WP_User Object
(
    [data] => stdClass Object
        (
            [ID] => 13
            [user_login] => Alberto Lattuada
            [user_pass] => $P$BkdROj2EpeazSWOS1UHNlABN6gXVW61
            [user_nicename] => alberto-lattuada
            [user_email] => info@maneki.it
            [user_url] => 
            [user_registered] => 2014-08-27 14:11:25
            [user_activation_key] => $P$BRVdLjTVwzINf4BkUxtT.QilbbIEW4.
            [user_status] => 0
            [display_name] => Alberto Lattuada
        )

    [ID] => 13
    [caps] => Array
        (
        )

    [cap_key] => wp_capabilities
    [roles] => Array
        (
        )

    [allcaps] => Array
        (
        )

    [filter] => 
)

Harley Davidson: le prime novità 2016 sono la Pro Street Breakout 2016 e la Low Rider S [FOTO]

Sono una limited edition ed una nuova componente della famiglia Cruiser S

Harley Davidson – Le due novità Harley Davidson per il 2016 sono una limited edition, preparata dal reparto Custom Vehicle Operations (CVO), e un’altra dedicata agli amanti delle prestazioni e dello stile.

Le prime novità del nuovo anno targata Harley Davidson sono la Pro Street Breakout 2016, una “drag racer” dallo stile “dark”, e la Low Rider S, che fa parte della famiglia Cruiser S. ”La Pro Street Breakout prende spunto dalla strada e rispecchia i nostri gusti sempre nuovi.” ha detto Brad Richards, Styling Creative e Design Director. Una delle nuove finiture introdotte sulla nuova Harley Davidson Pro Street Breakout è denominata Smoke Satin Chrome e si accompagna al trattamento Scorched Chrome, utilizzato sui cerchi ruota, mentre i coperchi della frizione e della trasmissione primaria sfoggiano un look nuovo e meccanico. Quanto al motore, questo modello monta lo Screamin’ Eagle Twin Cam 110B, cioè il più potente motore Harley-Davidson raffreddato ad aria, abbinato alle marmitte nere tagliate, alle prese d’aria Heavy Breather Elite Screamin’ Eagle e alla frizione assistita antisaltellamento con attuatore idraulico. La ciclistica prevede una forcella a steli rovesciati da 43 mm, il cerchio anteriore da 19 pollici con impianto frenante a doppio disco flottante e ABS, mentre al posteriore c’è un pneumatico da 240 mm. Altr elementi distintivi della Pro Street Breakout sono il manubrio ‘drag’ da 1,25 pollici, il parabrezza aerodinamico, lo spoiler in tinta, la sella Deep Bucket e il parafango anteriore sagomato, oltre a diversi elementi della Airflow Collection. Tra gli equipaggiamenti elettronici, infine, spiccano il cruise control e il sistema di sicurezza Smart H-D.

La nuova Harley Davidson Low Rider S monta il motore Screamin’ Eagle Twin Cam 110 e ha sospensioni e i freni pensati per la guida dinamica. ”Questa moto è influenzata dalla tendenza delle custom attuali e dal nostro bagaglio stilistico, ma mira anche a ridefinire il concetto di prestazioni Harley-Davidson per una nuova generazione di piloti.” ha aggiunto Richards. Dotato di prese d’aria Heavy Breather Screamin’ Eagle e di uno scarico 2 in 2 in stile Fat Bob, il bicilindrico eroga 156 Nm a 3500 giri e ha l’acceleratore elettronico con cruise control. Le sospensioni prevedono ammortizzatori caricati a gas (azoto) Premium Ride con forcella a cartuccia, mentre l’impianto frenante con i doppi dischi anteriori flottanti è dotato di ABS. La sella è monoposto, il manubrio Drag Bar è montato su riser da 5,5 pollici e l’altezza della sella è di 685 mm. Quanto allo stile, l’intero gruppo motore-trasmissione e lo scarico sono rifiniti con verniciatura a polvere di colore nero lucido e nero ad effetto raggrinzante. La Low Rider S è disponibile esclusivamente solo in Vivid Black con la sola eccezione dei cerchi in alluminio leggero pressofuso Magnum Gold. Lo stemma dorato del serbatoio, infine, rende omaggio ai modelli XLCR Café Racer del 1977

Harley Davidson: le prime novità 2016 sono la Pro Street Breakout 2016 e la Low Rider S [FOTO]
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Marchi moto

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Articoli correlati