Piaggio in crescita nel primo semestre 2012

Il gruppo conferma la propria leadership conseguendo una quota complessiva pari al 30,3%

Piaggio in crescita nel primo semestre 2012Piaggio in crescita nel primo semestre 2012

Il Gruppo Piaggio registra nel primo semestre dell’anno una crescita delle quote sui più importanti segmenti del mercato italiano delle due ruote, in cui conferma la propria leadership conseguendo una quota complessiva pari al 30,3%, per un incremento di 3,2 punti percentuali rispetto al primo semestre 2011. Sulla base dei dati diffusi oggi da Confindustria Ancma, il Gruppo Piaggio nel mese di giugno ha registrato in particolare un eccellente andamento nel comparto scooter, anche grazie all’effetto delle prime immatricolazionidegli scooter Liberty che Piaggio fornisce a Poste Italiane.

La performance del Gruppo Piaggio in termini di quote di mercato risulta positiva anche al di fuori dell’Italia.

A livello europeo Italia esclusa, nei primi cinque mesi del 2012 (il dato relativo al periodo gennaio-giugno sarà disponibile nel corso del corrente mese, a causa delle differenti tempistiche di consuntivazione da parte delle Associazioni dei Costruttori dei diversi mercati europei), la quota continentale del Gruppo incrementa di 0,8 punti percentuali nello scooter rispetto al periodo gennaio-maggio 2011, attestandosi al 24,6% del comparto. Includendo nel computo anche il mercato italiano, la quota continentale del Gruppo è stabile al 26,7%.

Stabile al 2,3% la quota continentale del Gruppo nel segmento moto over 750cc, grazie alle performances dei nuovi modelli lanciati da Moto Guzzi e Aprilia nel settore delle moto di grossa cilindrata.

Quote di mercato in crescita nel periodo gennaio-maggio 2012 anche sul mercato USA. Negli Stati Uniti, il Gruppo nei primi cinque mesi dell’anno cresce di 3,1 punti percentuali nello scooter targato rispetto al periodo gennaio-maggio 2011, portandosi al 35,9% di quota e affermandosi come leader del mercato statunitense in tale comparto.

Leggi altri articoli in

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati