Eicma 2010, KTM Duke 125 – foto live

La casa motociclistica austriaca ha presentato, ufficialmente, la nuova KTM Duke 125 anche in Italia, all’Eicma 2010, il Salone di Milano del Ciclo e del Motociclo, dopo il debutto all’Intermot Show di Colonia, in Germania, il mese scorso. Si tratta del nuovo impegno del fabbricante di Mattighofen in un tessuto motociclistico basso, del nuovo lavoro rivolto tutto ai giovani, per far da traghetto verso, un giorno, il resto della gamma, ben più impegnativo. A partire dal prezzo, più basso di 4.000 euro, che aumenta le possibilità degli adolescenti e delle proprie famiglie di soddisfare il desiderio di motocicletta.

La linea di KTM Duke 125 è quella granitica, segmentata, dura, davvero corposa, forte, quasi eccentrica, della sorella KTM Duke 690, pur snellita per dare l’idea delle dimensioni contenute (il motore, dopotutto, è un ottavo di litro): la potenza fornita al conducente di Duke 125, per stare in regola con le norme imposte dalla Cosa Pubblica e dal Codice della Strada, è pari a 15 cavalli a 10.500 giri/minuto e la coppia massima è pari a 12 Nm a 8.000 giri/minuto.

Non mancano, come avevamo già anticipato, le dotazioni di serie di tutto rispetto, sebbene KTM Duke 125 sia dedicato alla frangia neofita di motociclisti, i neo-arrivati: forcella anteriore WP non regolabile a steli rovesciati da 43 millimetri, ammortizzatore WP, impianto freni Brembo con dischi da 280 millimetri per lo pneumatico anteriore (e pinza ad attacco radiale a quattro pistoncini) e da 230 millimetri per quello posteriore (e pinza flottante ad un pistoncino), peso complessivo pari a 128 chilogrammi con un pieno di carburante di undici litri. La speranza di KTM e di Bajaj, il principale azionista della casa motociclistica, è quello di risollevare l’azienda e di avvicinare un nuovo bacino d’utenza: la naked 125 andrà in commercializzazione entro la primavera dell’anno venturo.

Eicma 2010, KTM Duke 125 – foto live
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Eventi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati