BMW C Evolution Long Range, salgono prestazioni ed autonomia, +60% [PROVA SU STRADA]

Affianca il modello “standard”, che invece si guida come un 125

di

BMW C Evolution Long Range - L’utilizzo della medesima tecnologia vista sulla i3 consente di incrementare l’autonomia da 100 a 160 km, con batterie dall’ingombro invariato. Salgono anche le prestazioni

BMW C Evolution Long Range, salgono prestazioni ed autonomia, +60% [PROVA SU STRADA]

Lo scooter elettrico dell’elica non è più una novità, abbiamo avuto modo di provarlo per la prima volta oltre 3 anni fa (qui l’articolo), e successivamente per una seconda volta (qui il nostro articolo completo di video), con il MY2017 però si fa in due, con l’allestimento standard, il cui prezzo scende a 14.400 euro (erano 15.750), che viene affiancato dall’opzione Long Range, con un costo di ulteriori 1.500 euro. Di cosa si tratta? Di una nuova tecnologia applicata al pacchetto batterie, la cui densità sale, facendo aumentare la quantità di energia immagazzinata. Il dato più evidente è proprio quello dell’autonomia, che passa da 100 a 160 km, ma con l’adozione delle nuove batterie si è deciso di utilizzare anche una diversa gestione del propulsore, la cui potenza continua è ora di 19 kW (26 CV), 8 kW (11 CV) in più rispetto al modello standard. Sale anche la velocità massima, sempre limitata elettronicamente, ma ora a quota 129 km/h (invece di 120).

Evolve e raddoppia
BMW_C_Evolution_pss_2017_05

La scelta è stata quella di non sostituire il precedente modello, ma di affiancarlo con questa versione, vuoi per motivi legati alla possibilità di guidare il meno performante anche con patente A a 16 anni, oppure con la B, esattamente come una motocicletta da 125 cc, ma anche per differenziarli nel prezzo. Quest’ultimo resta certamente importante, partendo da 14.400 euro, che diventano 15.900 per il Long Range, ed è di fatto l’unico grosso difetto, se così possiamo definirlo, che ostacola la diffusione di un prodotto davvero ottimo. Abbiamo avuto modo di testare altri veicoli elettrici, ma onestamente, ogni volta che ci capita di risalire in sella al C Evolution, a noi appare sempre come la migliore alternativa per la mobilità urbana e non, dato che ora l’autonomia consente di fare qualche giro fuori porta.

Pochi ritocchi, sempre sorprendente alla guida
BMW_C_Evolution_pss_2017_02

Nella guida del rinnovato C Evolution cambia poco, nell’estetica ha la medesima livrea ionic silver metallizzato / electricgreen, ma con una nuova grafica per il tunnel centrale della variante Long Range. La gestione dell’erogazione della potenza garantisce prestazioni ancora più brillanti, come accennato, con uno 0-100 che viene coperto in due decimi di secondo in meno (6.8 contro 7), mentre la soglia dei 50 viene raggiunta sempre in 2.8 secondi. Prestazioni da scooter sportivo, ma i dati non rendono l’idea di quanto “vada forte” il C Evolution, al punto che il pur potente impianto frenante, con un doppio disco da 270 mm all’anteriore morso da una pinza a due pistoncini, uno singolo sempre da 270 al posteriore, può faticare a fermare i 275 kg, se ci si lascia prendere la mano. Il problema è il totale silenzio, con il solo fischio del motore elettrico ad accompagnare la impressionante accelerazione.

BMW_C_Evolution_pss_2017_06

Senza buttare un occhio al tachimetro si rischia di sfiorare la velocità massima da un semaforo all’altro, con gli spazi di arresto che salgono di conseguenza. Il caso concreto, che ci aiuta a spiegare il livello di prestazioni e l’immediatezza di accelerazione e ripresa del C Evolution, è un semaforo che sta per diventare rosso. La reazione istintiva, quella di aprire il gas e lasciarlo solo ad incrocio raggiunto, ci porta ad arrivarci un istante dopo aver pensato di farlo, ma a velocità fin troppo elevate. Il ritardo e le lentezze di un veicolo a propulsione termica diventano il passato, si entra in una sorta di nuova dimensione, che ci fa pensare (forse qualche nostro coetaneo se lo ricorderà) di essere Automan nella serie televisiva di fantascienza degli anni ’80. Sempre presenti le 4 modalità di guida, con la Eco Pro che viene affiancata dalla Dynamic, Sail e Road. Oltre alla erogazione della potenza vanno ad incidere sul freno motore rigenerativo, che può arrivare a livelli che, con uno stile di guida corretto, arrivano a ridurre di molto l’uso dei freni.

Le nuove batterie
BMW_C_Evolution_pss_2017_08

Ciò che rende un prodotto migliore il nuovo BMW C Evolution Long Range, più che le prestazioni leggermente incrementate, è ovviamente l’autonomia, notevolmente più elevata: da circa 100 a 160 km. Il tutto senza aggravi in termini di dimensioni e peso. La tecnologia è la medesima adottata in campo automobilistico, ovviamente anche dalla cugina i3, che incrementa la “densità” delle batterie in termini di energia immagazzinata. Le nuove celle Samsung SDI 94 Ah, come dice il nome, passano dai precedenti 60 a 94 Ah. Trattandosi di 36 celle da 3.75 V, la capacità complessiva sale da circa 8.1 kWh della versione “standard” a 12.7 kWh. Nuovo il cavo di ricarica, con una sezione più ridotta, mentre i tempi di ricarica salgono di conseguenza alla capacità delle batterie. Come sempre si può scegliere la potenza di assorbimento, variandola da un minimo di 6 ad un massimo di 13 A, con un tempo massimo di ricarica di circa 4 ore e mezza.

Quanto consuma?
BMW_C_Evolution_pss_2017_07

Abbiamo rilevato un dato di circa 8 kWh per 100 km (il valore dichiarato nel ciclo WMTC) è di 9. Abituati a litri di benzina questo dato, da solo, dice poco. Se però facciamo una equivalenza (ipotizzando 0,22 euro / kWh e 1.5 come costi di elettricità e benzina), siamo nell’ordine di un litro di benzina per percorre 100 Km, quando con un maxi scooter ne servirebbero circa 5! Con una breve ricarica durante il viaggio e magari scegliendo una statale invece dell’autostrada, è possibile anche portarlo al mare per le ferie o per un week end, data l’autonomia reale molto vicina al valore dichiarato da BMW.

BMW_C_Evolution_pss_2017_01

Abbigliamento del tester:
Giacca: Tucano Urbano Urbis 5G

Pantaloni: Tucano Urbano Panta Urbis 5G

Guanti: Tucano Urbano Tetris

Scarpe: Alpinestars Vulk Shoes

Casco: Tucano Urbano El’Jet

6th dicembre, 2017

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Lascia un commento





Copyright © 2011 Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.IVA 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini