Hevik Ikaro: una giacca studiata per la bella stagione [FOTO]

Taglie disponibili da S a 4XL

Una capo pensato per fornire protezione e, allo stesso tempo, essere utilizzato in condizioni climatiche mutevoli, dal caldo umido alle giornate di pioggia

Dotata di soluzioni che assicurano un’adeguata ventilazione e una funzionale membrana anti-pioggia, Hevik ha sviluppato una giacca chiamata Ikaro. Un capo d’abbigliamento per gli amanti delle due ruote, il cui nome rimanda al noto personaggio della mitologia greca che provò a volare sfidando il calore del sole.

Le caratteristiche

Proprio il calore è uno dei fattori considerati nella realizzazione di questa giacca omologata prEN 17092, che ne certifica la sicurezza considerando anche le protezioni viscoelastiche con omologazione CE di livello 1 che abbracciano spalle e gomiti, quindi una predisposizione per un prezioso paraschiena. Una giacca proposta a un prezzo al pubblico di 189,90 euro, da quanto segnalato.
Disponibile in più taglie, varianti tra la più piccola S alla generosa 4XL, la si può scegliere nelle colorazioni giallo fluo, grigio e nero, secondo quanto riferito nel comunicato diffuso.
La vestibilità è agevolata dalle stesse regolazioni a strappo poste all’altezza dei polsi, assieme alla soluzione elasticizzata ad altezza vita. Ikaro è composto da un tessuto poliestere per agevolare la citata ventilazione, con specifiche aree in rete localizzate su parte interna delle maniche, torace e schiena. In caso di pioggia la funzionale membrana HUMAX waterproof e traspirante, in grado di resistere sino a una colonna d’acqua di 10.000 mm oltre che indossabile al di sotto o sopra la giacca, fornisce un’ulteriore protezione dal bagnato, riprendendo le indicazioni fornite. Un nuovo capo proposto da Hevik per tutti i cosiddetti scooteristi o motociclisti, in cerca di una giacca versatile per affrontare i diversi spostamenti in città e anche fuori.

Hevik Ikaro: una giacca studiata per la bella stagione [FOTO]
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Abbigliamento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati