Triumph Adventure Experience: la prima Triumph Academy Off-Road italiana [TEST EXPERIENCE]

Su Scrambler 900 in modalità off-road

Una scuola situata nella provincia pavese e rivolta a chi abbia voglia di apprendere le tecniche e vivere un'esperienza su due ruote fuori dall'asfalto. Segnalata anche la possibilità di affittare una delle dieci moto firmate Triumph messe a disposizione

Nello splendido contesto ubicato sulle colline dell’Oltrepò Pavese, a Retorbido, è nata la Triumph Adventure Experience, una scuola permanente, dedicata alla guida in fuoristrada delle moto della famiglia Tiger e Scrambler, per imparare e migliorare le proprie capacità di guida sui percorsi in fuoristrada, il cui obiettivo è far conoscere al corsista i propri limiti, alzandone l’asticella delle capacità e infondendogli sicurezza e padronanza nella guida a livello teorico e pratico.

L’Academy di Triumph

La responsabilità della Academy è stata affidata a Gian Luca Canobbio e Angelo Signorelli, due veterani del settore con esperienza nel campo a livello mondiale.
La location è ubicata all’interno dei 60 ettari dell’azienda vitivinicola Marchese Adorno, dove è stato realizzato un training camp di 5 ettari e un circuito di 2.200 metri, in un’area selvaggia che riproduce naturalmente tutte le condizioni e le difficoltà della guida in fuoristrada, con tutti i tipi di fondo e ostacoli.
Nei 27 ettari circostanti, sono stati studiati percorsi che vanno da 10 a 100 km, con diversi gradi di difficoltà.

L’esperienza off-road su Scrambler 900

Ho avuto il piacere di provare questa nuova esperienza utilizzando una Scrambler 900 in modalità off-road, ovvero priva di qualsiasi controllo elettronico e dopo un breve briefing tecnico con gli istruttori, dove in particolar modo è stata illustrata la posizione di guida, rigorosamente in piedi, nel percorrere le diverse pendenze del terreno, ho iniziato la prima prova.
Per prendere confidenza con il mezzo, ho svolto un paio di giri all’interno di un piccolo circuito fettucciato studiato nei minimi dettagli per riprodurre le diverse situazioni, anche quelle più critiche, riscontrabili nella guida fuoristrada.
Successivamente ho svolto alcuni esercizi per migliorare l’agilità di guida. Il primo consistente nell’eseguire uno slalom tra i coni per conoscere e gestire il peso della moto sullo stretto giocando con la frizione, il secondo invece, innovativo nel settore, passando tra alcune palle gonfiate pendolanti.
Nell’ambito del corso, vengono anche riprodotte situazioni estremamente critiche, ad esempio come reagire di fronte al blocco della moto in salita, che ho potuto provare personalmente.
L’esperienza si è conclusa con un lungo giro tra vigneti, mulattiere, sali-scendi di notevoli inclinazioni e strette strade asfaltate, nell’ambito di uno spettacolare contesto panoramico.
Mi preme sottolineare che, nonostante la mia predisposizione per le moto stradali, ho ritenuto questa particolare esperienza molto interessante per chi vuole approfondire la tecnica e sfruttare al meglio le potenzialità delle moto adatte a questo tipo di percorsi, segnalando che i partecipanti potranno prendere parte al corso con la propria motocicletta, la quale deve essere necessariamente idonea per l’esperienza e dotata di pneumatici tassellati, oppure affittando una delle 10 motociclette messe a disposizione dall’organizzazione. La modalità di prenotazione del corso e della motocicletta desiderata si possono riscontrare attraverso il sito ufficiale: https://triumphadventurexperience.eventbrite.com/.

Triumph Adventure Experience: la prima Triumph Academy Off-Road italiana [TEST EXPERIENCE]
4.9 (98.85%) 52 votes
Leggi altri articoli in Marchi moto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati