WP_User Object
(
    [data] => stdClass Object
        (
            [ID] => 28
            [user_login] => Fabio Manara
            [user_pass] => $P$BYGn1Tea.GV9ShrYG.DihMTUGUWcoz1
            [user_nicename] => fabio-manara
            [user_email] => fmanara83@gmail.com
            [user_url] => 
            [user_registered] => 2017-09-04 13:25:45
            [user_activation_key] => 
            [user_status] => 0
            [display_name] => Fabio Manara
        )

    [ID] => 28
    [caps] => Array
        (
            [editor] => 1
        )

    [cap_key] => wp_capabilities
    [roles] => Array
        (
            [0] => editor
        )

    [allcaps] => Array
        (
            [moderate_comments] => 1
            [manage_categories] => 1
            [manage_links] => 1
            [upload_files] => 1
            [unfiltered_html] => 1
            [edit_posts] => 1
            [edit_others_posts] => 1
            [edit_published_posts] => 1
            [publish_posts] => 1
            [edit_pages] => 1
            [read] => 1
            [level_7] => 1
            [level_6] => 1
            [level_5] => 1
            [level_4] => 1
            [level_3] => 1
            [level_2] => 1
            [level_1] => 1
            [level_0] => 1
            [edit_others_pages] => 1
            [edit_published_pages] => 1
            [publish_pages] => 1
            [delete_pages] => 1
            [delete_others_pages] => 1
            [delete_published_pages] => 1
            [delete_posts] => 1
            [delete_others_posts] => 1
            [delete_published_posts] => 1
            [delete_private_posts] => 1
            [edit_private_posts] => 1
            [read_private_posts] => 1
            [delete_private_pages] => 1
            [edit_private_pages] => 1
            [read_private_pages] => 1
            [NextGEN Upload images] => 1
            [NextGEN Manage gallery] => 1
            [NextGEN Manage others gallery] => 1
            [NextGEN Manage tags] => 1
            [NextGEN Edit album] => 1
            [NextGEN Gallery overview] => 1
            [NextGEN Use TinyMCE] => 1
            [editor] => 1
        )

    [filter] => 
)

Il Museo Ducati ospita la mostra “Le Bicilindriche Desmo del giovane Hailwood”

l'esplosione sarà aperta fino al 15 settembre 2018

Sarà possibile ammirare tre moto da corsa realizzate tra il 1958 ed il 1960 da Fabio Taglioni, che hanno in parte rappresentato i primi anni di carriera di Mike Hailwood
Il Museo Ducati ospita la mostra “Le Bicilindriche Desmo del giovane Hailwood”Il Museo Ducati ospita la mostra “Le Bicilindriche Desmo del giovane Hailwood”

Ducati – Il Museo Ducati, rinnovato nel 2016 in occasione del novantesimo anniversario dell’Azienda, ospiterà fino al 15 settembre 2018 la sua prima mostra temporanea. “Le Bicilindriche Desmo del giovane Hailwood”, questo il nome dell’esplosione, è solo la prima delle tante iniziative che il Museo Ducati organizzerà sfruttando una delle sue sale.

L’esibizione riunisce tre moto da corsa realizzate tra il 1958 ed il 1960 dall’indimenticato Fabio Taglioni, che hanno in parte rappresentato i primi anni di carriera di uno dei più famosi piloti motociclistici al mondo: Mike Hailwood. Le Biclindriche Desmo, 125, 250 e 350 cc rappresentano uno dei momenti più fervidi della creatività dell’ ingegnere romagnolo Taglioni che, su specifica richiesta del padre di Mike, realizzò queste moto che portarono il popolare pilota alla conquista dei suoi primi successi. Ora, dopo quasi sessant’anni, le rarissime moto sono finalmente riunite in questa mostra, che è parte integrante delle celebrazioni dedicate al 40° anniversario di “Mike The Bike” al Tourist Trophy del 1978.

Museo-Ducati-2

Inaugurato a settembre scorso nella sua rinnovata veste grafica e narrativa, il nuovo Museo Ducati è ricco di novità. Una su tutte è l’area dedicata alle moto stradali che hanno fatto grande la storia Ducati e vere opere d’arte enfatizzate da installazioni dedicate. Ospitato all’interno dello stabilimento Ducati di Borgo Panigale, il nuovo Museo offre grande risalto al “prodotto di serie” raccontato nella sua interezza ossia come progetto ideato e sviluppato in contesti tecnologici, economici e sociali ben precisi. Da qui la nuova narrazione proposta, che si articola lungo tre diversi percorsi: la storia delle moto Ducati di serie e il contesto socio-culturale in cui si inseriscono; la storia del Racing attraverso l’esposizione delle moto da corsa e dei trofei vinti; i Ducati Moments ovvero fatti, persone, innovazioni tecnologiche che hanno fatto la storia Ducati; e i Ducati Heroes che sono i piloti della Ducati, i suoi eroi. L’area dedicata ai prodotti di serie è organizzata in quattro sale, che ospitano 27 moto di cui 15 mai esposte prima. In ogni sala le moto hanno a corredo le relative schede tecniche, quelle dei singoli componenti esposti e l’installazione artistica che enfatizza il prodotto. Con una media di oltre 40.000 visitatori l’anno, il Museo Ducati è il secondo museo più visitato a Bologna (su 43 presenti, fonte TripAdvisor) e vincitore per il quarto anno del Certificato di Eccellenza di TripAdvisor.

Il nuovo Museo Ducati dall’inaugurazione dello scorso settembre ad aprile di quest’anno ha registrato quasi 25.000 visitatori. Di questi ultimi, oltre 13.000 sono studenti. La maggior parte dei visitatori sono arrivati dall’Europa, ma spiccano anche quelli di provenienza USA (2,74%) e Oceania (1,75%).

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Ducati

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Articoli correlati

Ducati

Ducati SuperSport: arriva una nuova gamma di colori

La cada di Borgo Panigale anticipa il 2019 presentando l'abbinamento fatto di carene in Titanium Grey opaco abbinate a cerchi e telaio rossi
Ducati anticipa il 2019 presentando un nuovo e affascinante abbinamento cromatico per la SuperSport, che viene proposta con carene in

Il Museo Ducati ospita la mostra “Le Bicilindriche Desmo del giovane Hailwood”

l'esplosione sarà aperta fino al 15 settembre 2018

di 18 maggio, 2018
Sarà possibile ammirare tre moto da corsa realizzate tra il 1958 ed il 1960 da Fabio Taglioni, che hanno in parte rappresentato i primi anni di carriera di Mike Hailwood
Il Museo Ducati ospita la mostra “Le Bicilindriche Desmo del giovane Hailwood”Il Museo Ducati ospita la mostra “Le Bicilindriche Desmo del giovane Hailwood”

Ducati – Il Museo Ducati, rinnovato nel 2016 in occasione del novantesimo anniversario dell’Azienda, ospiterà fino al 15 settembre 2018 la sua prima mostra temporanea. “Le Bicilindriche Desmo del giovane Hailwood”, questo il nome dell’esplosione, è solo la prima delle tante iniziative che il Museo Ducati organizzerà sfruttando una delle sue sale.

L’esibizione riunisce tre moto da corsa realizzate tra il 1958 ed il 1960 dall’indimenticato Fabio Taglioni, che hanno in parte rappresentato i primi anni di carriera di uno dei più famosi piloti motociclistici al mondo: Mike Hailwood. Le Biclindriche Desmo, 125, 250 e 350 cc rappresentano uno dei momenti più fervidi della creatività dell’ ingegnere romagnolo Taglioni che, su specifica richiesta del padre di Mike, realizzò queste moto che portarono il popolare pilota alla conquista dei suoi primi successi. Ora, dopo quasi sessant’anni, le rarissime moto sono finalmente riunite in questa mostra, che è parte integrante delle celebrazioni dedicate al 40° anniversario di “Mike The Bike” al Tourist Trophy del 1978.

Museo-Ducati-2

Inaugurato a settembre scorso nella sua rinnovata veste grafica e narrativa, il nuovo Museo Ducati è ricco di novità. Una su tutte è l’area dedicata alle moto stradali che hanno fatto grande la storia Ducati e vere opere d’arte enfatizzate da installazioni dedicate. Ospitato all’interno dello stabilimento Ducati di Borgo Panigale, il nuovo Museo offre grande risalto al “prodotto di serie” raccontato nella sua interezza ossia come progetto ideato e sviluppato in contesti tecnologici, economici e sociali ben precisi. Da qui la nuova narrazione proposta, che si articola lungo tre diversi percorsi: la storia delle moto Ducati di serie e il contesto socio-culturale in cui si inseriscono; la storia del Racing attraverso l’esposizione delle moto da corsa e dei trofei vinti; i Ducati Moments ovvero fatti, persone, innovazioni tecnologiche che hanno fatto la storia Ducati; e i Ducati Heroes che sono i piloti della Ducati, i suoi eroi. L’area dedicata ai prodotti di serie è organizzata in quattro sale, che ospitano 27 moto di cui 15 mai esposte prima. In ogni sala le moto hanno a corredo le relative schede tecniche, quelle dei singoli componenti esposti e l’installazione artistica che enfatizza il prodotto. Con una media di oltre 40.000 visitatori l’anno, il Museo Ducati è il secondo museo più visitato a Bologna (su 43 presenti, fonte TripAdvisor) e vincitore per il quarto anno del Certificato di Eccellenza di TripAdvisor.

Il nuovo Museo Ducati dall’inaugurazione dello scorso settembre ad aprile di quest’anno ha registrato quasi 25.000 visitatori. Di questi ultimi, oltre 13.000 sono studenti. La maggior parte dei visitatori sono arrivati dall’Europa, ma spiccano anche quelli di provenienza USA (2,74%) e Oceania (1,75%).

http://moto.motorionline.com/2018/05/18/il-museo-ducati-ospita-la-mostra-le-bicilindriche-desmo-del-giovane-hailwood/