WP_User Object
(
    [data] => stdClass Object
        (
            [ID] => 13
            [user_login] => Alberto Lattuada
            [user_pass] => $P$BkdROj2EpeazSWOS1UHNlABN6gXVW61
            [user_nicename] => alberto-lattuada
            [user_email] => info@maneki.it
            [user_url] => 
            [user_registered] => 2014-08-27 14:11:25
            [user_activation_key] => $P$BRVdLjTVwzINf4BkUxtT.QilbbIEW4.
            [user_status] => 0
            [display_name] => Alberto Lattuada
        )

    [ID] => 13
    [caps] => Array
        (
        )

    [cap_key] => wp_capabilities
    [roles] => Array
        (
        )

    [allcaps] => Array
        (
        )

    [filter] => 
)

ME: lo scooter elettrico pensato per le donne [FOTO]

Un due ruote leggero, colorato e facile da guidare

ME – Sempre più numerose le donne che scelgono di circolare su due ruote. Il peso contenuto e il baricentro basso sono le maggiori caratteristiche che influenzano la scelta del loro mezzo. Il nuovo scooter elettrico ME, nato da un gruppo di giovani imprenditori bresciani, grazie alla sua leggerezza è pensato proprio per il “gentil sesso”.

ME utilizza un materiale innovativo come il composto di resine Sheet Moulding Compound – SMC che permette, non solo di diminuire il peso del mezzo, ma anche di aumentarne l’autonomia (80 km con un “pieno” di corrente attraverso una normale presa domestica) migliorandone la guidabilità e garantendo al telaio valori ottimali di elasticità e robustezza. Caratteristica a cui si aggiungono l’azzeramento dei costi di carburante, bollo e manutenzione, le agevolazioni sull’assicurazione e l’accesso libero alle ZTL.

ME permette un’ampia personalizzazione di colori e accessori. Come ogni mezzo smart che si rispetti, Me è dotato di computer di bordo per la gestione ottimale di potenza e autonomia e presa USB per la ricarica dello smartphone che, in futuro, potrà interagire con lo scooter tramite un’APP dedicata.

Foto: ME

ME: lo scooter elettrico pensato per le donne [FOTO]
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Mobilità elettrica

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Articoli correlati