WP_User Object
(
    [data] => stdClass Object
        (
            [ID] => 20
            [user_login] => mirkocomitoviola
            [user_pass] => $P$BlO4x/zR3dhBNgGJgJTEjQ3oqLEIK10
            [user_nicename] => mirkocomitoviola
            [user_email] => m.comitoviola@motorionline.com
            [user_url] => 
            [user_registered] => 2016-11-22 10:05:14
            [user_activation_key] => 
            [user_status] => 0
            [display_name] => Mirko Comito Viola
        )

    [ID] => 20
    [caps] => Array
        (
            [author] => 1
        )

    [cap_key] => wp_capabilities
    [roles] => Array
        (
            [0] => author
        )

    [allcaps] => Array
        (
            [upload_files] => 1
            [edit_posts] => 1
            [edit_published_posts] => 1
            [publish_posts] => 1
            [read] => 1
            [level_2] => 1
            [level_1] => 1
            [level_0] => 1
            [delete_posts] => 1
            [delete_published_posts] => 1
            [NextGEN Gallery overview] => 1
            [NextGEN Upload images] => 1
            [NextGEN Manage gallery] => 1
            [NextGEN Manage tags] => 1
            [NextGEN Edit album] => 1
            [NextGEN Use TinyMCE] => 1
            [NextGEN Manage others gallery] => 1
            [unfiltered_html] => 1
            [author] => 1
        )

    [filter] => 
)

Suzuki GSX-R1000, the king is back

Ritorna in auge una delle moto sportive più amate di sempre

Suzuki GSX-R1000, the king is backSuzuki GSX-R1000, the king is back

Suzuki GSX-R1000 – Erano anni che aspettavamo delle novità, anni che speravamo in un vero e proprio cambiamento in casa Suzuki della grande, grandissima millona. Dopo averla vista in veste quasi definitiva lo scorso anno, finalmente la mitica “Gixxer mille” si è rinnovata. La moto diventa molto più piccola (anche se è sempre dalle dimensioni generose se paragonata ad alcune avversarie), il codino si allunga verso l’alto, davanti compaiono bellissimi Led diurni , la lancetta analogica del contagiri sparisce, in favore di un cruscotto totalmente digitale ed il terminale di scarico è forse l’unico dettaglio che resta migliorabile, in un contesto davvero accattivante. Guardando la moto dal lato sinistro la millona è quasi perfetta, lato scarico lo stile del grosso terminale, a nostro parere, si poteva studiare meglio. Poco male, perché siamo sicuri che arriveranno presto altre soluzioni after market, magari ispirati proprio alla Suzuki da MotoGP, retina rompi fiamma inclusa.

Suzuki_GSX-R1000_Eicma_02

Due le colorazioni disponibili: blu con la grande scritta Suzuki, che é sicuramente la più caratterizzante, oltre alla seconda, nera con particolari blu (cerchi e forcella), bella anche questa, ma sicuramente più discreta. Sotto le carene la nuova giapponesona monta un nuovo motore a 4 cilindri in linea da 999 cc, dotato di ben 202 cv di potenza massima, stesso dato alla voce Kg, con il nuovo telaio in alluminio e la forcella pressurizzata Showa. Tanta elettronica, di derivazione MotoGp, per scaricare tutta la potenza a terra. Questa supersportiva promette di essere equilibrata, facile da guidare e il controllo di trazione è regolabile in ben 10 posizioni diverse. Il motore adotta per la prima volta le valvole a regolazione variabile che arrivano direttamente dalla moto del mondiale MotoGp. Permettono di avere a disposizione un vantaggio in termini di potenza e coppia erogate, a qualsiasi regime. Non mancheranno ABS, cambio elettronico e acceleratore “ryde-by-wire”. Insomma, in attesa di scoprirla meglio, una cosa è certa, “the king is back”, come amano dire in Suzuki!

Suzuki GSX-R1000, the king is back
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in EICMA 2016

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Articoli correlati