Suzuki Katana: la nuova affilata giapponese nei concessionari italiani ad aprile [FOTO]

Già ordinabile a un prezzo di 13.690 euro, franco concessionario

La nuova Suzuki Katana, che eredita il nome della storica maxi risalente al 1891, è proposta sino al 30 aprile anche nello speciale allestimento Launch Edition

Ad aprile sono attesi, nei concessionari italiani, i primi esemplari di Suzuki Katana. La nuova sportiva già ordinabile, che riporta in evidenza il nome della storica maxi del 1981, è proposta a una cifra di 13.690 euro franco concessionario, come segnalato dalla casa di Hamamatsu.

Tagliente come una spada

La nuova creazione del marchio Suzuki, spinta da un motore quattro cilindri da 150 cavalli, presenta un concetto similare alla nota arma tradizionale giapponese. Forme tese e cura nei dettagli, che caratterizzano visione estetica e anche dinamismo, secondo quanto anticipato dal costruttore. Un’elasticità meccanica non solo collegata all’erogazione prestante già ai bassi regimi, grazie a una generosa coppia e altrettanto agli alti sostenuta dalla potenza motrice, ma forgiata dalla solida base della GSX-R1000 K5 sulla quale poggia questo progetto. Canotto di sterzo e forcellone sono legati in simbiosi al telaio, una struttura rigida e dalle dimensioni contenute che sostiene anche un braccetto laterale che sostiene la targa. Un altro dettaglio distintivo a livello estetico. Figurano anche una forcella KYB a steli rovesciati da 43 millimetri, un aggiornato sistema antibloccaggio ABS sviluppato da Bosch e funzionali pinze frenanti anteriori ad attacco radiale firmate da Brembo. Quindi si può contare anche sull’azione di un sistema di controllo elettronico della trazione regolabile su tre livelli, anche disattivabile in base alle necessità. Di serie anche le soluzioni Low RPM Assist e Suzuki Easy Start System, che sostengono durante le partenze e in fase di avviamento.
I vari elementi competano una visione asciutta e allo steso tempo muscolosa, distinguibile soprattutto dal cupolino che abbraccia una strumentazione interamente digitale, con diversi rimandi sempre all’idea di katana. Forme e prospettive tese e filanti come l’originaria Katana del 1981, ritrovando alcuni dettagli rossi, un design secco dei gruppi ottici LED e una tinta nera o grigia che riveste l’esemplare.

Un nome che ritorna

Sino al 30 aprile ogni nuova Katana acquistata è anche disponibile nel dedicato allestimento Launch Edition, che comprende anche un silenziatore Akrapovič al prezzo di 13.690 euro già segnalato, secondo le indicazioni diffuse. Un optional proposto solitamente a una cifra superiore ai 700 euro.
La Katana del passato era stata già pensata per abbinare espressività estetica con un certo rigore tecnico. Una formula confermata e affinata. Questa nuova generazione rappresenta un concetto evoluto, considerando vari aspetti tra i quali figura l’ergonomia data la ricerca della più indicata triangolazione tra sella, manubrio e pedane. Funzionalità e personalità dunque, che contraddistinguono un nuovo esempio di espressività dinamica.

Suzuki Katana: la nuova affilata giapponese nei concessionari italiani ad aprile [FOTO]
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati