Charlie Gnocchi: “Al Motor Bike Expo ci sono moto che sembrano sculture” [INTERVISTA ESCLUSIVA]

Il comico presente insieme ai fratelli Guareschi con la speciale Moto Guzzi Guareschi

"Ho visto una bella presenza di moto elettriche e questo mi fa piacere. Motor Bike Expo è un happening molto divertente per tutta la famiglia”
Charlie Gnocchi: “Al Motor Bike Expo ci sono moto che sembrano sculture” [INTERVISTA ESCLUSIVA]Charlie Gnocchi: “Al Motor Bike Expo ci sono moto che sembrano sculture” [INTERVISTA ESCLUSIVA]

Conduttore Radio e TV, comico di grande fama, inviato di Striscia la Notizia, ma anche pittore e per quanto ci riguarda grande appassionato di moto. Charlie Gnocchi è un artista poliedrico ed è stato tra i protagonisti della prima giornata del Motor Bike Expo, che ha vissuto nella doppia veste di protagonista attivo grazie ai fratelli Guareschi e di appassionato sempre in caccia di qualche novità.

Charlie, da dove nasce la passione per le due ruote?

“È una passione che ho da quando avevo 14 anni quando ho preso il primo motorino. Al Motor Bike Expo abbiamo presentato, insieme ai fratelli Guareschi, la Moto Guzzi Guareschi, una V7 molto simile a una Le Mans”.

Che emozioni ti ha dato girare tra i padiglioni della fiera?

“È tutto bellissimo. Ho visto la grande qualità che regna negli stand. C’è molta cura del particolare e ci sono degli oggetti che sono delle sculture”.

Il Made in Italy regna nella fiera veronese.

“Bisogna arrivare a livello di Arlen Ness. Il settore del custom è bello perchè molto vario e si stanno affacciando anche ditte che producono moto apparentemente lontane. Ho visto una bella presenza di moto elettriche e questo mi fa piacere. Motor Bike Expo è un happening molto divertente per tutta la famiglia”.

C’è qualcosa che ti ha colpito in particolar modo?

“A me piace lo stile di Dino Romano, ma anche Mister Martini che è molto eclettico. Ho visto tante lavorazioni nuove, come quelle proposte da Toti Moto”.

Comico, conduttore e pittore: da dove arriva l’ispirazione per i tuoi quadri della sere MotoMoka?

“Io mi alzo alle sei del mattino, faccio la moka e mentre cerco di capire cosa faccio nella vita mi viene l’ispirazione e dipingo”.

Chi è il tuo punto di riferimento a livello artistico?

“È un francese che si chiama Dubuffet, che disegnava soprattutto per i bambini e poi mi piace molto Andy Warhol”.

Gala Vernice e Benzina_ Motor Bike Expo_Verona_2018_4

Leggi altri articoli in Motor Bike Expo 2018

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Eventi

MotoDays 2018 ai nastri di partenza!

Presentata nel Palazzo delle Federazioni Sportive Nazionali del CONI la decima edizione di Roma Motodays.
Ad aprire l’incontro di questa mattina ,nel Palazzo delle Federazioni Sportive Nazionali del CONI, è stato il Presidente della Federazione Motociclistica Italiana