WP_User Object
(
    [data] => stdClass Object
        (
            [ID] => 11
            [user_login] => abbati
            [user_pass] => $P$ByBk22g5Fp2aXAHPumlBAgZkXB2x2H0
            [user_nicename] => abbati
            [user_email] => abbati.press@gmail.com
            [user_url] => 
            [user_registered] => 2013-11-06 14:46:04
            [user_activation_key] => 
            [user_status] => 0
            [display_name] => Michele Abbati
        )

    [ID] => 11
    [caps] => Array
        (
            [contributor] => 1
        )

    [cap_key] => wp_capabilities
    [roles] => Array
        (
            [0] => contributor
        )

    [allcaps] => Array
        (
            [edit_posts] => 1
            [read] => 1
            [level_1] => 1
            [level_0] => 1
            [delete_posts] => 1
            [contributor] => 1
        )

    [filter] => 
    [site_id:WP_User:private] => 1
)

Motodays 2014 LIVE – Roma vive lo spettacolo del motociclismo

Fuori lo spettacolo e i Riding Test, dentro i Campioni e le novità 2014

Giorno numero 3, Motodays 2014 alle Fiere di Roma, Motorionline è qui LIVE per raccontarvi di una Roma non in veste di città millenaria, ma come principale polo d’attrazione del mondo a due ruote. Già le prime due giornate vanno archiviate con la parola successo…di pubblico, di presenza, di quel toccare con mano nei padiglioni e fuori, su strada nei Riding Test. Bene, oggi si continua ma in più c’è da aggiungere il momento più suggestivo per i fans del Motomondiale e della Superbike, con Melandri, con il grande ritorno a Motodays di Carlos Checa, poi Toni Elias e alla via così.

Ma noi dobbiamo dare spazio anche alle ragazze…pardon anche alle moto! Perdonate il lapsus, ma qui come e forse più che altrove, formano un superlativo abbinamento. La prima porta che si è spalancata è quella del padiglione Kromature, dove lo stile vintage e la passione per i motori costruiscono per mano dei loro creatori pezzi unici del customizing. Motodays entra a far parte dell’Italian Motorcycle Championship, il primo ed unico Campionato Italiano di Custom Bike Show, che nel 2014 prevede 10 tappe in ben 8 regioni italiane. Le categorie saranno Freestyle, Metric, Modified Harley-Davidson, Old Style, Streetfighter & Sport Bike, Café Racer, Bagger e Best in Show, con premi offerti da molti sponsor.

Il lato emozionale del salone continua con l’area del Motoclub Yesterbike e le loro “Special of Yesterday”. Sono moto d’epoca personalizzate, all’incirca abbiamo davanti una trentina di bellissime due ruote, da 50 a 1100 cc, per tutti i gusti. Ad esporre e anche vendere le loro moto d’epoca, anche i privati, grazie all’iniziativa “1 to 1 Vintage”, organizzata sempre dal sodalizio romano Yesterbike. Ferme, ma animate da profonda competizione le Honda della serie Bol d’Or, del Moto Club Hondacb.net.

Tra un padiglione e l’altro godiamo del bel sole romano che ci scalda tanto quanto le note rock di Virgin Radio nel padiglione 3 dove il Gruppo Piaggio espone tutta la succosa mercanzia motociclistica: dalla cruiser California 1400, passando per gli oltre 180 cavalli dell’Aprilia RSV4, fino ai pochi cavalli, ma tanti ricordi della Vespa Primavera.

BMW, Yamaha, Ducati e, tra questi big anche il piccolo ma ricco stand di Erik Buell Racing EBR. Un padiglione che è un agglomerato di stile, cavalli e grossi pistoni. Stile perché qui c’è BMW R Nine T, Yamaha SR400, il nuovo e desideratissimo Monster 1200 e per citare un’altra naked, ma tutta prestazioni e spigoli, la nuova BMW S 1000 R. Superprestazioni fornite dall’immancabile famiglia Panigale, dalla mirabile Superleggera alla “entry level” 899. Sempre riflettori puntati sulla MT family in Yamaha, la linea piace, il tre cilindri della Casa dei Tre Diapason convince. Vi interessa lusso, comodità e tecnologia? Allora accomodatevi sulla K 1600 GTL Exclusive

Entriamo nel padiglione 6 e veniamo investiti da un bagno di rosso acceso, a testimoniare il mega stand Honda, che pone in pole position le “armi” dei vari campionati mondiali, dalla RCV1000R 2014 alla più “piccolina” CBR600RR battagliera nel mondiale Supersport. E poi via alle novità stradali 2014 con il sempre più presente cambio a doppia frizione DCT: utilizzato in ambito touring, ad esempio su VFR1200 o cittadino dove Integra fa scuola. Arrembante, e forte delle proprie qualità la nuova V-Strom 1000 allo stand Suzuki che è affiancato dallo stile british di Triumph con la sempre evocativa linea Classic oppure l’aggressiva livrea S.E. della Tiger 800. Sempre un’endurona, ma questa volta in Casa KTM ad attrarre la folla smaniosa di posarvi le terga, stiamo parliamo della KTM 1200 Adventure, prima moto a montare l’ESP creato da Bosch. Poco più in là, non resistiamo all’attrazione della “belva” di Mattighofen, la KTM 1290 Super Duke R della quale siamo sempre più ansiosi di poter ruotare l’acceleratore!

Tra tutte queste prelibatezze, è in continua evoluzione il lato “green mobility”. Evoluzione che peraltro si traduce in BMW C Evolution variante ad “elettroni” dei due C 650 Sport e GT. Poi c’è Peugeot con le bici E-Bike ed il piccolo scooter E-Vivacity.

Ma Motodays 2014 è toccare le moto con mano grazie ai Riding Test delle Case, oppure è anche guardare i numeri dei freestylers, oppure ammirare, grazie al contest BeStunt, lo spettacolo offerto da Javi Almazan Lopez e dai nostri portacolori Matteo Mascheroni ed Emanuele Freddo…anzi tra qualche manciata di minuti inizia! Noi andiamo…e voi? Motodays 2014 continua!

Motodays 2014 LIVE – Roma vive lo spettacolo del motociclismo
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Eventi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati