Motor Bike Expo da record: raggiunta quota 167.000 visitatori

Decisiva l'introduzione della quarta giornata della fiera veronese. L'esperimento sarà replicato

Motor Bike Expo si è confermato punto di riferimento di livello internazionale, grazie alla presenza dei più famosi customizer di moto al mondo, provenienti da tutto il mondo
Motor Bike Expo da record: raggiunta quota 167.000 visitatoriMotor Bike Expo da record: raggiunta quota 167.000 visitatori

Motor Bike Expo, il salone dedicato alla moto e ai motociclisti, festeggia col botto il decimo anno superando il record di 160mila visitatori fatto registrare nel corso della scorsa stagione. Quattro le giornate di manifestazione: una in più quest’anno per celebrare il decennale, insieme alle oltre 700 aziende espositrici del settore, con le più importanti case costruttrici, le migliori officine di personalizzazione e i marchi più noti nel campo di abbigliamento, accessori e componentistica.

Motor Bike Expo si è confermato punto di riferimento di livello internazionale, grazie alla presenza dei più famosi customizer di moto al mondo, provenienti da Europa e Stati Uniti ma anche da Emirati Arabi Uniti, Taiwan, Hong Kong, Thailandia e Giappone, Marocco, Tunisia e Algeria. Per quattro giorni, le cinque aree esterne, per un totale di 21mila metri quadrati, hanno ospitato più di 60 eventi tra gare, test drive ed esibizioni di piloti e stuntmen. Molte le novità di questa edizione, dal debutto dell’MBE Award che ha premiato la moto special più bella al contest “The Art of Kustom”, sfida tra i più bravi decoratori di caschi, fino al debutto del Campionato italiano di Trial indoor. “L’esperimento di quest’anno è pienamente riuscito e diventa quindi futuro. Motor Bike Expo aveva la necessità di aggiungere un giorno per continuare a crescere. La giornata di apertura in più è stata apprezzata consentendo di raggiungere i 167.000 visitatori. Motor Bike Expo dà appuntamento alla prossima edizione”, hanno detto all’unisono gli organizzatori Paola Somma e Francesco Agnoletto.

Motor Bike Expo_Verona_25

All’esterno dei padiglioni, il Salone si è chiuso con una domenica di grande partecipazione a tutti gli show che hanno animato le quattro giornate di MBE 2018. Anche per questa edizione è stata fondamentale la presenza di MOTUL come main sponsor della manifestazione: negli oltre 200 metri quadrati di stand allestito al padiglione 6, i visitatori hanno potuto apprezzare la tecnologia dei nuovi prodotti e vivere esperienze di “realtà aumentata”. Presso la Motul Arena, nell’Area A, i visitatori sono rimasti letteralmente a bocca aperta dinanzi alle esibizioni del Contest europeo degli stuntman. La competizione, giunta alla sua quarta edizione, ha visto a confronto ben 18 piloti provenienti oltre che dall’Italia, anche da Croazia, Polonia, Lituania, Russia, Spagna, Portogallo, Slovacchia, Danimarca e persino Brasile. Il vincitore, Mike Jensen si è aggiudicato il primo premio in denaro e la visibilità dinanzi a decine di migliaia di appassionati. Lo specialista danese ha preceduto il polacco Pawel Karbownick ed il russo Danis Rybalko. Fuori gara, ma di grande impatto, anche le esibizioni degli stuntman della Scuola di Polizia di Mirabilandia e dei piloti di Quadrift, ma anche le Vespe elaborate di Nicola l’Impennatore, una presenza ormai tradizionale per il pubblico di Verona.

Leggi altri articoli in Motor Bike Expo 2018

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati