WP_User Object
(
    [data] => stdClass Object
        (
            [ID] => 13
            [user_login] => Alberto Lattuada
            [user_pass] => $P$BkdROj2EpeazSWOS1UHNlABN6gXVW61
            [user_nicename] => alberto-lattuada
            [user_email] => info@maneki.it
            [user_url] => 
            [user_registered] => 2014-08-27 14:11:25
            [user_activation_key] => $P$BRVdLjTVwzINf4BkUxtT.QilbbIEW4.
            [user_status] => 0
            [display_name] => Alberto Lattuada
        )

    [ID] => 13
    [caps] => Array
        (
        )

    [cap_key] => wp_capabilities
    [roles] => Array
        (
        )

    [allcaps] => Array
        (
        )

    [filter] => 
    [site_id:WP_User:private] => 1
)

Triumph Thruxton by Tamarit, la cafè racer con sensibilità scrambler è made in Spain [FOTO]

Si caratterizza per lo spoiler "Quilla" ed il cupolino "Cupula"

Triumph Thruxton by Tamarit – I proprietari di una Triumph hanno l’imbarazzo della scelta quando si tratta di customizzare la mitica due ruote del marchio britannico. Ci sono decine di fornitori là fuori che vi possono aiutare, ma oggi ci concentreremo in particolar modo su Tamarit Spanish Motorcycles.

Con sede nella città portuale di Alicante, Tamarit è ormai operativa nel mondo custom da diversi anni e la sua forza è l’alta qualità ed il plug-n-play che sta prendendo la ribalta grazie a tante e ben giudicate build. Ma è questa particolare Triumph Thruxton ad aver attirato la nostra attenzione. Meglio descritta come “una cafè racer con sensibilità scrambler“, questo modello è un banco di prova per un paio di nuovi prodotti: lo spoiler “Quilla” ed il cupolino “Cupula”. Per metterli in mostra, Tamarit ha preso in prestito un modello Thruxton del 2005. “Il progetto era quello di fare una café racer”, ha dichiarato il titolare di Tamarit Matias Canales. “Ma abbiamo anche voluto fare qualcosa di speciale e radicale. Non abbiamo avuto limiti.”

Tamarit ha progettato ogni parte bullone per bullone senza il minimo sforzo e, sul fronte, cupolino “Cupula” ha lavorato intorno al fanale originale, che ora è montato su nuove staffe e coperto da una griglia di protezione. Scendendo, i customizer spagnoli hanno munito il parafango anteriore della Triumph Thruxton dello loro fibra di vetro “Little Bastard” e fissato il nuovo spoiler “Quilla” nella parte inferiore del telaio. Il sedile è una delle voci più popolari nel catalogo Tamarit e si alloggia direttamente sui punti di fissaggio di una Bonneville, di uno Scrambler e di una Thruxton, senza la necessità di frame mod, mentre un codino più “ordinato” ed il fanale posteriore tipici di Tamarit hanno sostituito il parafango posteriore.

Per dare alla Triumph Thruxton una lieve “vibrazione scrambler”, la due ruote è stata dotata di un sistema di scarico in acciaio inossidabile “Papillon” e di due pneumatici dual-sport: un Mitas E-07 nella parte posteriore e un Heidenau K60 all’anteriore (dal momento che il Mitas E-07 è disponibile solo in 18 pollici). “Abbiamo tutti avuto un idolo nella nostra adolescenza, quindi quale modo migliore per battezzare la moto che con il mio, il Sig. Kevin Schwantz. Non avrei mai detto che fosse il più grande, ci saranno sempre Agostini, Rossi e in futuro Márquez, ma devo dire che era il più spettacolare di tutti.” ha aggiunto Canales.

Ora che “Mr. Kevin” è completa, sarà messa in vendita e lo saranno anche tutte le parti che troverete montate su di essa.

Triumph Thruxton by Tamarit, la cafè racer con sensibilità scrambler è made in Spain [FOTO]
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Marchi moto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati