EICMA 2011: Honda NC 700 S, la moto per due mondi

EICMA 2011: Honda NC 700 S, la moto per due mondiEICMA 2011: Honda NC 700 S, la moto per due mondi

Una delle novità di Honda portate all’EICMA 2011 di Milano è questa NC 700 S, una naked dall’aspetto decisamente piacevole e che anche per quanto riguarda la parte meccanica non lascia affatto a desiderare, anzi. La sua origine è lo scooter Integra, ma sia per manovrabilità, sia per caratteristiche complessive, è molto più simile ad una moto vera e propria, cosa che farà contenti coloro che stanno cercando un mezzo per i loro spostamenti quotidiani, ma che desiderano qualcosa che non sia semplicemente uno scooter.

Il telaio è un doppio trave a tubi di sezione circolare, con forcella telescopica da 41 mm davanti e dietro un mono-ammortizzatore con Pro-Link. Una ciclistica decisamente interessante, con un animo che non definiremmo proprio da città, ma che non si fa disdegnare. Il motre racchiuso al suo interno, tra l’altro, è un due cilindri 4T con monoalbero di distribuzione, iniezione elettronica e raffreddamento a liquido. Il serbatoio si trova nella zona sotto alla sella, lasciando così lo spazio per ricavare un vano abbastanza capiente.

A tutto questo aggiungiamo anche i freni a disco (uno all’anteriore e uno al posteriore), l’ABS di serie e la frenata combinata. Si tratta senza alcun dubbio di una moto particolarissima, che però è stata concepita per piacere sia a chi ama gli scooter, sia a chi preferisce un tipo di due ruote più sportiva. Questi ibridi a volte rischiano di scontentare entrambe le parti, potrà la Honda NC 700 S riuscire ad avvicinare due esigenze così diverse?

EICMA 2011: Honda NC 700 S, la moto per due mondi
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Eventi

Lascia un commento

1 commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. aldo

    12 maggio 2014 at 20:17

    Tutto OK però in base alla cilindrata mi sembra che sia un pò poco veloce.

Articoli correlati

Ecco la Vespa del futuro

Dici Vespa e pensi allo scooter che ha segnato la storia delle due ruote in Italia. Ma dici Vespa 946