Shark Helmets ha vinto il processo contro LS2

La diatriba legale tra le due aziende era iniziata nel 2013 a seguito di una presunta contraffazione di un brevetto dall'azienda francese

Shark Helmets ha vinto il processo contro LS2Shark Helmets ha vinto il processo contro LS2

Nel 2013 Shark Helmets ha citato in giudizio LS2 in seguito alla messa in commercio del casco modulare FF393 CONVERT. Secondo l’azienda francese il casco commercializzato da Tech Design Team, società di distribuzione di LS2 per l’Europa, era una versione contraffatta del brevetto europeo n° EP 1 806 986 B1, di proprietà appunto di Shark.

Il procedimento intentato presso il Tribunale di Prima Istanza di Parigi è stata oggetto di una decisione giudiziaria di primo grado, pronunciata il 28 gennaio 2016, in favore di SHARK Helmets. I giudici hanno confermato che il modello FF393 CONVERT di LS2 è effettivamente una contraffazione del brevetto europeo registrato da SHARK Helmets. È stato quindi proibito a Tech Design Team di importare, detenere, esporre, offrire alla vendita e commercializzare sul mercato francese il modello incriminato. Tech Design Team è ricorsa in appello contro questa sentenza, ma è stato dichiarato che il casco FF393 CONVERT di LS2, venduto dalla società Tech Design Team, costituisce una contraffazione del brevetto SHARK Helmets, confermando la sentenza già pronunciata in primo grado in tutte le sue disposizioni.

In una nota rilasciata dall’azienda francese si legge: “Shark Helmets proseguirà le sue azioni legali per difendere le proprie innovazioni e garantire così ai suoi clienti prodotti sempre più funzionali, esclusivi e sicuri.”

Shark Helmets ha vinto il processo contro LS2
5 (100%) 2 votes
Leggi altri articoli in Caschi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati