Kawasaki, una naked per tutti

Kawasaki, una naked per tuttiKawasaki, una naked per tutti

Un motore più prestante, una sella più sella e un parabrezza regolabile sulla base delle condizioni. Sì, perché la nuova ER-6f di Kawasaki è pensata per viaggi lunghi e spostamenti in città, per terreni collinari e tratti pianeggianti. Con la terza generazione della serie, il produttore giapponese decide di portare la categoria naked di media cilindrata a un livello superiore. Un’evoluzione inarrestabile, quella della nuda, che ha portato 60mila europei ad acquistarne un esemplare.

Non preoccupa la (minima) perdita in termini di coppia massima rispetto al modello predecessore. Nonostante sia passata da 66 a 64 Nm e mantenendo inalterata la potenza di 72 Cv, il nuovo bicilindrico otto valvole Euro 3 assicura prestazioni di primo piano. Tuttavia i maggiori sforzi degli ingegneri del Sol Levante si sono concentrati sul versante della ciclistica. A partire dal nuovo telaio a doppio tubo parallelo perimetrale in acciaio che offre minor peso e maggiore maneggevolezza fino ad arrivare al rinnovato forcellone. E ancora, la nuova sella rende più confortevole la posizione di guida e migliora il comfort per entrambi passeggero e guidatore oltre a rendere più agevole l’appoggio dei piedi per terra.

Rivisto anche il design della strumentazione. Il pannello ora contiene nuove funzioni: autonomia residua, consumo carburate e indicatore di guida in economia. I modelli ABS, infine, sono dotati di una nuova centralina più leggera e compatta. La Kawasaki ER-6n farà la sua comparsa nelle concessionarie a partire dal mese di dicembre. Il prezzo di listino, immatricolazione esclusa, è inferiore a 7.000 euro.

Kawasaki, una naked per tutti
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati