BMW R 1250 GS 2019, il nuovo motore, oltre a crescere in cilindrata e potenza, è dotato di fasatura variabile

Si aggiorna nell'estetica, ma soprattutto arriva un nuovo motore, con più potenza e coppia (136 cavalli e 143 Nm) e debutta la tecnologia BMW ShiftCam

La best seller sul nostro mercato si rinnova profondamente, a partire dal suo cuore. Salgono le prestazioni, ma di poco anche il peso, diventa di serie la strumentazione TFT da 6.5" del pacchetto Connectivity, mentre sparisce la versione Rallye, sostituita dalla affascinante HP

BMW – Da oltre 35 anni le sigle GS e RT di BMW fanno rima con carattere, potenza e affidabilità: in sostanza sono lo stato dell’atte di moto nate per il turismo. Ora i due modelli sono stati rinnovati con l’introduzione del motore boxer con tecnologia BMW ShiftCam che assicura ancora più potenza sull’intero arco di regimi, minori valori di emissione e di consumo nonché una silenziosità di funzionamento e una fluidità di marcia ottimizzate. Oggi andremo allo scoperta della BMW R 1250 GS 2019. Venite con noi!

BMW R 1250 GS 2019: tutte le novità del motore

La principale novità della versione 2019 della BMW R 1250 GS è il propulsore. La quinta generazione del motore boxer BMW ora ha più coppia e meglio distribuita su tutti i regimi. La potenza massima è arrivata 136 CV a 7.750 giri/min contro i 125 CV della versione precedente. La potenza, però, non va a condizionare i consumi, che al contrario sono migliorati, con una riduzione del 4%, grazie proprio al sistema BMW ShiftCam, una tecnologia completamente nuova in ambito motociclistico, per la fasatura e l’alzata variabile delle valvole sul lato aspirazione (in modo quindi asincrono). Il controllo automatico della stabilità ASC (Automatic Stability Control), montato di serie, assicura un’elevata sicurezza di guida grazie alla migliore trazione possibile.

BMW R 1250 GS HP

Anche l’assistente alla partenza Hill Start Control è ora montato di serie e consente una partenza confortevole in salita. La GS ha tre modalità di guida: Dynamic Pro, Enduro ed Enduro Pro. Il sistema DTC consente un’accelerazione ancora più efficiente e sicura, soprattutto in posizione inclinata, mentre l’ABS Pro offre ancora più sicurezza nella frenata, anche in piega. Il nuovo Assistente dinamico di frenata DBC (Dynamic Brake Control) garantisce una maggiore sicurezza nella frenata, anche in situazioni difficili, impedendo un involontario azionamento dell’acceleratore. Un intervento nella gestione motore riduce la coppia motrice durante la frenata, consentendo di sfruttare a pieno la potenza frenante sulla ruota posteriore. La moto rimane stabile e lo spazio di arresto si accorcia.

BMW R 1250 GS 2019: tutte le altre caratteristiche ed un look ritoccato

La nuova R 1250 GS è dotata ora di serie di proiettori a LED e dispone ora di serie dell’allestimento Connectivity con un display TFT a colori da 6,5 pollici. In combinazione con il multi-controller BMW Motorrad di serie, il pilota ha la possibilità di accedere in modo particolarmente veloce e confortevole alle funzioni della moto e di connettività. La regolazione elettronica delle sospensioni BMW Motorrad Dynamic ESA “Next Generation” (Electronic Suspension Adjustment), ora disponibile come optional anche per la R 1250 RT, consente di raggiungere livelli ancora più alti di sicurezza di guida, performance e comfort, dal momento che l’ammortizzazione viene adattata automaticamente alle condizioni del momento, in base alle condizioni e alle manovre di guida, e si verifica inoltre una compensazione automatica dell’assetto in tutti gli stati di carico. Dal punto di vista tecnico, i segnali provenienti dal Sensorbox e dai due sensori di escursione delle molle, anteriore e posteriore, consentono di raccogliere numerose informazioni e di adattare la moto con precisione alle condizioni di guida.

BMW R 1250 GS HP

Sparisce l’allestimento Rallye, sostituito da un ancor più affascinante HP, sigla storica per la Casa dell’Elica e che prevee una colorazione dedicata, su base bianca. Per questa variante, la nuova R 1250 GS, pensata per l’impegnativo impiego in fuoristrada, può essere ulteriormente ottimizzata con un assetto dedicato, grazie ad ammortizzatori ad escursione maggiorata, che aumentano sensibilmente la stabilità nella guida fuoristrada. Un vantaggio che si percepisce soprattutto su fondi sterrati. La ciclistica sportiva offre dei vantaggi ai piloti off-road più esperti, che sanno esattamente come tradurre le riserve di ammortizzazione in una performance superiore, senza superare né i limiti della motocicletta né i limiti personali. La sella è variabile su più posizioni, dall’assetto ribassato con sella a 800 mm allo stile HP con ciclistica sportiva e sella unica Rallye con la seduta a 900 mm. Per quanto riguarda i colori, le varianti sono Cosmicblue metallizzato e Blackstorm metallizzato e danno un aspetto decisamente moderno alla nuova R 1250 GS e abbinano i cerchi forgiati di serie in Granitgrau metallizzato opaco con pinze dei freni neri, il telaio posteriore verniciato nero, il telaio principale, il manubrio e la catena cinematica rispettivamente argentati così come un portapacchi in alluminio bianco opaco e il supporto carena in Nürburgsilber.

BMW R 1250 GS 2019: disponibilità e costi

Per avere la nuova BMW R 1250 GS dovrete avere solo un po’ di pazienza. Sarà disponibile sul mercato italiano a partire dal prossimo 20 ottobre, al prezzo base di 17.850 euro chiavi in mano. Con 450 euro in più si potrà avere la versione Exclusive e con 750 quella HP.

BMW R 1250 GS 2019, il nuovo motore, oltre a crescere in cilindrata e potenza, è dotato di fasatura variabile
4 (80%) 1 vote
Leggi altri articoli in

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati