Honda RC213V-S, anteprima all’EICMA 2014 per la Street Legal di derivazione Moto Gp

Riprende molte caratteristiche della versione da pista

Honda RC213V-S – Il prototipo Honda RC213V-S ha debuttato questa settimana al Salone EICMA di Milano. Una moto da corsa con le luci, gli specchietti, gli indicatori di direzione e una targa.

Le voci su una moto sportiva di derivazione MotoGP creata dalla Honda circolavano da diversi anni e il progetto prende in prestito la filosofia che ha guidato il progetto della Ducati Desmosedici RR. Era il lontano 2007. Mentre la Ducati si è ispirata alla versione da gara per creare una moto completamente nuova, la Honda ha mantenuto tantissime caratteristiche della versione originale. Ciò che differenzia le due moto è quella “S” finale del nome, che sta appunto per Street Legal, per poi seguire la linea tracciata dalla RCV 1000R vista in pista. La Honda RC213V-S ha di certo grande potenza e prestazioni di razza, ma forse manca, per alcuni, di quel x-factor visto nella Kawasaki H2R, omologazione da strada, anch’essa presentata in anteprima alla settantaduesima edizione dell’EICMA.

La struttura della Honda RC213V-S è del tutto analoga a quella della RCV 1000R, la MotoGP iscritta nella categoria Open. 238 cv, telaio, forcellone, le sovrastrutture in fibra di carbonio, gli scarichi, con l’aggiunta dell’espansione nascosta dalla carenatura, sono tutte caratteristiche riprese dalla versione originale. Il serbatoio è in posizione centrale, le sono sospensioni sono Ohlins, mentre l’impianto frenante prevede la coppia di dischi anteriori in acciaio invece che in carbonio. A parte, quindi, targa, luci e prese d’aspirazione dell’aria siamo in pratica di fronte alla moto che ha gareggiato in Moto Gp quest’anno.

Leggi altri articoli in EICMA 2014

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati