WP_User Object
(
    [data] => stdClass Object
        (
            [ID] => 7
            [user_login] => Lorenza Teti
            [user_pass] => $P$BqBdYDMF.PG1UPKx0oEOe3duun/W1Q1
            [user_nicename] => lorenza-teti
            [user_email] => lorenzateti@gmail.com
            [user_url] => 
            [user_registered] => 2012-01-31 21:00:47
            [user_activation_key] => 
            [user_status] => 0
            [display_name] => Lorenza Teti
        )

    [ID] => 7
    [caps] => Array
        (
            [editor] => 1
        )

    [cap_key] => wp_capabilities
    [roles] => Array
        (
            [0] => editor
        )

    [allcaps] => Array
        (
            [moderate_comments] => 1
            [manage_categories] => 1
            [manage_links] => 1
            [upload_files] => 1
            [unfiltered_html] => 1
            [edit_posts] => 1
            [edit_others_posts] => 1
            [edit_published_posts] => 1
            [publish_posts] => 1
            [edit_pages] => 1
            [read] => 1
            [level_7] => 1
            [level_6] => 1
            [level_5] => 1
            [level_4] => 1
            [level_3] => 1
            [level_2] => 1
            [level_1] => 1
            [level_0] => 1
            [edit_others_pages] => 1
            [edit_published_pages] => 1
            [publish_pages] => 1
            [delete_pages] => 1
            [delete_others_pages] => 1
            [delete_published_pages] => 1
            [delete_posts] => 1
            [delete_others_posts] => 1
            [delete_published_posts] => 1
            [delete_private_posts] => 1
            [edit_private_posts] => 1
            [read_private_posts] => 1
            [delete_private_pages] => 1
            [edit_private_pages] => 1
            [read_private_pages] => 1
            [NextGEN Upload images] => 1
            [NextGEN Manage gallery] => 1
            [NextGEN Manage others gallery] => 1
            [NextGEN Manage tags] => 1
            [NextGEN Edit album] => 1
            [NextGEN Gallery overview] => 1
            [NextGEN Use TinyMCE] => 1
            [editor] => 1
        )

    [filter] => 
)

Eicma 2012 – Honda presenta la nuova CB500F

La nuova naked bicilindrica di media cilindrata è agile, leggera e dai bassi consumi

Ideale per chi desidera passare a una moto di cilindrata superiore e per coloro che conseguono la patente A2, la nuova CB500F è una naked di media cilindrata compatta, molto divertente, agilissima su ogni percorso e dai consumi super efficienti. Perfetta per iniziare a dare libero sfogo alla propria passione motociclistica, la CB500F vanta un brillante motore bicilindrico, una ciclistica solida e un elevatissimo livello di sicurezza grazie all’ABS a due canali di serie.

Il design della nuova CB500F trae ispirazione dalla fenomenale CB1000R a quattro cilindri. La linea è filante, compatta, ideale per muoversi con incredibile maneggevolezza nel traffico più intenso e di divertire sui percorsi extraurbani. L’ergonomia è studiata per offrire spazio abbondante e comfort a piloti di tutte le stature e corporature, e grazie alla sella a soli 790 mm da terra anche i meno alti si sentiranno a proprio agio e sicuri. Il motore bicilindrico in linea a 4 valvole per cilindro eroga una potenza massima di 48 CV (35 kW), un livello scelto appositamente da Honda perché garantisce prestazioni grintose e rispetta il nuovo valore imposto dalla patente A2, l’ideale per i piloti più giovani. Ma non solo! Con un eccezionale consumo di appena 27 km/l (ciclo medio WMTC) la nuova CB500F è amica dell’ambiente e… del portafoglio!

Il telaio in acciaio a diamante e le sospensioni di alta qualità (forcella telescopica da 41 mm e monoammortizzatore con leveraggio progressivo Pro-Link) assicurano una guida precisa e affidabile, grazie anche ai leggeri cerchi in alluminio da 17 pollici su cui sono montati pneumatici sportivi ribassati. I potenti freni a disco con profilo margherita assicurano una frenata potente, e con l’ABS a due canali di serie anche la sicurezza attiva è ai massimi livelli.

Ciclistica
Il telaio in tubi di acciaio da 35 mm di diametro con struttura a diamante è leggero e resistente, calibrato per offrire una risposta sicura su qualsiasi superficie stradale. La forma e la posizione dei supporti motore, unita al perfetto equilibrio tra rigidità e flessibilità del telaio, minimizza inoltre le vibrazioni, rendendo la guida ancora più confortevole. L’interasse di 1.410 mm, associato a un’inclinazione del cannotto di sterzo di 25,5° e a un’avancorsa di 102,6 mm, garantisce grande agilità e allo stesso tempo una rassicurante stabilità. La centralizzazione delle masse, con il motore posizionato vicino al baricentro e quindi al pivot del forcellone, rende immediate anche le svolte più strette e contribuisce all’equilibrata distribuzione dei pesi tra asse anteriore e posteriore, un vantaggio anche in termini di stabilità. Il peso con il pieno di benzina è di appena 192 kg e grazie alla sella ad appena 790 mm da terra e al largo manubrio, nemmeno le più anguste manovre di parcheggio rappresentano un problema. Facilissima da guidare anche per le compatte dimensioni generali (LxLxA: 2.040x780x1.059 mm) vanta un capiente serbatoio in metallo da 15,7 litri, che permette un’autonomia di oltre 420 km con un solo pieno di benzina! La forcella telescopica da 41 mm, con escursione di 120 mm, assorbe senza incertezze ogni asperità regalando un ottimo feeling sulla ruota anteriore. La sospensione posteriore con monoammortizzatore regolabile nel precarico su 9 posizioni e con leveraggio progressivo Pro-Link offre comfort e stabilità. L’elevata trazione della nuova CB500F è merito inoltre del lungo forcellone (564 mm) in acciaio scatolato (70×30 mm).

Tenendo conto della cilindrata, del peso e delle grintose prestazioni, per ruote e pneumatici i progettisti Honda hanno scelto il mix ideale tra maneggevolezza e tenuta di strada. Sui cerchi in lega leggera a 6 razze sdoppiate sono infatti montate coperture nelle misure 120/70 e 160/60, ideali per attingere ad una gran varietà di pneumatici, dai più redditizi nella guida sportiva ai più durevoli nell’uso turistico. E per quanto riguarda i freni, look sportivo, sicurezza ed efficacia vanno di pari passo, con dischi dal profilo wave morsi da potenti pinze alle quali sovrintende l’efficace sistema ABS a due canali di serie. Modernissimo e accattivante il cruscotto completamente digitale che comprende tachimetro numerico, contagiri a barre, contakm con due parziali, orologio, indicatore livello carburante a barre e trip computer del consumo istantaneo e medio. Il sistema HISS (Honda Intelligent Security System) con chiave di contatto codificata, è integrato nel sistema di alimentazione, per contribuire a ridurre il rischio di furti.

Ottima infine la visibilità e l’illuminazione notturna garantita dal gruppo ottico anteriore lampada alogena H4 da 60/55 W e parabola superifici multiriflettenti. Il vano sottosella può ospitare un lucchetto a U e un leggero completo antipioggia.

La CB500F sarà disponibile in tre colorazioni:

  • Pearl Himalayas White
  • Graphite Black
  • Candy Ruby Red

Motore
Il motore di nuova generazione della CB500F è altamente innovativo sia dal punto di vista delle prestazioni che da quello ambientale. Si tratta di un propulsore bicilindrico parallelo frontemarcia con raffreddamento a liquido e distribuzione bialbero a 4 valvole per cilindro, molto leggero (appena 52,7 kg), brillante, parco nei consumi, e per tutte queste sue caratteristiche in grado di adattarsi ad una gran varietà di utilizzi, da quello prettamente urbano a quello più sportivo, passando per il turismo, anche a pieno carico e sulle lunghe distanze.

Le misure di alesaggio e corsa leggermente superquadre (67×66,8 mm) sono state scelte perché mixano alla perfezione una solida erogazione di coppia alla capacità di raggiungere elevati regimi di rotazione. La fasatura dell’albero a gomiti è di 180° e un contralbero di bilanciamento primario è posizionato dietro ai cilindri, vicino al baricentro della moto. Tra gli ingranaggi della primaria e del contralbero un ingranaggio intermedio riduce drasticamente la rumorosità mentre le mannaie dell’albero a gomiti sono appositamente sagomate per ottenere un perfetto bilanciamento, un’erogazione dolce della potenza e un’adeguata vivacità nel salire di giri. La brillantezza del motore è garantita anche dal sistema di alimentazione ad iniezione elettronica Honda PGM-FI, per un picco di potenza pari a 48 CV (35 kW) a 8.500 giri e una coppia massima di 43 Nm a 7.000 giri. La proporzione della triangolazione tra albero motore, albero della trasmissione
primaria e del contralbero è del tutto simile a quella dei motori Honda della serie supersportiva RR a 4 cilindri, così come avviene per la struttura del cambio a 6 rapporti, permettendo così la realizzazione di un motore compatto in senso
longitudinale e molto leggero. Una profonda coppa dell’olio riduce il movimento del lubrificante al suo interno e la potente pompa assicura la massima lubrificazione anche durante le accelerazioni e le frenate più repentine, contribuendo all’estrema affidabilità del motore in ogni condizione. Massima attenzione da parte degli ingegneri Honda anche per il sistema di raffreddamento. L’analisi dei flussi del liquido all’interno dell’impianto tramite CAE (Computer Aided Engineering) ha permesso di ottimizzarne l’efficienza e di utilizzare una pompa dell’acqua più leggera e di dimensioni ridotte.

La distribuzione bialbero (DOHC) a 4 valvole per cilindro sfrutta efficienti bilancieri a rullo, mentre il registro valvole tramite pastiglie calibrate consente la realizzazione di un sistema leggero e affidabile, con molle dal carico minore che contribuiscono alla riduzione complessiva degli attriti. Stesso obiettivo raggiunto dalla catena silenziosa che comanda la distribuzione, che grazie al trattamento superficiale al vanadio, raggiunge il massimo in termini di affidabilità e durata. Le valvole di aspirazione e scarico hanno un diametro rispettivamente di 26 e 21,5 mm. Grazie alla metodologia CFD (Computational Fluid Dynamic) è stata ottimizzata l’efficienza dei flussi, rendendoli il più rettilinei possibile dall’aribox fino ai collettori di scarico, anche grazie ad una paratia interna alla scatola filtro che divide l’aria in ingresso nei due cilindri.

L’alesaggio di 67 mm è il medesimo della CBR600RR e il ricorso al CAE (Computer Aided Engineering) ha assicurato l’equilibrio ottimale tra peso e resistenza nella conformazione dei pistoni, la forma dei quali è ispirata a quelli della CBR1000RR. Anche in questo caso è stata posta massima attenzione alla riduzione degli attriti, infatti sul mantello dei pistoni sono presenti delle striature che creano interstizi in cui l’olio può fluire migliorando la lubrificazione. Infine, come sui pistoni delle CBR600RR e CBR1000RR, dopo un trattamento di nitrocarburazione viene eseguito il processo AB1 in bagno di sale, che crea una membrana protettiva antiossidante. Il basamento sfrutta canne dei cilindri con pareti sottili ottenute per colata centrifuga, mentre la medesima spaziatura tra i cilindri della CBR600RR garantisce compattezza e leggerezza. Particolare attenzione è stata riservata alla conformazione interna del carter, al fine di ridurre drasticamente le perdite per pompaggio che possono verificarsi con il manovellismo di 180°. Grazie all’utilizzo dello stesso tipo di struttura dei carter realizzato per la CBR1000RR, la pompa dell’olio si avvantaggia di una migliore areazione e quindi di un ridotto attrito, di cui beneficia anche la compattezza della profonda coppa dell’olio.

All’interno del telaio con struttura a diamante, il motore contribuisce alla rigidità complessiva, ed è ancorato posteriormente e con quattro supporti anteriori (due sulla testa e due sulla bancata cilindri). Come su ogni naked Honda, anche sulla CB500F il motore contribuisce alla resa estetica, in questo caso anche per merito della finitura metallizzata ‘Matt Axis Grey’ che conferisce grande profondità, integrandosi perfettamente al design in tutte e tre le varianti di colore.

Merita un cenno infine la grande efficienza in termini di riduzione delle emissioni inquinanti. Non è solo merito dei ridottissimi consumi (27 km/l nel ciclo medio WMTC) ma anche del sistema di iniezione di aria secondaria nella testata e della sonda lambda, nonché del catalizzatore sul sistema di scarico con andamento 2-in-1.

Accessori
Per la CB500F sono disponibili numerosi accessori, tra cui:

  • Valigie laterali
  • Portapacchi posteriore
  • Bauletto posteriore
  • Unghia parabrezza
  • Coprisella monoposto
  • Sottocodone in tinta
  • Appendice aerodinamica anteriore
  • Carter catena
  • Antifurto meccanico ad U
  • Tank-pad
  • Manopole riscaldate
  • Telo coprimoto

Caratteristiche tecniche Honda CB500F (ED type)
MOTORE
Tipo Bicilindrico in linea frontemarcia, bialbero 8 valvole (DOHC), raffreddato a liquido
Cilindrata 471 cc
Alesaggio x corsa 67 x 66,8 mm
Rapporto di compressione 10,7 : 1
Potenza massima 35 kW (48 CV) @ 8.500 giri/min (95/1/EC)
Coppia max 43 Nm @ 7.000 giri/min (95/1/EC)
Capacità totale olio 3,2 litri

ALIMENTAZIONE
Carburazione Iniezione elettronica Honda PGM-FI
Capacità serbatoio 15,7 litri (compresa riserva)
Consumi 27 km/l (ciclo medio WMTC*)

IMPIANTO ELETTRICO
Avviamento Elettrico
Capacità batteria 12V 8.6Ah
Potenza alternatore 23.4 A/2.000 giri/min
Gruppo ottico 60/55W
Sistema antifurto HISS (Honda Intelligent Security System)
Strumentazione Completamente digitale con schermo LCD

TRASMISSIONE
Frizione Multidisco in bagno d’olio
Cambio A 6 marce
Trasmissione finale A catena, passo 520
Informazioni stampa CB500F

TELAIO
Tipo Tubolare in acciaio, a diamante

CICLISTICA
Dimensioni (LxLxA) 2.075 x 780 x 1.060 mm
Interasse 1.410 mm
Inclinazione cannotto di sterzo 25,5°
Avancorsa 102,6 mm
Altezza sella 790 mm
Altezza da terra 155 mm
Peso a secco 175,4 kg
Peso in o.d.m e con pieno benzina 192 kg

SOSPENSIONI
Tipo Ant.: forcella telescopica con steli da 41mm
Post.: forcellone in acciaio scatolato con monoammortizzatore Pro-Link regolabile nel precarico su 9 posizioni

RUOTE
Tipo Ant.: in alluminio pressofuso a 12 razze
Post.: in alluminio pressofuso a 12 razze
Dimensione cerchi Ant.: 17 x MT3.50
Post.: 17 x MT4.50
Dimensione pneumatici Ant.: 120/70ZR-17M/C
Post.: 160/60ZR-17M/C

FRENI
Tipo Ant: Disco wave da 320 mm, pinza a 2 pist., ABS
Post.: Disco wave da 240 mm, pinza a 1 pist., ABS

*Dati ottenuti da Honda nelle condizioni di test standard prescritte dalla metodologia WMTC. I risultati possono variare a seconda dello stile di guida, dello stato di manutenzione del veicolo, delle condizioni meteo e della strada, della pressione degli pneumatici e del carico. I test sono stati condotti utilizzando una versione base del veicolo, con il solo pilota a bordo e senza accessori opzionali aggiuntivi.

Eicma 2012 – Honda presenta la nuova CB500F
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in EICMA 2012

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Articoli correlati

EICMA 2012

Styl: le novità del 2013

La prima novità è il kit modificato per la Yamaha T-Max 530 2012
Durante il grande successo del Salone di Milano EICMA 2012, la Styl ha proposto tantissime novità per il 2013. Gli