Evita i controlli della polizia, 18enne fermato grazie a Facebook

A tradire il ragazzo un nome sfuggito al suo passeggero caduto durante la fuga

Il motorino era privo di fari e assicurazione: verbale da oltre 2.400 euro e confisca del mezzo
Evita i controlli della polizia, 18enne fermato grazie a FacebookEvita i controlli della polizia, 18enne fermato grazie a Facebook

Quando si dice di usare i social network con prudenza. La storia che vi stiamo per raccontare è davvero curiosa. Il protagonista è un 18enne che insieme a un amico ha pensato bene di provare a sfuggire ai controlli della Polizia Stradale di Verona. Il ragazzo, evidentemente, era consapevole che girare per le strade della provincia con un motorino truccato, privo di fari e assicurazione non fosse proprio la cosa più indicata.

Così, ha provato comunque a farla franca, ma gli è andata male. Alla vista della pattuglia il giovane ha pensato di infilarsi per alcune vie secondarie del paese e addirittura addentrarsi in sentieri sterrati che le volanti della polizia non potessero percorrere. Peccato che durante queste operazioni il passeggero sia caduto e, dolorante a terra, abbia pronunciato il nome del pilota. Nome che non è sfuggito alle forze dell’ordine che l’hanno potuto facilmente individuare su Facebook. Sul profilo del ragazzo, tra l’altro, comparivano diverse foto proprio insieme al motorino incriminato.

Raggiunto a casa dalle forze dell’ordine, il ragazzo ha inutilmente negato ogni responsabilità e a nulla è servito il tentativo di camuffare il motorino blu con una bomboletta di vernice nera, maldestramente nascosta nel sottosella. Davanti all’evidenza il 18enne ha ammesso le proprie responsabilità e accettato la sanzione: un verbale da 2.470 euro e il sequestro del motorino.

Leggi altri articoli in

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati