Wayel E-bit S, la bici elettrica che si piega dentro una valigia

Tre tipi di batterie per tutte le tasche

Uno dei problemi maggiori delle biciclette è la loro dimensione. Soprattutto in città, non sempre è possibile portarsi dietro la propria fedele due ruote, magari perché prima di arrivare in un luogo dove abbia senso usarla, occorre fare un percorso autostradale o comunque particolarmente lungo. Finché si ha a disposizione una station wagon è un conto, ma se già stiamo parlando di un pendolare che vive fuori dai grandi centri urbani, ma proprio lì lavora, e per questo ha acquistato una city car, il problema si presenta in tutta la sua forza. Ecco perché la Wayel, casa bolognese specializzata nella mobilità elettrica, ha presentato la sua nuova E-bit S, una bicicletta con motore elettrico in grado di piegarsi su se stessa e rientrare perfettamente in un comodo trolley con le ruote, stivabile anche nel portabagagli meno generoso.

Il nome stesso della bicicletta rimanda alla sua funzionalità. E-bit, infatti, significa E-bike In Trolley e grazie al suo peso di appena 13,4 kg è possibile tenerla sempre con sé. Provate a pensarci, potreste persino portarla con voi sull’aereo durante un viaggio e usarla non appena atterrati a destinazione. Un mezzo pensato sia per chi si muove molto per lavoro e vuole evitare problemi di parcheggio, sia per chi si diverte a farsi una bella pedalata in vacanza. Grazie al motore da 250 W montato sulla ruota posteriore sarà possibile superare agevolmente qualsiasi ostacolo senza affannarsi oltre misura. Inoltre è anche disponibile una funzionalità di “soft start” che consente di partire senza pedalare fino a raggiungere velocità di 6 km/h. Sono disponibili tre tagli diverse di batterie a seconda dell’utilizzo, con la più piccola delle quali (6 Ah) già in grado da sola di garantire fino a 46 km di autonomia, grazie in particolare al software di gestione dell’energia ESEB, proprietario di Wayel. La scelta di vari modelli di batteria, inoltre, consente di gestire al meglio il prezzo della bicicletta stessa. Questa è realizzata con un resistente telaio in alluminio ed è disponibile in cinque colorazioni diverse (argento, bianco, blu satinato, nero, oro).

La Wayel E-bit S è disponibile al prezzo di listino di 900 €, al quale occorre aggiungere il costo della batteria, disponibile nella varianti Small (6 Ah-25,2 V) a 290 €, Small Plus (9 Ah-25,2 V) a 380 € e infine Medium (12,5 Ah-25,2 V) a 450 €.

Wayel E-bit S, la bici elettrica che si piega dentro una valigia
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Mobilità elettrica

Lascia un commento

2 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. bikecafe

    5 luglio 2013 at 10:39

    Si tratta di uno scadente e tecnologicamente superato modello cinese del valore commerciale di meno di 400 €
    E’ vergognoso avere il coraggio di pubblicare simili porcherie.

  2. cristina

    22 settembre 2015 at 08:09

    A me il soft start non ha mai funzionato, o il minimo (ma è come non averlo) o il massimo, che mi fa durare la batteria non più di una mezzoretta. Sono molto pentita di averla comprata. Adesso, dopo due anni (non funziona neanche più la chiave, se è su ON non comunica di accendersi alla batteria e quindi non parte proprio. A Torino non c’è assistenza e da Wayel hanno sempre rifiutato di aiutarmi a risolvere i problemi.

Articoli correlati