MIVV presenta Delta Race e GP-Pro, i terminali per Kawasaki Z900 e ZX-10R

A renderli unici concorrono anche la base tecnica di prim’ordine, la cura per i dettagli tipica della lavorazione artigianale

Delta Race è un terminale unico, ideale compagno di naked e sportive, GP-Pro è l'’evoluzione tecno-stilistica di uno degli scarichi iconoci di MIVV

MIVV – Presentati all’ultima edizione di EICMA, finalmente arrivano sul mercato i due nuovi terminali di MIVV Delta Race e GP-Pro per le Kawasaki Z900 e ZX-10R.

La nuda e la carenata della Casa di Akashi, sono state scelte da MIVV per presentare sul mercato i suoi scarichi di ultimissima generazione, entrambi omologati Euro 4 e dotati di una forte dose di estetica, peso contenuto, materiali e assemblaggi da top di gamma e un discreto guadagno sulle performance di serie (cosa non facile visto le due moto scelte per questa “premiere”). A renderli unici concorrono anche la base tecnica di prim’ordine, la cura per i dettagli tipica della lavorazione artigianale. In totale parliamo di cinque allestimenti, tutti testati su entrambe le Kawasaki.

KAWA-Z900-GP-Pro-carb

Design e tecnologia s’incontrano per dare vita a uno scarico, il Delta Race, caratterizzato dalla graduale trasformazione della forma, da conica ad esagonale. Si tratta di un terminale unico, ideale compagno di naked e sportive, reso tale da tanti dettagli tecnici, come il fondello in carbonio, la fascetta con doppia rivettatura, la boccola di ingresso ricavata dal pieno per offrire un perfetto accoppiamento, l’aerodinamica generale del corpo. Delta Race è propoosto nelle versioni Inox (con corpo in acciaio spazzolato con effetto “pearled” ottenuto tramite uno speciale processo di finitura) e Black (con corpo centrale in acciaio nero con effetto “black moon”, ottenuto tramite una verniciatura a base ceramica che conferisce al prodotto un look particolarmente aggressivo).

Kawasaki-ZX-10R-Delta-Race-Black

GP-Pro è l’’evoluzione tecno-stilistica di uno degli scarichi iconoci di MIVV: il terminale GP ispirato al mondo delle corse. La versione Pro porta in dote la lavorazione con saldature a tig semiartigianale, l’estrema precisione sugli accoppiamenti e un sound accattivante. Il tubo in uscita dallo scarico è completato, come spesso si vede sui circuiti, da una grata di protezione removibile, che al suo interno nasconde il dB-Killer. Anche in questo caso i segmenti di riferimento sono le moto ad alte prestazioni come sportive e supernaked di ultima generazione. Anche sul GP-PRO il logo MIVV è realizzato al laser. Il nuovo terminale è prodotto in tre differenti versioni: Black, (corpo centrale in acciaio inox e verniciatura a base ceramica, come già indicato per il Delta Race), Titanio (corpo rifinito per ottenere l’effetto “pearled”) e Carbonio (caratterizzato dalla finitura lucida della fibra).

I prezzi al pubblico (identici per Z900 e ZX-10R) sono per la serie GP-Pro 486 euro Carbonio, 425 euro Black, 486 euro Titanio; per la serie Delta Race 572 euro Inox e 633 euro Black.

Leggi altri articoli in

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati