WP_User Object
(
    [data] => stdClass Object
        (
            [ID] => 23
            [user_login] => Riccardo Zolesi
            [user_pass] => $P$BBkWwgIithFH2gVDxLAH7jNB/p52e4.
            [user_nicename] => riccardo-zolesi
            [user_email] => zolex-design@hotmail.it
            [user_url] => 
            [user_registered] => 2017-06-23 12:41:23
            [user_activation_key] => 
            [user_status] => 0
            [display_name] => Riccardo Zolesi
        )

    [ID] => 23
    [caps] => Array
        (
            [author] => 1
        )

    [cap_key] => wp_capabilities
    [roles] => Array
        (
            [0] => author
        )

    [allcaps] => Array
        (
            [upload_files] => 1
            [edit_posts] => 1
            [edit_published_posts] => 1
            [publish_posts] => 1
            [read] => 1
            [level_2] => 1
            [level_1] => 1
            [level_0] => 1
            [delete_posts] => 1
            [delete_published_posts] => 1
            [NextGEN Gallery overview] => 1
            [NextGEN Upload images] => 1
            [NextGEN Manage gallery] => 1
            [NextGEN Manage tags] => 1
            [NextGEN Edit album] => 1
            [NextGEN Use TinyMCE] => 1
            [NextGEN Manage others gallery] => 1
            [unfiltered_html] => 1
            [author] => 1
        )

    [filter] => 
)

Shark – Evo-One 2

Il nuovo modello del casco che ha rivoluzionato il concetto di "modulare"

Apparso per la prima volta durante uno spot televisivo in occasione della prima gara del Motomondiale in Qatar il 18 Marzo, l'ultima evoluzione del casco modulare Shark Evo-Line. Testimonial d'eccezione per il lancio del nuovo modello: il pilota francese Johann Zarco.
Shark – Evo-One 2Shark – Evo-One 2

Shark Evo-One 2 è un casco dall’estetica impattante, racchiude tutte le ultime innovazioni del reparto R&D dell’azienda di Marsiglia. Si tratta di un Modulare con doppia omologazione P/J (utilizzabile in marcia sia aperto che chiuso) può essere usato come un Jet o un vero e proprio integrale. E’ stato presentato, per la prima volta in uno spot televisivo, in occasione del GP di Losail in Qatar classe Motogp, con un testimonial d’eccezione: il pilota SHARK Johann ZARCO.

5

La calotta è in termoplastica iniettata di ultima generazione (con spessori, rigidità e nervature calibrate dalla progettazione a elementi finiti) e rappresenta il primo esempio della tecnologia Shark CFD (Computational Fluid Dynamics, ovvero con simulazioni di fluidodinamica computazionale) applicata a un modulare: la calotta risulta molto più compatta e aerodinamica, mentre forme e progettazione della stessa incrementano le performance di sicurezza in caso d’urto.

Cattura3

Gli Interni, removibili e lavabili, trattati con carboni attivi di bamboo, antisudore e antibatterico sono in grado di evitare qualsiasi tipo di allergia; un inedito sottogola a scomparsa, e predisposizione EasyFit e sistema comunicazione SharkTooth completano le finiture interne portando il comfort acustico e climatico ai massimi livelli.

Cattura2dd

Il nuovo sistema brevettato permette la movimentazione automatica della visiera principale sia quando si apre il casco (Auto-Up), per usarlo in configurazione jet, sia quando lo si chiude (Auto-Down), per usarlo come un vero e proprio integrale; la visiera inoltre è dotata di chiusura Autoseal (chiusra ermetica della visiera per maggiore insonorizzazione e protezione dagli agenti atmosferici) con sistema antiappannante Pinlock MaxVision e visierino interno (retraibile) parasole più grande del 23% rispetto al modello Evo-Line.

Catturass

Ben 17 Grafiche scelte per questo modello, e tutte puntano su di uno stile tecnlogico e high visibility, senza dimenticare i sempre apprezzati Total Black e Total White. Disponibile nelle taglie dalla XS alla XL, con un peso di soli 1.650 gr e 5 Anni di garanzia (registrandosi sul sito della Casa madre) a partire da 406,70 euro.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Caschi

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Articoli correlati

Shark – Evo-One 2

Il nuovo modello del casco che ha rivoluzionato il concetto di "modulare"

di 26 marzo, 2018
Apparso per la prima volta durante uno spot televisivo in occasione della prima gara del Motomondiale in Qatar il 18 Marzo, l'ultima evoluzione del casco modulare Shark Evo-Line. Testimonial d'eccezione per il lancio del nuovo modello: il pilota francese Johann Zarco.
Shark – Evo-One 2Shark – Evo-One 2

Shark Evo-One 2 è un casco dall’estetica impattante, racchiude tutte le ultime innovazioni del reparto R&D dell’azienda di Marsiglia. Si tratta di un Modulare con doppia omologazione P/J (utilizzabile in marcia sia aperto che chiuso) può essere usato come un Jet o un vero e proprio integrale. E’ stato presentato, per la prima volta in uno spot televisivo, in occasione del GP di Losail in Qatar classe Motogp, con un testimonial d’eccezione: il pilota SHARK Johann ZARCO.

5

La calotta è in termoplastica iniettata di ultima generazione (con spessori, rigidità e nervature calibrate dalla progettazione a elementi finiti) e rappresenta il primo esempio della tecnologia Shark CFD (Computational Fluid Dynamics, ovvero con simulazioni di fluidodinamica computazionale) applicata a un modulare: la calotta risulta molto più compatta e aerodinamica, mentre forme e progettazione della stessa incrementano le performance di sicurezza in caso d’urto.

Cattura3

Gli Interni, removibili e lavabili, trattati con carboni attivi di bamboo, antisudore e antibatterico sono in grado di evitare qualsiasi tipo di allergia; un inedito sottogola a scomparsa, e predisposizione EasyFit e sistema comunicazione SharkTooth completano le finiture interne portando il comfort acustico e climatico ai massimi livelli.

Cattura2dd

Il nuovo sistema brevettato permette la movimentazione automatica della visiera principale sia quando si apre il casco (Auto-Up), per usarlo in configurazione jet, sia quando lo si chiude (Auto-Down), per usarlo come un vero e proprio integrale; la visiera inoltre è dotata di chiusura Autoseal (chiusra ermetica della visiera per maggiore insonorizzazione e protezione dagli agenti atmosferici) con sistema antiappannante Pinlock MaxVision e visierino interno (retraibile) parasole più grande del 23% rispetto al modello Evo-Line.

Catturass

Ben 17 Grafiche scelte per questo modello, e tutte puntano su di uno stile tecnlogico e high visibility, senza dimenticare i sempre apprezzati Total Black e Total White. Disponibile nelle taglie dalla XS alla XL, con un peso di soli 1.650 gr e 5 Anni di garanzia (registrandosi sul sito della Casa madre) a partire da 406,70 euro.

http://moto.motorionline.com/2018/03/26/shark-evo-one-2/