WP_User Object
(
    [data] => stdClass Object
        (
            [ID] => 19
            [user_login] => cuttitta
            [user_pass] => $P$Bg2tYW8MOFNTqm52T5MO9FkfNejox0.
            [user_nicename] => cuttitta
            [user_email] => g.cuttitta@motorionline.com
            [user_url] => 
            [user_registered] => 2016-11-22 10:03:40
            [user_activation_key] => 
            [user_status] => 0
            [display_name] => Gianluca Cuttitta
        )

    [ID] => 19
    [caps] => Array
        (
            [author] => 1
        )

    [cap_key] => wp_capabilities
    [roles] => Array
        (
            [0] => author
        )

    [allcaps] => Array
        (
            [upload_files] => 1
            [edit_posts] => 1
            [edit_published_posts] => 1
            [publish_posts] => 1
            [read] => 1
            [level_2] => 1
            [level_1] => 1
            [level_0] => 1
            [delete_posts] => 1
            [delete_published_posts] => 1
            [NextGEN Gallery overview] => 1
            [NextGEN Upload images] => 1
            [NextGEN Manage gallery] => 1
            [NextGEN Manage tags] => 1
            [NextGEN Edit album] => 1
            [NextGEN Use TinyMCE] => 1
            [NextGEN Manage others gallery] => 1
            [unfiltered_html] => 1
            [author] => 1
        )

    [filter] => 
)

Suzuki V-Strom 250, la piccola che vuole fare la grande [PROVA SU STRADA]

Pensata per chi è alle prime armi, divertente anche per i più smaliziati

Suzuki V-Strom 250 ABS 2017 - piccola, ma leggera e con un carattere scattante, offre emozioni degne di una moto di cilindrata superiore

Una nuova entry-level con un nome già affermato della sua gamma. Con un design ispirato direttamente alle sorelle maggiori nelle versioni 1000 e 650, che nemmeno un anno fa abbiamo avuto il piacere di provare entrambe, questa piccola 250 è il giusto compromesso per chi non vuole azzardare troppo. Si conferma come uno dei modelli interessanti e originali, contribuendo alla crescita nel mercato di casa Suzuki nelle piccole cilindrate, grazie anche al classico “becco”, una firma ormai identificativa delle sue sport enduro. La piccolina della casa giapponese è un ottimo inizio per le nuove reclute, sia per chi vuole divertirsi su strade bianche, sia per chi cerca un mezzo da utilizzare tutti i giorni nei propri spostamenti.

Suzuki_SV250_Prova_su_strada_2018_035
Suzuki V-Strom 250 ABS: combina uno stile snello, filante e grintoso, per un uso maneggevole nel traffico ma piacevole da guidare sia su strada che in fuoristrada. Una piccola crossover in grado di convincere nonostante la sua bassa cavalleria anche i piloti più esperti. Si guida anche con patente A2 con serenità e piacevolezza, anche perché il motore (omologato Euro 4) eroga 25 CV con un telaio a doppia culla in tubi di acciaio. Una bella moto, senza dubbio competitiva per il segmento.

Estetica e finiture:

Voto: ★★★★½ 

Molto simile alla sorella maggiore si differenzia dal faro anteriore
Suzuki_SV250_PSS_2018_014

Il design della Suzuki V-Strom 250 ABS è ispirato senza dubbio alla sorella maggiore e vista addirittura da lontano si può confondere, ma quando ci si avvicina, ci si accorge che si sta parlando della 250cc. Una moto senza dubbio originale, dalle linee aggressive e dalla strumentazione sportiva, la stessa che adotta la Suzuki GSX250R, a cristalli liquidi, ben leggibile grazie alla posizione in alto come sulle moto rally. Che la piccola delle V-Strom sia una moto intelligente, è reso evidente da tanti dettagli, oltre che dalle scelte relative al motore o ai cavalli che mette a disposizione. Nel lato sinistro del cruscotto è presente una presa di corrente (12 V 36W) utile per alimentare un navigatore o per ricaricare semplicemente il proprio smartphone. Nel posteriore della sella è presente un portapacchi (8,5 Kg di carico) in alluminio dotato di maniglie comode per il passeggero perché, nonostante la cilindrata e le dimensioni ridotte, la piccola V-Strom 250 ABS può essere un’ottima compagna di viaggio capace di ospitare un set di bauletti, una borsa da serbatoio e un cavalletto centrale. Rispetto alla sorella maggiore, la Suzuki V-Strom 250 ABS ha un gruppo ottico anteriore tondo. Oltre alla forma degli elementi più in vista, come appunto il faro, ci è molto piaciuto l’accoppiamento di tutte le plastiche e le finiture.

Suzuki_SV250_PSS_2018_012

Il terminale di scarico, insieme al “becco” e ai convogliatori del radiatore, sono gli elementi che levano ogni dubbio sul fatto che stiamo parlando della famiglia V-Strom, contraddistinta da una buona attenzione al dettaglio.
Semplici i comandi al manubrio, di serie però c’è la leva del freno regolabile, che serve principalmente per consentire una regolazione appropriata della distanza leva-manopola in modo da assicurare un’azione più o meno efficace del comando. Prerogativa della Suzuki V-Strom 250 ABS è il baricentro basso, che si traduce in facilità di guida, avendo i piedi sempre ben piantati a terra ed un’impostazione da vera endurista.

Suzuki_SV250_PSS_2018_007

La posizione in sella (ben imbottita) è comoda e con la rastremazione che consente un buon appoggio a terra. La triangolazione sella – pedane – manubrio l’avremmo decisamente preferita diversa, in quanto il manubrio a nostro avviso è un pelo alto, per assecondare anche un uso in off. Il piccolo cupolino garantisce un buon riparo dell’aria. Molto funzionale e ben leggibile la consolle della strumentazione. Al centro infine, il serbatoio da 17,3 litri per una grande autonomia visto la piccola cilindrata di cui stiamo parlando.

Motore e prestazioni:

Voto: ★★★★☆ 

Pochi cavalli, ma con un’erogazione fluida e lineare
Suzuki_SV250_PSS_2018_010

Il motore Euro 4, un bicilindrico in linea (malgrado il nome “V” Strom), che eroga 25 cv a 8.000 giri ed è lo stesso della GSX250R, con distribuzione monoalbero, raffreddato a liquido e con una coppia di 23,4 Nm. Questo motore è stato studiato per garantire un’efficace erogazione ai regimi bassi e medi, fluida e regolare fino a raggiungere i 10.000 giri. Il suo punto di forza resta la corposità nella prima metà del contagiri, cosa in grado di regalare un piacere nel viaggiare, con molta disinvoltura, completando la sua versatilità di utilizzo.

Suzuki_SV250_PSS_2018_005

La quantità di potenza di questa piccola Suzuki V-Strom 250 ABS sicuramente non lascerà i più esperti a bocca aperta, ma è in grado di divertire quella clientela che non ha tanta esperienza sulle due ruote, in quanto, se usata con le giuste dosi, è un’ottima compagna di viaggio. All’avviamento è particolarmente silenziosa e sicuramente il tono di scarico non entusiasma, ma nell’uso cittadino risulta scattante nelle partenze da fermo grazie ai primi due rapporti corti.

Suzuki_SV250_PSS_2018_002

Con terza e quarta si fa bene quasi tutto in città e, se oltrepassiamo la soglia dei 10.000 giri, entra il limitatore a ricordare che siamo alla guida del piccolo bicilindrico 4 tempi. L’erogazione pulita del bicilindrico in linea non mette mai in difficoltà, anche se si usa il gas senza riguardo. Il cambio risulta morbido e rapido, preciso negli innesti, sia nelle scalate che nel passaggio alla marcia superiore.

Guida e maneggevolezza:

Voto: ★★★★½ 

Leggera e maneggevole, sa divertire anche nei tratti sterrati
Suzuki_SV250_PSS_2018_009

Quando ti metti in sella la sensazione di leggerezza è quasi assoluta, con i piedi saldi a terra. Questo permette, anche senza essere di gamba lunga, movimenti da fermo con entrambe le gambe. E’ tutto molto facile in manovra e negli spostamenti lenti nel traffico cittadino. Il peso è dichiarato in 188 kg e, anche spostarla da ferma non è un operazione particolarmente difficile.

Suzuki_SV250_PSS_2018_013

La sella è comoda e dalle buone dimensioni, ad imporre una postura da “endurina” è invece il manubrio che, a nostro avviso, risulta abbastanza chiuso. In marcia la moto offre subito un’incredibile percezione di comfort, il set up è impostato sul morbido, per smorzare le asperità dei fondi più difficili, ma regolato sull’anteriore più duro, dove la forcella (telescopica regolabile nel precarico molla) non affonda in maniera eccessiva. La piccola Suzuki V-Strom 250 ABS risulta precisa negli inserimenti e rapida nei cambi di direzione, più di quanto si possa immaginare e per questo diventa divertente guidarla anche nei percorsi sterrati.

Suzuki_SV250_PSS_2018_003

Una volta presa la mano, risulta molto divertente nelle strade bianche ottenere delle piccole “svirgolate” in uscita di curva. A velocità sostenute si percepiscono delle piccole vibrazioni su manubrio e sulle pedane.
L’impianto frenante (con ABS Bosch) risulta potente e ben modulabile sull’anteriore, mentre al posteriore è più sensibile e pertanto la gestione deve essere più precisa nei tratti sterrati. L’impianto si compone di disco singolo anteriore a margherita da 290 mm, mentre al posteriore è da 240, sempre a margherita. I cerchi sono da 17″ con un design a razze. Calzano pneumatici nelle misure 110/80 all’anteriore e 140/70 al posteriore.

Prezzo e consumi:

Voto: ★★★★½ 

Consumi davvero ridotti e si può guidare anche con la patente A2
Suzuki_SV250_PSS_2018_008

Per diventare una piccola viaggiatrice instancabile, la Suzuki V-strom 250 ABS può essere accessoriata con un set di bauletti (Prezzo: 366,43 Euro) e una borsa da serbatoio. Può essere anche guidata con patente A2 ed è disponibile da ottobre 2017 a un prezzo di 5.740 Euro, nei colori giallo-nera, nera oppure rossa.
Quanto ai consumi, grazie alle molte attenzioni che Suzuki dedica al capitolo efficienza, il consumo dichiarato è di 3,2 litri per 100 km e nel nostro test non siamo rimasti lontani da questo valore, con percorrenze nell’ordine dei 30 Km/l.

Suzuki_SV250_PSS_2018_004
PRO E CONTRO
Ci piace:
Facilità di guida, consumi
Non ci piace:
ABS non disinseribile per la guida in off road

Suzuki V-Strom 250 ABS MY 2017: la Pagella di Motorionline

Motore:★★★★☆ 
Maneggevolezza:★★★★★ 
Cambio e trasmissione:★★★★½ 
Frenata:★★★★½ 
Sospensioni:★★★★☆ 
Guida:★★★★½ 
Comfort pilota:★★★★☆ 
Comfort passeggero:★★★★☆ 
Dotazione:★★★★☆ 
Qualità/Prezzo:★★★★☆ 
Linea:★★★★½ 
Consumi:★★★★½ 

Abbigliamento del test:

Giacca, pantaloni, guanti e scarpe: OJ Atmosfere Metropolitane

Casco: Scorpion Sports Europe – Dual

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Novità

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Articoli correlati