WP_User Object
(
    [data] => stdClass Object
        (
            [ID] => 22
            [user_login] => gianluca.rizzo
            [user_pass] => $P$BCJEsxTTwJkrZ35ha1/ADvzjx7JWNf0
            [user_nicename] => gianluca-rizzo
            [user_email] => gianlucarizz@gmail.com
            [user_url] => 
            [user_registered] => 2017-06-23 09:46:48
            [user_activation_key] => 
            [user_status] => 0
            [display_name] => Gianluca Rizzo
        )

    [ID] => 22
    [caps] => Array
        (
            [editor] => 1
        )

    [cap_key] => wp_capabilities
    [roles] => Array
        (
            [0] => editor
        )

    [allcaps] => Array
        (
            [moderate_comments] => 1
            [manage_categories] => 1
            [manage_links] => 1
            [upload_files] => 1
            [unfiltered_html] => 1
            [edit_posts] => 1
            [edit_others_posts] => 1
            [edit_published_posts] => 1
            [publish_posts] => 1
            [edit_pages] => 1
            [read] => 1
            [level_7] => 1
            [level_6] => 1
            [level_5] => 1
            [level_4] => 1
            [level_3] => 1
            [level_2] => 1
            [level_1] => 1
            [level_0] => 1
            [edit_others_pages] => 1
            [edit_published_pages] => 1
            [publish_pages] => 1
            [delete_pages] => 1
            [delete_others_pages] => 1
            [delete_published_pages] => 1
            [delete_posts] => 1
            [delete_others_posts] => 1
            [delete_published_posts] => 1
            [delete_private_posts] => 1
            [edit_private_posts] => 1
            [read_private_posts] => 1
            [delete_private_pages] => 1
            [edit_private_pages] => 1
            [read_private_pages] => 1
            [NextGEN Upload images] => 1
            [NextGEN Manage gallery] => 1
            [NextGEN Manage others gallery] => 1
            [NextGEN Manage tags] => 1
            [NextGEN Edit album] => 1
            [NextGEN Gallery overview] => 1
            [NextGEN Use TinyMCE] => 1
            [editor] => 1
        )

    [filter] => 
    [site_id:WP_User:private] => 1
)

KTM mette gli occhi su Ducati

Il CEO di KTM, Stefan Pierer: "La Ducati è la Ferrari dell’industria motociclistica, avere un marchio così sarebbe interessante"

KTM mette gli occhi su DucatiKTM mette gli occhi su Ducati

Circa due anni fa si parlava dell’intenzione del gruppo Audi di vendere Ducati, ma con una levata di scudi da parte di azionisti e sindacati, la cessione, sebbene mai iniziata realmente, venne interrotta sul nascere.

A qualche anno di distanza però si torna a parlare di vendita Ducati, ma questa volta non è l’azienda teutonica a lanciare il sasso, bensì KTM, attraverso le parole del suo CEO, Stefan Pierer, che in un intervista rilasciata al sito tedesco Speedweek, parla di un possibile interessamento della casa austriaca al marchio bolognese.

Il discorso del CEO di KTM è piuttosto ampio e nonostante sembri più un piano ancora in fase ’embrionale’, annunciato più per far muovere gli investitori indiani, in particolare Bajaj che possiede il 47.99% della società raccoglie alcuni spunti interessanti. L’intenzione di KTM, che anche quest’anno chiuderà con un trend positivo con 265 mila moto vendute, è quella di espandersi cercando di andare ad intaccare lo strapotere delle case giapponesi puntando su una produzione più differenziata. Da qui l’intenzione del colosso indiano di acquistare Triumph, ma per Stefan Pierer questa non sarebbe la mossa giusta, sarebbe più interessante, dal suo punto di vista, puntare sulla Ducati: “Ho un rapporto emotivo con Ducati. La Ducati è la Ducati, non c’è nulla di cui discutere. L’unico marchio che ci piacerebbe sono loro. MV Agusta è troppo piccola.”

Per Ducati l’aspetto positivo riguarda l’ingresso nel mercato asiatico, settore ancora carente per la casa di Borgo Panigale, dove si presenterebbe come marchio ‘Top’, non avendo a listino moto di piccola-media cilindrata che in Asia vanno per la maggiore. KTM si sta adeguando e a breve, in collaborazione con Bajaj, inizierà la produzione di moto 500. Va ricordato inoltre che del gruppo austriaco fanno parte anche Husaberg, Husqvarna e WP.

La Ducati è quindi in vendita? Ufficialmente no, ma recentemente l’amministratore delegato di Volkswagen AG Herbert Diess ha dichiarato che: “O troviamo una via da seguire per Ducati, che fornisce una crescita, oppure dobbiamo cercare una nuova proprietà”. Questo fa quindi pensare che l’idea della cessione sia tutt’altro che scomparsa e che la vendita del marchio, pagato nel 2011 740 milioni, porterebbe nelle casse del colosso tedesco un grande profitto che aiuterebbe la casa teutonica ad uscire dalla ‘crisi’ del diesel-gate e aprirebbe la strada a nuovi investimenti sul fronte della mobilità elettrica.

Così la pensa anche il CEO di KTM, che non nasconde il suo ‘amore’ per la casa di Borgo Panigale: “Audi presto potrebbe avere altre priorità a causa del diesel e della e-mobility. La Ducati è la Ferrari dell’industria motociclistica. Naturalmente avere un marchio così sarebbe interessante. Non è una questione di prezzo, ma riguarda l’argomento e la situazione in cui ci si trova”.

Per ora come già anticipato, si parla esclusivamente di idee, ma, in generale, il CEO di una grande azienda difficilmente rilascia dichiarazioni solo per far girare voci. Vedremo in futuro quali saranno le mosse di Audi e KTM.

KTM mette gli occhi su Ducati
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Marchi moto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Ducati for Education: un futuro in moto per i ragazzi italiani

Presentati a Borgo Panigale i nuovi progetti della Rossa legati al territorio
Ducati ha presentato questa mattina “Ducati for Education”, l’appuntamento creato insieme al Ministero dell’istruzione dell’università e della ricerca, alla Regione

Ducati Cross: arriva la smentita

Esclusa la possibilità di una Rossa con ruote tassellate ci chiediamo cosa ha in serbo il futuro per Ducati
Poco prima della fine del 2018 si era diffusa pressoché ovunque la notizia di un possibile ingresso della Ducati nel