WP_User Object
(
    [data] => stdClass Object
        (
            [ID] => 6
            [user_login] => fabiolepre
            [user_pass] => $P$BwbuazBB5TLMj1yLXd83v5cnttqW30/
            [user_nicename] => fabiolepre
            [user_email] => f-abiolepre@yahoo.it
            [user_url] => 
            [user_registered] => 2011-11-10 11:00:15
            [user_activation_key] => 
            [user_status] => 0
            [display_name] => fabiolepre
        )

    [ID] => 6
    [caps] => Array
        (
        )

    [cap_key] => wp_capabilities
    [roles] => Array
        (
        )

    [allcaps] => Array
        (
        )

    [filter] => 
    [site_id:WP_User:private] => 1
)

Custom, attrattiva senza tempo

Custom, attrattiva senza tempoCustom, attrattiva senza tempo

Dal fascino senza tempo dell’Harley-Davidson alla fantasia da garage. Il mondo custom continua a ricevere apprezzamenti a ogni latitudine. Il 2012 sarà l’anno di Yamaha e di Headbanger. La prima ha già fatto conoscere il suo progetto VMAX Hyper Modified: tre customizer (Marcus Walz, Ludovic Lazareth e Roland Sands) hanno messo a disposizione la loro creatività sul motore V4 da 1700 cc. La seconda vuole recitare una parte da protagonista con i nuovi modelli Summertime e Woodstock Boogie. Insomma, il custom è vivo e vitale.

Non sorprende allora che gli organizzatori dell’EICMA Custom siano gli stessi che hanno allestito l’intera manifestazione. Nei padiglioni milanese c’è stata una vera e propria pioggia di premi e riconoscimenti. Il Best of Show è stato assegnato al sidecar Union di Abnormal Cycles che ha vinto una VMAX offerta da Yamaha Italia. La Categoria Chopper ha visto il trionfo di Wild Spirit di Boccin Custom Cycles, quella H-D Modified è stata aggiudicata da 199R di Asso Special Bike, quella Categoria Café Racer da Too Much di TpR. Tutti e tre hanno portato a casa un buono da 2.500 euro offerto da Custom Chrome Europe.

Il Premio Speciale Giuria Giornalisti è stato assegnato a Scrambler Tribute di Nero Opaco Motociclette (arrello attrezzi offerto da Bike-Lift; il Premio Speciale Giuria Extrasettore a Union di Abnormal Cycles. La giuria dei giornalisti è stata composta da Giuseppe Roncen (presidente) di LowRide, Aldo Benardelli di Motociclismo, Ferdinando Restelli di InSella, Paolo Sormani di Riders, Maurizio Tanca di Moto.it, Roberto Brodolini di Special Cafe, Giorgio Scialino di InMoto, Fabrice Roux di Freeway, Horst Roesler, freelance, Daniel Gil-Delgado di Xtreme Bikes e Cafe Racers, Minoru Uemura di Vibes, John Campbell di Canadian Biker, Special Jury: Luciano Andreoli, Italia, Michael Lichter e Jeff Decker. La giuria extrasettore, infine, ha visto la presenza di Elio Fiorucci, stilista, Michela Gattermayer, giornalsta di moda, Andrea “Zak” Zaccone, fotografo.

Custom, attrattiva senza tempo
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati