BMW Motorrad Race Trophy: Markus Reiterberger vince l’edizione 2017

Alle sue spalle rispettivamente Sébastien Le Grelle e Jordan Szoke

di

Il tedesco si è laureato campione count percorso netto, conquistando in questa stagione il punteggio massimo possibile, ovvero 500 punti

BMW Motorrad Race Trophy: Markus Reiterberger vince  l’edizione 2017

BMW Motorrad Race Trophy – È Markus Reiterberger il vincitore dell’edizione 2017 del BMW Motorrad Race Trophy. Il tedesco si è così laureato per la seconda volta in carriera miglior pilota privato al mondo, tra tutti quelli della “famiglia sportiva” BMW Motorrad, conquistando in questa stagione il punteggio massimo possibile, ovvero 500 punti. In seconda posizione s’è classificato il belga Sébastien Le Grelle, mentre in terza posizione troviamo il vincitore della passata edizione: il canadese Jordan Szoke.

Quest’anno, la BMW Motorrad Motorsport aveva messo in palio un montepremi globale di 100.000 euro, che è stato distribuito tra i trenta partecipanti meglio classificati. Sono stati assegnati anche vari bonus in diverse categorie, come ai nove piloti e squadre che hanno vinto il titolo nelle loro rispettive serie, o al “Best BMW Rider in Class” ed al “Best Newcomer”. La cerimonia di presentazione per i migliori partecipanti e squadre s’è svolta venerdì a Berlino (Germania) presso lo stabilimento della BMW Motorrad. I punti in classifica nel BMW Motorrad Race Trophy vengono assegnati utilizzando un sistema complesso. Un pilota può conquistare al massimo 500 punti, indipendentemente dal numero di gare cui prende parte nel suo rispettivo campionato d’appartenenza. Il punteggio totale è composto dai punti conquistati ad ogni singola gara, sommati ai punti di bonus, come quelli attribuiti per le pole position o per la vittoria del titolo.

Un successo netto che Reiterberger ha commentato così: “Quella del 2017 è stata una grande stagione per me e la vittoria nel BMW Motorrad Race Trophy è il modo migliore per concluderla. Sono molto orgoglioso d’aver vinto questo trofeo per la seconda volta in carriera. Tanto più che ho, per giunta, conquistato il punteggio massimo. Il numero di partecipanti cresce ogni anno e la concorrenza è ormai molto agguerrita, formata da diversi piloti BMW molto forti e vincenti, che competono in una vasta gamma di campionati. Credetemi: non è per nulla semplice tener testa ad una simile concorrenza in seno alla famiglia BMW. Torno volentieri con la mente alla stagione appena conclusa. Il nostro motto è: ‘Solo il lavoro di squadra permette di concretizzare i sogni’. Lo abbiamo dimostrato. Siamo una piccola squadra, ma molto unita ed efficiente. Anche gli ingegneri della BMW Motorrad Motorsport, che collaborano con noi supportandoci molto efficacemente, fanno parte integrante di questo team. Abbiamo conquistato molti successi e ci siamo tolti diverse soddisfazioni insieme quest’anno. Ora, il nostro obbiettivo è quello di continuare su questo slancio l’anno prossimo, nel FIM Superstock 1000 European Championship“.

Nell’edizione 2017, Reiterberger è riuscito nell’eccezionale impresa di conquistare il punteggio massimo di 500 punti. Il pilota tedesco, che ha corso nell’International German Championship (IDM), ha conquistato tutte le pole position e vinto 13 gare su 14, conquistando ovviamente il titolo di campione con netto anticipo, in sella alla sua BMW S 1000 RR, schierata dal Van Zon-Remeha-BMW Superbike Team. Ha scartato il suo “peggior” risultato, ovvero il secondo posto nella prima gara stagionale, disputata al Nürburgring (Germania). Reiterberger ha ricevuto 15.000 € di premio per la sua vittoria nel Race Trophy. Lui e la sua squadra hanno anche ricevuto vari bonus per la conquista del titolo nell’IDM (vedi più in basso, per i dettagli).

27th novembre, 2017

Tag:, , , , , ,

Lascia un commento





Copyright © 2011 Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.IVA 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini