EICMA 2015: una passione che sconfigge anche la paura

A sostenerlo anche il campione Brumotti

EICMA 2015: una passione che sconfigge anche la pauraEICMA 2015: una passione che sconfigge anche la paura

Piu di 600 mila spettatori, un record. Grande. Io, che faccio fuori un passaporto all’anno girando per il mondo, non ho mai visto una fiera così riuscita, da sempre, ma soprattutto negli ultimi tre anni è incrementata in maniera stratosferica. Semplicemente perché Eicma è anche sinonimo di eleganza, di bella gente, ma è anche uno scambio commerciale. Eicma è il simbolo italiano non solo delle 2 ruote, ma dell’eccellenza tutta italiana.”. Con queste parole Vittorio Brumotti, pluricampione di bike trial e detentore di ben 10 Guinness dei Primati, nonché inviato di Striscia la Notizia, ha parlato del salone motociclistico di Eicma, giunto quest’anno alla sua 73° edizione, nel quale è stato ospite entusiasmando i tanti fan con alcune spettacolari evoluzioni in sella alla sua inseparabile bici Montante.

EICMA 2015, in corso di svolgimento alla fiera di Rho – Milano, quest’anno ha fatto registrare un record di presenze nei primi giorni, tanto da superare la fatidica soglia dei 600.000 visitatori nei 4 giorni aperti al pubblico. Un record importante, visti gli ultimi episodi e la paura del terrorismo.La gente sembra ancor più coraggiosa, tutti vogliono osare di più, vogliono sfidare questa paura.” ha aggiunto Brumotti. “La gente non è morta, anzi, sconfiggiamo il terrore con la presenza, come fanno a Parigi e nelle grosse città. Ad Eicma ce ne siamo proprio fregati di questa paura che vogliono inculcare dentro di noi. Sempre più giovani, sempre più gente. Venite a trovarci perché è qualcosa di unico e una sensazione del genere la potete vivere una volta all’anno a Rho – Milano!”.

L’inviato del programma di Ricci deve una buona parte del suo successo anche alla sua cara bicicletta, prodotta su misura per lui dalla Montante Cicli, con cui si è esibito in un happening molto affollato proprio ad EICMA.Dietro queste biciclette c’è uno studio di ingegneri e di persone che non fanno di lavoro solo le bici, ma anche prodotti per la sicurezza; dunque le bici Montante sono create da un’invenzione di formidabili ingegneri per fare le mie performance non potevo avere una bicicletta ‘normale’ come tutte le altre che magari vengono fatte in altre parti del mondo. Io volevo un brand italiano fatto a mano, fatto apposta per me, e, tant’è che da quando sono con la Montante Cicli ho alzato il mio livello artistico almeno del 30%“. ha concluso Brumotti.

Leggi altri articoli in EICMA 2015

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

EICMA 2016

Suzuki GSX-R1000, the king is back

Ritorna in auge una delle moto sportive più amate di sempre
Suzuki GSX-R1000 – Erano anni che aspettavamo delle novità, anni che speravamo in un vero e proprio cambiamento in casa