BMW R 1250 R 2019: prova, prezzo e caratteristiche [FOTO E VIDEO]

Bicilindrico boxer con ShiftCam da 136 cavalli

La nuova BMW R 1250 R presenta un motore più corposo e una potenza accentuata, caratterizzato anche da una sofisticata tecnologia di fasatura variabile ShiftCam

La BMW R 1250 R ha una linea più tagliente, decisa e un cuore ancora più pulsante. La nuova creazione di BMW Motorrad è mossa da un bicilindrico boxer più corposo e prestante, arricchito da un innovativo sistema di distribuzione variabile definito ShiftCam.

Caratteristiche

Una moto stradale con estetica e dettagli curati, pensando a come ottimizzare ogni posizione per ottenere una buona triangolazione manubrio, sella e pedane. Aspetti emersi durante la prova approfondita pubblicata da Alessandro Spada, che l’ha provata di recente. Il serbatoio non così bombato (capacità di 18 litri con 4 di riserva), nonostante la presenza dei possenti fianchi del motore boxer, offre una visione longilinea e consente una posizione funzionale per gestire ogni manovra. Tre le differenti altezze della sella, partendo da 760 mm sino a 840 mm.
La moto risulta già disponibile, partendo da 14.950 euro e nelle colorazioni Black Storm Metallic, HP, Style Exclusive e con tinta Option 719 Stardust Metallic.
Tra gli aspetti connotativi anche un gruppo ottico anteriore alogeno con un’opzionale luce diurna LED, ad accensione automatica tramite un sensore di luminosità. Restando sugli optional ve ne sono di diversi per accentuare esteticamente il modello, come un pacchetto Option 719 che include particolari plasmati per offrire al mezzo un carattere più sportivo o ricercato.
La nuova generazione di BMW R 1250 R presenta anche una strumentazione digitale all’interno di uno schermo TFT a colori da 6,5 pollici, gestendo diverse funzioni tramite i comandi al manubrio e sono segnalati altri servizi collegati a una specifica applicazione.
Elencate due modalità di guida e una variegata panoramica di sistemi elettronici che lavorano in simbiosi con la ciclistica tra cui un sistema di assistenza in partenza Hill Start Control e un controllo automatico della stabilità ASC dedicato alla trazione, rafforzando la guida anche sul versante sicurezza di marcia.
Opzionali, secondo le indicazioni, anche le “Modalità di guida Pro” Dynamic, Dynamic Pro, Hill Start Control Pro, un sistema ABS Pro, un controllo di trazione DTC e un Dynamic Brake Control (DBC), che sostiene in fase di frenata.

Motore boxer con sistema ShifCam

Il sistema di fasatura variabile Shiftcam contraddistingue l’unità bicilindrica boxer che spinge la R 1250 R. Un motore più voluminoso da 1.254 cm³ che vanta 11 cavalli di potenza in più, rispetto alla versione precedente. Ora sviluppa 136 cavalli di spinta massima e 18 Nm in più di coppia, a quota 143 Nm. Un cuore aggiornato pensando già alla futura omologazione Euro 5, grazie a interventi sul sistema di iniezione, lubrificazione e scarico. Sempre tra gli optional proposti anche un terminale Akrapovič, quindi la presenza di una nuova catena di distribuzione dentata e non più a rulli, recuperando le indicazioni sul modello.
La citata soluzione Shiftcam opera sulla variazione d’alzata delle valvole in fase di aspirazione a seconda del regime di rotazione. L’apertura degli alberi a camme risulta asincrona, considerando risposta ed efficienza dell’unità.

BMW R 1250 R 2019: prova, prezzo e caratteristiche [FOTO E VIDEO]
5 (100%) 3 votes
Leggi altri articoli in Marchi moto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati