GIVI, all’EICMA 2014 contraffatti tre suoi bauletti

L'anno scorso toccò a Vespa e Honda PCX

GIVI, all’EICMA 2014 contraffatti tre suoi baulettiGIVI, all’EICMA 2014 contraffatti tre suoi bauletti

Anche quest’anno EICMA, l’esposizione internazionale del motociclo ospitata dalla fiera di Rho, in provincia di Milano, è costretta a registrare la violazione dei diritti di immagine subita da un suo espositore.

Stiamo parlando di GIVI, famosa azienda costruttrice tra l’altro di valigie e bauli per moto esclusivamente progettati e prodotti in Italia, che si è vista contraffare tre bauletti, mentre altrettanti sarebbero presenti nel catalogo, dalla cinese YUEQING HENGSHENG MOTORCYCLES FITTINGS CO.LDT.

GIVI, tramite i propri legali, l’avvocato Luca Sorrentino e l’avvocato Alessandro Contessini Aversani, ha presentato atto di denuncia/querela, conseguendo l’immediato e tempestivo intervento del Nucleo Mobile della Guardia di Finanza, comandato dal Maresciallo Sparascio, che ha portato all’ispezione dello stand della società cinese e alla successiva rimozione dei prodotti di illecita produzione. GIVI ha inoltre richiesto alla Polizia Postale l’oscuramento del sito web.

L’anno scorso ad EICMA furono sequestrati diversi cloni cinesi della nostrana Vespa e fu coinvolta anche la Honda PCX, mentre quest’anno all’Intermot di Colonia, che ha preceduto di poche settimane la kermesse motociclistica lombarda, la diffida, e non il sequestro, toccò ancora una volta alla mitica moto prodotta dalla Piaggio, sempre per mano di produttori orientali.

Leggi altri articoli in EICMA 2014

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati