Lord of The Bikes: stasera debutta il primo contest tra squadre di customizzatori di moto

E' condotto da DJ Ringo

Lord of The Bikes: stasera debutta il primo contest tra squadre di customizzatori di motoLord of The Bikes: stasera debutta il primo contest tra squadre di customizzatori di moto

Lord of The Bikes – Parte oggi alle 22.00 su Sky Uno HD Lord of the Bikes, un contest unico nel suo genere, il primo format che lancia la sfida tra squadre di customizzatori di motociclette e che vedrà, tra i protagonisti, il marchio Moto Guzzi che nel 2016 festeggia il proprio 95 anniversario.

La prima puntata di Lord of the Bikes sarà trasmessa anche su skyuno.it. Si tratta di una produzione Sky Uno e Sunrise condotta da Ringo, grande appassionato di moto, nonché direttore artistico e conduttore radiofonico di Virgin Radio, Media Partner del programma. La giuria di Lord of the Bikes sarà composta da Filippo Barbacane, customizzatore italiano di fama mondiale e artista che rappresenta il mito moderno della filosofia Moto Guzzi, il giornalista di settore Paolo Sormani e Aryk, esperta di aereografie e grafiche per caschi.

I participanti di Lord of the Bikes sono 10 team di professionisti che si affronteranno a colpi di creatività e chiavi inglesi per creare la custom bike migliore. Un percorso ricco di ostacoli, imprevisti, e sfide contro il tempo decreteranno chi sarà il Lord of the Bikes che si aggiudicherà una Moto Guzzi, la creazione di un kit di customizzazione personalizzato e la copertina di un numero della rivista Riders. In ogni puntata, i 10 team di customizzatori dovranno re-interpretare una V7 II Special su un tema assegnato dai giudici mentre i finalisti si scontreranno sulla nuovissima V9. La storica fabbrica Moto Guzzi di Mandello del Lario ospita questa avvincente sfida tra customizzatori con uno stile tutt’altro che ordinario, valutati da una giuria composta da personaggi noti nel settore.

Lord of The Bikes: stasera debutta il primo contest tra squadre di customizzatori di moto
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Marchi moto

Lascia un commento

1 commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. Alberto

    23 marzo 2016 at 15:59

    Un programma del genere ci voleva proprio! Facciamo vedere noi italiani che sappiamo fare!

Articoli correlati