OneCity Long Ride S, la bici elettrica da 160 km di autonomia

OneCity Long Ride S, la bici elettrica da 160 km di autonomiaOneCity Long Ride S, la bici elettrica da 160 km di autonomia

Non sono pochi i modelli di bici elettriche che sono stati esposti dalla bolognese Wayel ad Expobici 2013. In cinque anni i modelli a catalogo sono arrivati ad essere sei, senza considerare la creazione del nuovo marchio Hinergy Bikes, coprendo ogni tipo di esigenza di spostamento delle persone.

Un’esigenza particolarmente sentita dal pubblico dell’elettrico è sicuramente quella di avere una lunga autonomia delle batterie. Per tale motivo Wayel ha creato una bici elettrica volta a soddisfare questa determinata fascia di pubblico. OneCity long ride S è una e-bike dalle rifiniture ricercate e dalle prestazioni eccezionali in termini di autonomia: con una batteria grande è possibile arrivare fino a 160 km con una sola ricarica. Un vero record, ma soprattutto un traguardo raggiunto davvero utile per quelle persone che hanno necessità di percorrere lunghe distanze o che non vogliono ricaricare la propria batteria troppo spesso. La batteria è sugli standard tecnologici Wayel, una litio polimeri di ultima generazione asportabile.
Il merito di tale performance è a ricercarsi non solo nella qualità e grandezza della batteria da 24 Ah, ma nel software proprietario ESEB (Energy Saving Electric Bike) installato sulla e-bike che ottimizza l’energia erogata dalla batteria al motore. Con OneCity Long Ride S possiamo finalmente dirlo, il problema dell’autonomia delle batterie sulle bici elettriche è finalmente risolto.
Come su altre bici Wayel la scelta della batteria è personalizzabile da parte dell’utente che può montare tre diverse “taglie” a seconda delle proprie esigenze (e del proprio budget), una soluzione che permette al cliente di spendere solo il necessario in quanto la batteria risulta essere il componente più costoso di una bici elettrica.
L’e-bike si presenta all’aspetto gradevole e curata, di colore panna e rosso. Lo stile deriva da quello dell’ormai storica OneCity: il telaio è in alluminio idroformato disegnato da Wayel con una trasmissione che non è la classica catena bensì un cardano che la sostituisce totalmente sulla parte destra e funge da struttura portante del telaio. Gli ingranaggi sono costantemente a bagno d’olio e ciò di fatto azzera la necessità di lubrificazione e più in generale di manutenzione della catena.
Il cambio è uno Shimano Nexus integrato a sette rapporti che consente di cambiare anche da fermo, molto comodo in città in presenza di semafori e incroci.
Il motore è anteriore, un ben collaudato brushless da 250 W con 19Nm di coppia, che consente alla bici elettrica buone performance in salite cittadine. La pedalata è fluida e con l’utilizzo del cambio e del livello di assistenza è l’utente a decidere quanta fatica fare, potenzialmente anche zero in una condizione di elevata assistenza e bassa marcia meccanica.
Il portapacchi (“reggitutto”) è opzionale come lo sono le borse di Wayel in cuoio o ecopelle: quando sono montate sul retro la batteria sparisce per dare spazio ad una bici elettrica di gusto vintage, ma dalle alte prestazione tecnologiche.
I prezzi al pubblico variano a seconda della batteria scelta, da 1.580€ a 1850€.
Per approfondimenti sui modelli e prezzi si può consultare il sito: www.wayel.it

OneCity Long Ride S, la bici elettrica da 160 km di autonomia
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Eventi

Lascia un commento

3 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. gio

    7 ottobre 2013 at 14:24

    bellissima

  2. loredana

    11 novembre 2013 at 15:13

    vorrei sapere dove trovarla a pescara.grazie

  3. Terenzio

    6 novembre 2015 at 22:16

    Dove è vendibile a Cuneo’.grazie e saluti

Articoli correlati