Suzuki GSX-250R: una sportiva che ama anche la città [PROVA SU STRADA]

Dal Giappone arriva una moto di media cilindrata divertente e sfruttabile tutti i giorni

di

Il motore è un bicilindrico da 250 cm3 che eroga una potenza di 25 CV a 8.000 giri/min, perfetti per l'uso quotidiano e per qualche puntata fuori porta

Suzuki GSX-250R: una sportiva che ama anche la città [PROVA SU STRADA]

Guidare una moto di piccola cilindrata significa calarsi in una realtà diversa, ma a volte anche piacevolmente sorprendente. È quanto accaduto salendo sulla Suzuki GSX-250R piccola, appunto, ma solo nella cilindrata. Si tratta, infatti, di una moto vera, con buone prestazioni e assolutamente versatile. Voglio dirlo subito: questo test è stato esaltante e assolutamente positivo. Certo, non essere una “grande” comporta qualche compromesso – che vedremo più avanti – ma questa può essere la scelta giusta per chi cerca un’alternativa divertente e performante ai tanti scooter medi che affollano il mercato.

Estetica e finiture:

Rating: ★★★★½ 

Look sportivo, sembra di cilindrata superiore

Suzuki_GSX250R_prova_su_strada_2017_019

Questa Suzuki GSX-250R è bella, non ci sono altre definizioni. L’esemplare in oggetto per la prova ha il plus di avere le colorazioni racing della Moto GP, fattore che ne aumenta il fascino e che cattura l’attenzione a ogni suo passaggio. La livrea asseconda al meglio i tratti spigolosi e moderni della carena. Il cruscotto è completamente digitale e offre un’ampia gamma di informazioni. Oltre a velocità di crociera e giri del motore, abbiamo l’ora (sia mai che ci si faccia prendere la mano e non si rientri a casa…) ma anche l’indicatore della marcia inserita, molto comodo non solo per i principianti, il totale dei chilometri percorsi e le varie spie per folle, livello olio e stato motore. Da notare l’indicatore dell’ABS (il sistema è di serie) e l’indicatore RPM che avvisa il pilota quando è ora di cambiare marcia. Perfetto per chi è alla sua prima esperienza sulle due ruote e non vuole “tirare” troppo il motore affidandosi solo alle proprie orecchie.

Suzuki_GSX250R_prova_su_strada_2017_005

Da rivedere alcune finiture dall’aria un po’ troppo trascurata. In particolare le leve e la zona delle selle di pilota e passeggero, comode ma dall’aria forse un po’ vecchiotta. Ma ripetiamo, il comfort è buono. peccato che sotto la sella del secondo ci sia spazio solo per i documenti.

Molto belle, invece, le finiture dei cerchi anteriori e posteriori coi due grandi dischi freno e il bordo rosso, a contrasto sul nero, che richiama il mondo dei GP.

Motore e prestazioni:

Rating: ★★★★☆ 

Bicilindrico allegro e sempre sfruttabile

La Suzuki GSX-250R è spinta da un motore bicilindrico da 250 cm³ che eroga una potenza di 25 CV a 8.000 giri/minuto, profondamente rivisto dagli ingegneri giapponesi per massimizzare la coppia ai bassi e medi regimi, rendendo la moto sfruttabile in ogni circostanza. Tale lavoro di cesello ha consentito anche di migliorare i consumi (la casa dichiara 480 km con un pieno) ora ai vertici della categoria. Il motore soddisfa i nuovi standard Euro 4. Al di là dei numeri, le sensazioni date dal propulsore sono ottime.

Suzuki_GSX250R_prova_su_strada_2017_009

Lo spunto al via c’è, così come la regolarità nei tratti extra urbani da affrontare non full gas. Agli altri regimi spunta un effetto “crunch” nel suono molto piacevole. Aiuta a ricordarsi cosa stiamo guidando e perchè no, tornare un po’ indietro nel tempo di qualche anno.

Guida e maneggevolezza:

Rating: ★★★★½ 

Agile e leggera, il traffico è il suo regno
Suzuki_GSX250R_prova_su_strada_2017_013

La GSX-250R si guida bene in tutte le condizioni d’asfalto grazie all’azzeccata proporzione delle misure e alla taratura delle sospensioni. I semi manubri sono in posizione relativamente bassa, per sottolineare indole racing della moto in oggetto, ma in realtà trovare la migliore posizione di guida è semplicissima. Entrambi i piedi si appoggiano saldamente a terra, le ginocchia non si affaticano mai così come le spalle, anche durante l’uso più estremo, tra tornanti stretti e cambi di direzione. Una caratteristica, questa che fa pensare che la GSX-250R possa essere utilizzata anche per i viaggi di media lunghezza, magari il classico casa-lago o casa-montagna del weekend, con una bella borsa montata sul serbatoio.

Suzuki_GSX250R_prova_su_strada_2017_056

I nuovi cerchi a 10 razze, accoppiati agli pneumatici, forniscono una presa solida sulla strada ed un look da sportiva vera. La potenza frenante è fornita dai freni a disco a margherita all’anteriore e al posteriore. Il sistema antibloccaggio realizzato da Bosch è disponibile per offrire ancora maggiore fiducia e controllo della moto.

Prezzo e consumi:

Rating: ★★★★☆ 

Forse un po’ cara ma si può usare praticamente tutto l’anno
Suzuki_GSX250R_prova_su_strada_2017_012

Per comprare la nuova GSX-250R servono 5.540 euro. Non pochi in senso assoluto, allineati al prezzo di un discreto scooter di media cilindrata che offrirà più protezione e comfort, ma minore sensazione di guida. Forse, rispetto alla cifra a cui è in vendita, qualche particolare potrebbe essere maggiormente curato. Piccoli dettagli che, però, potrebbero fare la differenza al momento dell’acquisto. La leva del freno anteriore ha un aspetto troppo spartano, mentre il manubrio è ben realizzato, ma il capolino non è regolabile in altezza. Questo stride con la vocazione velatamente turistica del mezzo che – a dispetto del nome che richiama il mondo racing – può e deve essere sfruttata per macinare chilometri e non per staccare tempi in pista. Generosa la marmitta, che fa assomigliare la 250 alle sorelle maggiori. Tutta apparenza, è vero, ma a chi non piace ricevere gli apprezzamenti per la propria moto?

Suzuki_GSX250R_prova_su_strada_2017_024

La casa dichiara 480 km di autonomia con un pieno di benzina. Si tratta di un valore molto vicino alla realtà, anche sfruttando la moto in condizioni non ideali, mettendola alla frusta per intenderci. I consumi restano bassi, per la gioia del portafoglio, ma non ci sono compromessi nelle prestazioni.

Suzuki_GSX250R_prova_su_strada_2017_004

PRO E CONTRO
Ci piace:
Maneggevolezza, posizione di guida, linea sportiva
Non ci piace:
Qualche dettaglio costruttivo come le leve di frizione e freno anteriore

GSX-250R: la Pagella di Motorionline

Motore:★★★½☆ 
Maneggevolezza:★★★★½ 
Cambio e trasmissione:★★★★☆ 
Frenata:★★★★☆ 
Sospensioni:★★★★½ 
Guida:★★★★½ 
Comfort pilota:★★★★½ 
Comfort passeggero:★★★★☆ 
Dotazione:★★★★½ 
Qualità/Prezzo:★★★½☆ 
Linea:★★★★½ 
Consumi:★★★★☆ 

Servizio fotografico: Matteo Pozzi

Abbigliamento del tester:
Giacca: Spidi
Pantaloni: Spidi
Guanti: Spidi
Stivali: Spidi
Casco: Caberg Drift

30th novembre, 2017

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Lascia un commento





Copyright © 2011 Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.IVA 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini