Alpinestars Primer Drystar Leather Glove [RECENSIONE]

Contenuti tecnici da guanto supersportivo abbinati al comfort di un guanto da turismo.

Durante le nostre prove su strada hanno brillantemente protetto le nostre mani da pioggia e freddo. Il tutto con lo stile unico ed inconfondibile del marchio Alpinestars.
Alpinestars Primer Drystar Leather Glove [RECENSIONE]Alpinestars Primer Drystar Leather Glove [RECENSIONE]

Alpinestars – Solitamente, il trade off che bisogna affrontare nello scegliere un paio di guanti stradali è tra quelli più sportivi, in pelle e con protezioni rigide, e quelli turistici in tessuto, sicuramente più comodi ma spesso più carenti alla voce sicurezza. Ebbene, ciò non avviene con gli Alpinestars Primer Drystar, che riescono a coniugare bene comfort, vestibilità e impermeabilizzazione dall’acqua con un look sportivo ed un’elevata resistenza all’abrasione in caso di caduta.
Due le colorazioni disponibili: neri con dettagli bianchi, oppure neri/rossi. In entrambi i casi, l’estetica è impreziosita dai loghi Alpinestars sulla zona del polso e sulla protezione delle nocche.

CARATTERISTICHE TECNICHE

Così come la giacca Bogota V2 (qui la nostra recensione), anche questi Alpinestar Primer utilizzano l’esclusivo sistema Drystar, consistente nell’impiego di tre differenti strati di tessuto. Di questi, il più esterno in materiale resistente all’abrasione, il più interno è in tessuto morbido per garantire un’elevata sensazione di comfort, mentre al centro è posizionata la membrana Drystar, la cui composizione permette di impermeabilizzare totalmente dall’acqua lasciando allo stesso tempo traspirare l’aria.
Ulteriore caratteristica che rende davvero particolare questo paio di guanti è la saggia combinazione tra le zone in tessuto morbido e quelle in pelle, presenti sul palmo della mano e sulle dita. Queste ultime, inoltre, sono sensibili al touchscreen dello smartphone.
La protezione rigida delle nocche è in polimeri e – ovviamente – certificata CE (livello 1). Completano il quadro la chiusura regolabile in velcro nella parte inferiore del palmo, e una seconda chiusura con cerniera sulla parte superiore del polso. In tal modo, oltre alla calzata, può essere facilmente regolata anche la larghezza del polsino, che può quindi mettersi sia dentro che fuori la manica della giacca, in base ai gusti personali. Dulcis in fundo, questi Primer Drystar sono dotati anche del visor wiper, ovvero una sottile appendice in gomma sul dito indice che funge come un vero e proprio “tergicristallo” in caso di acqua o condensa sulla visiera del casco.

LE NOSTRE IMPRESSIONI

Così come nel caso della giacca Bogota V2, anche nel caso di questi stilosi guanti abbiamo potuto apprezzare l’eccellente funzionamento del sistema Drystar. L’apposita membrana ha sempre isolato le nostre mani da freddo, pioggia, intemperie, ed anche dal fango di qualche guado. Allo stesso tempo però non abbiamo mai percepito problemi di traspirazione, con la relativa fastidiosa sudorazione che solitamente viene causata dai comuni guanti impermeabilizzati dall’acqua. Inoltre, le parti in pelle morbida sul palmo della mano assicurano sempre un ottimo grip sulle manopole, certamente superiore a quello che verrebbe offerto da un tradizionale guanto da turismo interamente in tessuto.

Alpinestars Primer Drystar Leather Glove [RECENSIONE]
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Abbigliamento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati