WP_User Object
(
    [data] => stdClass Object
        (
            [ID] => 28
            [user_login] => Fabio Manara
            [user_pass] => $P$BYGn1Tea.GV9ShrYG.DihMTUGUWcoz1
            [user_nicename] => fabio-manara
            [user_email] => fmanara83@gmail.com
            [user_url] => 
            [user_registered] => 2017-09-04 13:25:45
            [user_activation_key] => 
            [user_status] => 0
            [display_name] => Fabio Manara
        )

    [ID] => 28
    [caps] => Array
        (
            [editor] => 1
        )

    [cap_key] => wp_capabilities
    [roles] => Array
        (
            [0] => editor
        )

    [allcaps] => Array
        (
            [moderate_comments] => 1
            [manage_categories] => 1
            [manage_links] => 1
            [upload_files] => 1
            [unfiltered_html] => 1
            [edit_posts] => 1
            [edit_others_posts] => 1
            [edit_published_posts] => 1
            [publish_posts] => 1
            [edit_pages] => 1
            [read] => 1
            [level_7] => 1
            [level_6] => 1
            [level_5] => 1
            [level_4] => 1
            [level_3] => 1
            [level_2] => 1
            [level_1] => 1
            [level_0] => 1
            [edit_others_pages] => 1
            [edit_published_pages] => 1
            [publish_pages] => 1
            [delete_pages] => 1
            [delete_others_pages] => 1
            [delete_published_pages] => 1
            [delete_posts] => 1
            [delete_others_posts] => 1
            [delete_published_posts] => 1
            [delete_private_posts] => 1
            [edit_private_posts] => 1
            [read_private_posts] => 1
            [delete_private_pages] => 1
            [edit_private_pages] => 1
            [read_private_pages] => 1
            [NextGEN Upload images] => 1
            [NextGEN Manage gallery] => 1
            [NextGEN Manage others gallery] => 1
            [NextGEN Manage tags] => 1
            [NextGEN Edit album] => 1
            [NextGEN Gallery overview] => 1
            [NextGEN Use TinyMCE] => 1
            [editor] => 1
        )

    [filter] => 
    [site_id:WP_User:private] => 1
)

Piaggio MP3 500 hpe: il top di gamma sale in potenza e dotazione [PROVA SU STRADA]

La nuova versione ha una potenza di oltre 44 cavalli, si conferma una guidabilità che stupisce

Potenza su, consumi però più contenuti ed una grande cura dei particolari. Si completa la ricca dotazione di uno scooter disponile in due versioni: Business (in vendita al prezzo di 10.299 euro e che include un TomTom Vio) e Sport (10.699)

Piaggio MP3 500 hpe – Al vertice della gamma Piaggio MP3 si conferma il 500, che dopo l’entrata in scena del performante 350, riprende le dovute distanze grazie all’adozione del propulsore hpe (high performance engine), oltre che arricchirsi dal punto di vista della dotazione di serie. In questo allestimento è presente addirittura un TomTom Vio, ma non manca praticamente nulla. Questa volta però vogliamo fare una premessa, dedicata a tutti gli scettici ed ai motociclisti “duri e puri” (come forse un tempo eravamo noi stessi).

Il mondo delle due ruote si divide infatti in puristi e non puristi. Il nostro mestiere ci porta a provare i mezzi più disparati, dai piccole due ruote elettrici alle supersportive ad altissime prestazioni. Il bello sta proprio in questo. E dopo le prove cerchiamo di trasmettervi le nostre sensazioni nel modo più chiaro possibile, affinché possiate farvi un’idea completa del mezzo in questione e magari orientarvi per un prossimo acquisto, oppure semplicemente leggere un giudizio, il nostro, che vuole essere il più oggettivo possibile. Talvolta, capita che anziché due ruote, ne abbiamo tra le mani tre, come nel caso del Piaggio MP3 500 hpe oggetto di questa prova.

Qualcuno di voi starà già storcendo il naso, ma se state leggendo questa prova vuol dire che un po’ di curiosità l’avete anche voi. Il nostro invito è di arrivare fino in fondo alla pagina perché, pregiudizi a parte, possiamo dirvi che abbiamo testato uno scooter davvero valido, poliedrico, con prestazioni importanti ed una dotazione tecnologia degna di nota. Basta prendere confidenza con l’utilizzo del freno a mano e del dispositivo di blocco delle sospensioni anteriori ed il gioco è fatto. Insomma, questo Piaggio MP3 500 hpe ci ha dato grandi soddisfazioni (non a caso è lo scooter tre ruote più venduto al Mondo). Può essere un’alternativa a chi già guida uno scooter, ma ha un occhio di riguardo verso la sicurezza, ma ancora meglio per chi approccia per la prima volta le due ruote (o meglio le 3) e cerca un mezzo dotato di capacità di carico elevata, versatile, ma che non rinunci alla praticità. Nota fondamentale: la presenza del freno a penale lo rende utilizzabile anche da chi ha la sola patente da auto (la B).

Estetica e finiture:

Voto: ★★★★☆ 

Linee moderne, essenziali e molto eleganti

Chi scegli (o sceglierà) MP3 lo farà anche per una questione estetica e dobbiamo dire che il centro stile Piaggio si è sbizzarrito, mettendo a disposizione del cliente finiture di alto livello e tanta attenzione ai dettagli. La griglia dello scudo anteriore è stata completamente, così come gli indicatori di direzione che ora sono a LED. Il parabrezza fumè non solo ha una linea molto piacevole, ma è estremiste funzionale, garantendo una protezione quasi totale dall’aria, sia all’altezza del busto che della testa. Insomma, in sella a questo MP3 si viaggia comodi, anche grazie ad una sella tutta nuova, ampia, dalla seduta comoda e con i due schienali (uno per il pilota e uno per il passeggero, che ha anche a disposizione nuovi ed ergonomici maniglioni) che garantiscono il corretto supporto lombare e sono molto utili per quando si percorrono lunghe tratte, perché questo scooter non è valido solo per gli spostamenti cittadini, ma anche per le gite (nemmeno tanto brevi) fuori porta. Il grande vano sotto sella è estremamente capiente. Al suo interno trovano posto due caschi integrali o una grossa borsa. L’apertura elettrica e assistita da un comodo ammortizzatore ed è azionabile anche tramite il telecomando con Bike Finder (accensione degli indicatori di direzione a distanza). La plancia è completa e comprende due grandi elementi circolari, in mezzo ai quali è inserito il computer di bordo (con le quattro spie: warning sistema controllo rollio, arresto motore inserito, blocco rollio inserito e freno di stazionamento inserito) e sopra una striscia digitale con ulteriori informazioni. Le 11 spie luminose presenti poco sopra la strumentazione segnalano il funzionamento di abbaglianti, indicatori di direzione, riserva, pressione olio, warning (injection), immobilizer, ABS, ASR e quattro frecce d’emergenza. Sotto al manubrio, invece, sono inseriti i pulsanti di servizio, tra cui l’apertura della sella e quello di disinserimento dell’ASR. Ai lati ci sono altri vani portaoggetti di cui una dotata anche di presa USB.

La versione Business è caratterizzata da finiture più eleganti, come la protezione del nuovo terminale di scarico, il profilo cromato della griglia sullo scudo anteriore e le finiture in grigio opaco dei cerchi ruota e del tunnel centrale. La versione Sport, invece, si distingue per i numerosi particolari dalla finitura nera opaca, come la protezione del terminale di scarico, i cerchi ruota, il profilo della griglia sullo scudo anteriore e le maniglie per il passeggero, ma soprattutto dalla coppia di ammortizzatori posteriori a gas Kayaba ad alte prestazioni di colore rosso, che garantiscono più trazione e più stabilità, ma anche un look più sportivo.

In questo allestimento Business è invece incluso nel prezzo un TomTom Vio, sistema di navigazione che abbiamo avuto modo di testare in passato e che consente, in modo semplice ma efficace, di colloquiare con il proprio smartphone ed avere il percorso visualizzato sul piacevole schermo dalla forma tonda, che si fissa all’asta dello specchietto. Compatto e leggero, il Vio è rimovibile in un istante, in modo da portarlo con se, o riporlo sotto la sella, quando si scende dallo scooter. Se poi si dispone di un sistema audio bluetooth abbinato al proprio casco, si ha la comodità di poter ascoltare anche le indicazioni vocali.

Motore e prestazioni:

Voto: ★★★★☆ 

Città o austriaca non fa alcuna differenza

Il Piaggio MP3 500 hpe che abbiamo avuto modo di provare è la versione con cilindrata maggiore, avendo un motore monocilindrico 493cc, 4 valvole raffreddato a liquido, alimentato a iniezione elettronica. Se il 500 vi sembra troppi, Piaggio vi viene incontro con una versione leggermente più piccola, il 350 che abbiamo recentemente testato, identico in termini di finiture, prestante grazie al propulsore già visto sul Beverly 350 e da cui il 500 ha ripreso le distanze grazie ad importanti aggiornamenti. L’ultima versione del propulsore da mezzo litro ha infatti prestazioni superiori rispetto alle precedenti e vanta una potenza all’albero di 44,2 CV (il 14% rispetto alla precedente versione) che rendono l’MP3 il più potente della sua categoria. Il sistema di acceleratore elettronico “Ride-by-Wire”, con multimappa, migliora sia l’erogazione che la fluidità del motore, garantendo così buone risposte già ai bassi regimi. Tra le novità apportate dalla casa ci sono il coperchio della trasmissione e le finiture dei carter esterni del motore, ora più curate. L’impianto di scarico dal nuovo silenziatore di Piaggio MP3 500 hpe permette di ottenere una riduzione della rumorosità percepita ed un’ottimizzazione del suono.

Una volta messo in moto il feeling con l’acceleratore è immediato. La manopola del gas è pronta, reattiva e asseconda perfettamente le esigenze del pilota. Sia nei piccoli scatti per districarsi dal traffico, sia nei decisi allunghi su strade provinciali o autostrade, l’MP3 500 risponde sempre presente. Specialmente quando si è lanciati, bastano pochi secondo per raggiungere i limiti di velocità. A 130 km/h si viaggia davvero bene e il motore non è per niente affaticato, anzi, di potenza ce n’è ancora ed è lì pronta per essere utilizzata. Quando utilizzarlo? Sempre! Potete sfruttarlo per i piccoli spostamenti urbani e qualche commissione, per fare un weekend fuori con stile e comodità, a prescindere dalla stagione perché la protezione dall’aria è eccellente e anche in caso di pioggia lo scudo anteriore ripara davvero bene…e poi la doppia ruota anteriore è una garanzia unica.

Guida e maneggevolezza:

Voto: ★★★★☆ 

Rotaie non vi tempo

Il nuovo Piaggio MP3 adotta un sistema frenante anti bloccaggio ABS, integrato dal controllo di trazione ASR (Acceleration Slip Regulation), facilmente disinseribile, ma molto prezioso perché vi mette al sicuro dallo slittamento della ruota posteriore su fondi sdrucciolevoli o asfalto bagnato. Il sistema ABS a tre canali, sviluppato in collaborazione con Continental, è quanto di meglio possa esserci in circolazione. Piaggio MP3 adotta un impianto frenante integralmente a disco sulle tre ruote, con un diametro dei dischi anteriori di ben 258 mm. Il punto focale sono le due ruote anteriori indipendenti e basculanti, comandate dalla particolare sospensione a quadrilatero articolato, che garantisce il massimo piacere di guida in condizioni di massima sicurezza. Il meccanismo è composto da quattro bracci fusi in alluminio, articolati su altrettante cerniere solidali al cannotto centrale e da due cannotti laterali collegati ai bracci mediante perni e cuscinetti a sfere. Il dispositivo di blocco della sospensione anteriore, che da sempre distingue il tre ruote italiano, permette di trasformare l’equilibrio del Piaggio MP3, da dinamico a statico. Azionandolo, il mezzo rimane in equilibrio sulle tre ruote. Per riprendere la marcia basta dare un colpo di gas gas o utilizzare il pulsante di sblocco.

Le ruote anteriori da 13 pollici garantiscono il giusto compromesso tra stabilità e maneggevolezza. Proprio questo aspetto è quello che più di tutti ci ha impressionato positivamente. Le dimensioni dello scooter sono contenute, se consideriamo la presenza di due ruote anteriori, il tanto spazio in sella e di carico, ma in senso assoluto non è – ovviamente – uno scooter minuscolo. Ma una volta partiti, i possibili ingombri spariscono. Nel traffico fila via come un due ruote decisamente più piccolo, nei cambi di direzione è rapido, anche grazie alla ripresa del motore e basta davvero poco per prendere confidenza con lo spazio in più ai lati. Potremmo simpaticamente chiamarlo uno scooter “falso magro”. La realtà è che in città vi saprà stupire. Una menzione la merita anche la Piaggio Multimedia Platform, che permette di connettere lo smartphone al sistema operativo trasformando la plancia in un vero computer di brodo in grado di visualizzare tantissime informazioni, dal tachimetro al contagiri, ma anche potenza, grado di inclinazione raggiunto in piega, consumo istantaneo e l’usura e il gonfiaggio dei pneumatici.

Prezzo e consumi:

Voto: ★★★★☆ 

Poco assetato e a listino a partire da 10.299 euro

La casa dichiara un consumo di quattro litri di carburante per 100 chilometri in ciclo misto WMTC. Durante la nostra prova non ci siamo allontanati molto da questo valore, attestandoci intorno ai 22-23 Km/l. Il livelli di consumo si alzano solo facendo lavorare il motore ad alti regimi per molto tempo, ma nulla di preoccupante. Il prezzo è di 10.299 euro per la versione Business e 10.699 euro per la versione Sport, IVA inclusa. Il neonato MP3 350 costa, invece 8.599 euro. La crescita, sopratutto in termini di potenza, ma non solo, di 350 e 500, ha creato di fatto lo spazio per la nascita di un terzo modello, il nuovo 300 hpe, che abbiamo visto in anteprima ad Eicma. Si tratta del terzo MP3, diverso anche nell’estetica rispetto ai due fratelli maggiori, ma anche più performante del “vecchio” 300, a listino fino a pochi mesi fa, grazie al nuovo propulsore da quasi 25 cavalli. Sempre al salone milanese ha debuttato la retromarcia, che sarà disponibile proprio sul 500 nei prossimi mesi.

Come di consueto la già ottima dotazione di serie può essere ulteriormente arricchita pescando dalla folta lista di accessori opzionali disponibili. Si va da parabrezza più alti a top case, senza dimenticare tutti gli optional dedicati all’inverno, come le moffole abbinabili alle manopole riscaldate, copertina anch’essa dotabile di un sistema con serpentine termiche e molto altro.

PRO E CONTRO
Ci piace:
Posizione di guida, capacità di carico, prestazioni del motore hpe, sicurezza.
Non ci piace:
Prezzo impegnativo.

Piaggio MP3 500 hpe: la Pagella di Motorionline

Motore:★★★★½ 
Maneggevolezza:★★★★☆ 
Cambio e trasmissione:★★★★☆ 
Frenata:★★★★☆ 
Sospensioni:★★★★☆ 
Guida:★★★★½ 
Comfort pilota:★★★★½ 
Comfort passeggero:★★★★½ 
Dotazione:★★★★½ 
Qualità/Prezzo:★★★★☆ 
Linea:★★★★☆ 
Consumi:★★★★½ 

Ha collaborato Matteo Pozzi

Abbigliamento del tester:
Guanti Tucano Urbano Winter Penna
Giacca Tucano Urbano Blazer College Lan
Casco Scorpion Exo-220

Piaggio MP3 500 hpe: il top di gamma sale in potenza e dotazione [PROVA SU STRADA]
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Prove su Strada

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati