Suzuki V-Strom 650 XT, la riconferma del successo arriva all’EICMA 2014

Aveva debuttato quest'anno all'Intermot di Colonia

Suzuki V-Strom 650 XT, la riconferma del successo arriva all’EICMA 2014Suzuki V-Strom 650 XT, la riconferma del successo arriva all’EICMA 2014

Suzuki V-Strom 650 XT – Il grande giorno finalmente è arrivato. Ieri alle 10 i cancelli dell’EICMA 2014 si sono aperti a tutti gli appassionati di due ruote che si sono riversati letteralmente tra gli stand dei vari espositori per assaggiare con i propri occhi tutte le meraviglie di questa edizione numero settantadue.

Tra queste c’è anche la Suzuki V-Strom 650 in configurazione XT 2015. L’avevamo già vista pochi mesi fa all’Intermot di Colonia, ma tra le mura dell’EICMA 2014 l’atmosfera è sempre particolare. La Suzuki V-Strom 650 XT ha nuovi dettagli estetici e piccoli ritocchi per renderla ancora più turistica e avventurosa, a partire dal nuovo “becco” che la uniforma al nuovo family feeling della V-Strom 1000 e rinfresca leggermente il look del modello.

Il motore bicilindrico a V di 90° è stato confermato. Il propulsore Suzuki è capace di erogare circa 60 CV e una coppia subito pronta ai bassi regimi, mentre per quanto riguarda la ciclistica il telaio è in lega di alluminio, identico a quello della versione precedente così come il forcellone, ma molle e sospensioni sono state riviste con una nuova unità anteriore da 43 mm con regolazione precarico in 5 posizioni ed escursione di 150 mm. Tra le novità della Suzuki V-Strom 650 ci sono anche i nuovi cerchi a raggi, 19″ all’anteriore e 17″ al posteriore, adatti per una moto che si definisce “avventurosa”.

Suzuki ha ridisegnato la posizione di guida creando un sella più stratta che consente maggior mobilità alle gambe del guidatore. La V-Strom 650 in questa versione XT sarà disponibile a fine anno in quattro colorazioni: Mat Fibroin Gray, Pearl Bracing White, Metallic Triton Blue e Candy Daring Red e avrà un prezzo a partire da 8.700 euro.

Leggi altri articoli in EICMA 2014

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati