone underslung in alluminio. Un altro elemento che consente altro risparmio in termini di peso (0,3 kg), nonché un ammortizzatore regolabile in compressione ed estensione e precarico molla più distante dal propulsore e meno sollecitato alle temperature d’esercizio, senza dimenticare un indice di rigidezza ridimensionato in base al mutamento del rapporto di moltiplicazione dell’ammortizzazione di 1,9:1, nello specifico 1,65:1, nonché pistoni dell’ammortizzatore più voluminosi, come indicato tra le peculiarità segnalate. Ulteriori fattori a sostegno della ciclistica.
Si parte da un prezzo segnalato di 19.550 euro chiavi in mano, considerando un esemplare di accesso.

BMW S 1000 RR: una sportiva per caratteri audaci [FOTO E VIDEO]
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Marchi moto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati